Arcoiris TV

Chi è Online

363 visite
Libri.itTHE STAN LEE STORY - edizione limitataLEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNIANNIE LEIBOVITZ: THE EARLY YEARS 1970-1983WALT DISNEYLIVING IN ASIA VOL.1

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: video

Totale: 75

Il Manipolatore -

Delle volte, l'impotenza in cui si viene gettati costringe l'uomo ad adottare comportamenti che a occhi comuni possono sembrare indegni,ma spesso le cose non sono come sembrano.

Visita il sito: www.ltmd.it

Microtelevisone, Macrotelevisone... Quale televisone?

Microtelevisione, macrotelevisione.
Quale televisione?
(2004 - 34 min.)
Filmato che sintetizza le due tavole rotonde interne all'evento Microtelevisione, macrotelevisione, quale televisione?, che ha avuto luogo nel maggio scorso ad Urbino e Pesaro. I partecipanti, figure di rilievo del mondo della televisione (e non solo), hanno avuto modo di confrontarsi sull'evoluzione del mezzo televisivo, sulle potenzialità espressive ed artistiche, e sul peso che il medium esercita sulla società contemporanea. Grazie alle testimonianze di personaggi come Mario Sasso, autore di numerose delle sigle televisive degli ultimi quarant'anni, o di Carlo Quartucci, autore e regista teatrale - suo il Moby Dick trasmesso dalla seconda rete all'inizio degli anni '70 -, si è offerto al pubblico un quadro particolarmente chiaro dell'evoluzione e dell'involuzione della televisione, nel corso di cinque decenni. Gli interventi di Giulio Calcinari, autore dei programmi televisivi che negli ultimi anni hanno riscosso maggior successo, di Cinzia Curti, rappresentante di Digitaly - canale satellitare italiano -, e di Roby Russo, autore della prima tv di strada, Mobil Tv, hanno fornito esempi della condizione attuale della televisione, e di come e dove sia possibile reperire forme di comunicazione alternative ed efficaci.
Foto dal video e altri filmati realizzati dallo studio video Alea sono visibili sul sito: www.studiovideoalea.it

Videomanuale giochi scatola STONE AGE

Videomanuali giochi da tavolo:Stone AgeAutore: Michael TummelhoferDipendenza dal linguaggio: NessunaGiocatori: 2-4Durata media: 60-90 minutiDifficoltà: MedioAmbientazione: PreistoriaMeccaniche: Gestione risorse, Collezione oggetti, PiazzamentoArgomenti: Insediamenti, Palazzi/EdificiIn Stone Age, i giocatori sono a capo di una tribù di uomini primitivi inizialmente composta da 5 lavoratori che deve lottare per sopravvivere, costruire capanne, acquisire attrezzi per raccogliere le materie prime in maniera più efficiente, cercare di riprodursi, far crescere il proprio livello di produzione agricola ed infine acquisire sempre maggiori conoscenze "culturali". Alla fine del gioco risulterà vincitrice la tribù che si sarà contraddistinta per aver sviluppato meglio la propria cultura ed avrà ottenuto il numero maggiore di punti vittoria.

Visita il sito: www.telestreeti3.it

Saverio Tommasi alla scoperta di Comunione e Liberazione

Ho trascorso 12 ore al Meeting di Rimini 2011, quello di Comunione e Liberazione. Dodici ore fra integralismi cattolici, voti di castità e tanta, tanta amicizia.

Visita il sito: www.saveriotommasi.it

Cinema e arti elettroniche

Cinema e arti elettroniche
(2003 - 40 min.)
Si tratta di un documentario girato a Roma, al Teatro Palladium, durante il convegno svoltosi dal 10 al 14 dicembre 2003, e riguardante i nuovi strumenti di cui l'arte visiva fruisce, ed il modo in cui questi incidono e trasformano l'arte stessa. Gli interventi sono numerosi e particolarmente degni di attenzione. La prima parte del filmato è dedicata agli artisti, italiani e stranieri, che hanno illustrato la propria poetica, proiettando opere e confrontandosi direttamente con la platea; la seconda riguarda le tavole rotonde, durante le quali un nutrito gruppo di personaggi del mondo dell'arte o della critica (da Carlo Lizzani ad Alberto Abruzzese, da Gianni Toti a Carlo Freccero), ha espresso i propri pareri riguardo il perenne modificarsi del medium, e il conseguente divenire dell'espressione artistica. Chiude un estratto dallo spettacolo di Carlo Quartucci e Carla Tatò, rappresentato nella serata conclusiva.
Foto dal video e altri filmati realizzati dallo studio video Alea sono visibili sul sito: www.studiovideoalea.it

Alea?

