Arcoiris TV

Chi è Online

608 utenti
Libri.itLA MAGIA DEL MANOSCRITTO. COLLEZIONE PEDRO CORRA DO LAGON.197 BRUTHER (2012-2018)GEORGE HERRIMAN, THE COMPLETE KRAZY KAT IN COLOR 1935-1944SIGNOR SINGHIOZZOWINSOR MCCAY. THE COMPLETE LITTLE NEMO 19101927

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: test

Totale: 75

ULTIMO FIORE

INDIANS LOVE.Questo era il titolo originale del brano. Nato tra il connubio di una musicalità che ricorda in grandi linee i suoni degli Indiani d'America e un testo che elogia la delicata bellezza di una donna.

Visita: www.morenocorelli.it

LA MACCHINA DEL TEMPO

Ci si può innamorare anche in circostanze inaspettate, per caso, senza avere previsto nulla. Si può guardare una persona, frequentarla ed entrare poi nella sua vita lentamente, sostituendo una semplice amicizia con una storia di passione, lasciando che il tempo decida al posto tuo.

Visita: www.morenocorelli.it

Incontro sul biotestamento

Il sig. Beppino Englaro per diciassette anni ha condotto alla luce del sole una strenua lotta per far riconoscere a sua figlia Eluana, e a tutti noi, il diritto a non essere “priva di morte e orfana di vita”. L’odissea sua e di sua figlia hanno costretto società e istituzioni a fare i conti con un tema rimosso, che chiama in causa l’autodeterminazione dell’individuo e la laicità dello stato. In questo Friuli che tanta parte ha avuto nella vicenda, il Sunsplash è orgoglioso di salutare il suo pubblico proprio con papà Beppino.BEPPINO ENGLAROSecondo molti uno dei pochi eroi civili rimasti all’Italia, Beppino Englaro per diciassette anni ha lottato strenuamente per far riconoscere a sua figlia Eluana il diritto a non essere “priva di morte e orfana di vita”, come scrisse Guido Ceronetti. Una battaglia di civiltà di cui si è parlato in tutto il mondo. E la sua battaglia continua anche oggi, grazie alla fondazione di “Per Eluana”, per impedire che ad altri possa toccare il destino di sua figlia.TOMMASO CERNOUno dei più brillanti giornalisti del Friuli, già giovanissimo caporedattore del Messaggero Veneto, è da poco approdato a "l'Espresso", una delle più prestigiose testate italiane. Impegnato nella battaglia per i diritti delle persone omosessuali, è stato fra i promotori del Gay Pride di Venezia. Ha pubblicato il saggio L'ingorgo, oltre ad aver giocato un ruolo essenziale nella vicenda di Eluana Englaro.FERRUCCIO SAROUna delle figura politiche più influenti del Friuli degli ultimi anni, Ferruccio Saro ha attraversato indenne il passaggio dalla prima alla seconda repubblica, e la scomparsa del PSI, partito nel quale si è svolta la prima parte della sua vita politica. Senatore del Pdl, si è distinto nel dibattito nazionale per il sostegno dato a Beppino Englaro e la battaglia politica a favore del biotestamento.IGNAZIO MARINOIgnazio Marino è uno dei più brillanti chirurghi del panorama mondiale, con numerose esperienze negli Stati Uniti dove ha vissuto per anni. Specializzatosi in trapiantologia ha prodotto una casistica sterminata. Di cultura e fede cattolica, da presidente della Comm. Sanità del Senato ha promosso un disegno di legge a favore del testamento biologico, rivendicando una visione laica della politica in primo luogo proprio sui temi etici. Da pochissimi giorni ha lanciato la sua candidatura per la segreteria nazionale del PDLUIGI PEDRAZZIUna delle voci più importanti del pensiero politico cattolico, sostenitore di Giuseppe Dossetti, Luigi Pedrazzi è stato fra i fondatori, negli anni '50, del gruppo del Mulino: già direttore della rivista, presidente dell’editrice e dell’Istituto Cattaneo, è ora presidente dell’Associazione di cultura e politica «il Mulino». Tra i suoi libri: Sette giorni a Sovere (2002) e Resistenza cattolica (2006).