Alea?
(2003 - 5 min.)
Condizione di perenne ricerca della casualità estetica. Si parte dal seguente quesito: è possibile maturare, o recuperare, quella condizione artistica che permetta di accogliere in modo autentico ciò che viene da altrove; senza, quindi, che dietro la ricezione si celi la volontà violenta di rovesciare sul singolo l'ingombrante bagaglio della memoria dell'artista? Il bambino che solleva il braccio e, indicando e circoscrivendo un frammento di natura, afferma idealmente "quello!", con intento ed immediatezza fotografica - è davvero accogliente? E se l'artista raggiunge la condizione di apertura infinita, è ancora in grado di fare arte? Il filmato percorre questi luoghi, usufruendo della musica di Krzysztof Penderecki.
Foto dal video e altri filmati realizzati dallo studio video Alea sono visibili sul sito: www.studiovideoalea.it

La guerra dei poveri

Quello che vedrete e ascolterete in questo video è ciò che sta accadendo oggi, sotto i vostri occhi o a centinaia di chilometri di distanza ma il risultato non cambia. Perchè si è arrivati a tanto? Chi è o chi sono i colpevoli? Ognuno si dia una risposta, perchè dove ci sono domande ...Promosso da Arcoiris Tv Bologna

Visita il sito: www.diciamolatutta.tv

La Buonafede

Lello Voce e Luca BAssanese, due artisti da sempre fuori dagli schemi, lanciano la loroscomunica ai media con un brano dal titolo "La Buonafede", dove le note si alternano alle parole in un sapiente e trascinante intrecciodi musica e spoken words.Diretto e prodotto artisticamente da Stefano Florio per Buenaonda, un progetto anomalo che vede più realtàintellettuali fondersi per diventare messaggio, grido contro l'instabilità e l'insoddisfazione di questi tempi martellati da un informazionepersistente ed insistente dove nessuno può dire di non sapere ma dove molti si ostinano a non vedere e ad ignorare.
Visita il sito: http://www.myspace.com/labuonafede

Visita il sito: www.myspace.com

You Reporter - Corso di muliculturalità e videogiornalismo

I giovani vivono quotidianamente la multietnicità presente nei vari contesti sociali, soprattutto a livello scolastico, dove entrano in contatto in prima persona (più da vicino rispetto agli adulti) con le problematiche e le opportunità ad essa connesse. Allo stesso tempo sono più vulnerabili ed esposti al clima di tensione sociale acuitosi in particolar modo negli ultimi anni anche in Italia, non avendo peraltro gli strumenti adatti a prendere coscienza autonomamente della situazione, essendo spesso soggetti passivi dei media.Il progetto You Reporter, ideato dal gruppo locale Yap di Bologna e realizzato assieme all’associazione culturale NADiRinforma e con il sostegno del Comune di Zola Predosa e della Provincia di Bologna, ha visto la partecipazione di circa 20 ragazzi in età compresa tra i 12 e i 18 anni. I giovani reporter hanno preso parte ad un laboratorio di videogiornalismo partecipativo e usato le conoscenze tecniche apprese per realizzare un reportage/inchiesta sull’integra

Visita il sito: www.mediconadir.it

Saverio Tommasi: non insegnate ai bambini

Non è la migliore inchiesta che abbia realizzato. È un video "povero", da questo punto di vista. Alcune immagini rubate in una scuola media statale, a Firenze, e poco altro. Ma sono immagini che rimandano a insegnamenti e situazioni su cui sarebbe necessario riflettere e prendere posizione. Farci sentire. Il fatto è questo: alla scuola media statale Poliziano è attaccato un manifesto che "insegna" ai ragazzi a confondere peccatori presunti con criminali veri, insegnando la condanna al posto della giustizia.Saverio Tommasi

Visita il sito: www.saveriotommasi.it