Visita: www.rototom.com

La guerra dei padri raccontata dai figli

NADiRinforma propone l'incontro tenutosi il 13 maggio '09 presso l'Aula Magna Istituto comprensivo di Vado-Monzuno (Bo) “La guerra dei padri raccontata dai figli; le problematiche del passaggio delle memorie famigliari”, parte del progetto educativo "Linea Gotica, linea della memoria" che prese avvio a seguito del convegno “Una montagna di Pace: la linea Gotica dei monti della Riva, 8-9 giugno 2002”, dove reduci americani, tedeschi e partigiani raccontarono la loro esperienza di guerra sui Monti della Riva. Con questo progetto si è voluto avviare il processo interiore di rielaborazione dell'ultimo conflitto mondiale che vide coinvolte l'Italia e l'Europa. Al centro dell'attività è stato posto l'uomo-soldato, la sua vita da quando era civile fino a quando è arrivato al fronte, per concludersi alle problematiche legate alla rielaborazione del ricordo. Questi aspetti personali sono trattati dai tre punti di vista: alleato, tedesco e partigiano. La metodologia si propone di raccontare con i fatti la complessità della guerra – per quanto possibile – in tutti i suoi aspetti: economico, militare, sociale e personale, andando oltre alle affermazioni superficiali legate all'orrore, alla brutalità o alla fatalità. Vuole cercare di spiegare non solo come sia stato possibile arrivare a ciò ma, soprattutto, focalizzare il cambiamento interiore delle persone coinvolte. La guerra cambia gli uomini, cambia la percezione della realtà, cambia la scala dei valori e il ritorno alla normalità non è né semplice né scontato.Parlare di storia, delle esperienze vissute di questi uomini-soldati serve a vedere la guerra da dentro ed emerge con chiarezza ed evidenza il messaggio di pace e il rispetto dell'altro. Scrive Freud: "Tutto ciò che fa sorgere legami emotivi tra gli uomini deve agire contro la guerra"Ha presentato:Dott.ssa Nunzia Nardiello – Dirigente scolastico Istituto comprensivo di Vado-MonzunoHanno condotto:Prof.ssa Elisabetta Tosti – Istituto comprensivo di Vado-Monzuno, referente progetto S.E.Me.Massimo Turchi – coordinatore didattico del progetto S.E.Me.Sono intervuti:Alessandro Baldi – MonzunoDavide Perlini – Castiglione dei Pepoli – (vedi lettere ad Arcoiris “La mia storia: alla ricerca di mio padre”)

Visita: www.progettolineagotica.eu

Bugie Nere

Videopoesia tratta dal libro "Bugie Nere" di Ians C. Ghorbitir, edito nel 2009. Questa é una parte molto sensuale ed immaginifica del libro, il racconto del cammino verso il paese "fatato" e l'incontro con l'elfo del bosco.

Visita: www.bugienere.it

Emilio Fede TG4 sulle proteste al G20 - Esempio di

Risvegli... Stanno cercando in tutti i modi di tenerci all'oscuro del risveglio globale in atto.Nonostante la frammentazione sociale che si rispecchia in una frammentazione anche dell'attivismo, vediamo una direzione comune che si sta delineando: la gente comune ha iniziato a capire i meccanismi e a vedere i fili che muovono le loro vite.Per questo gli organi di informazione cercano disperatamente di minimizzare o far passare queste proteste per deplorevoli, insensate ed estremiste.Ma il loro gioco "dividi e conquista" sta giungendo al termine.Il mondo è uno solo. Noi siamo il mondo. Noi siamo uno.

Visita: farabutto.splinder.com

Appello per la vita di Pino Masciari

Appello di Marisa Masciari alle istituzioni italiane.Pino Masciari, testimone di giustizia, ha denunciato la ‘ndrangheta e le sue collusioni con il mondo della politica.La criminalità organizzata ha distrutto le sue imprese di costruzioni edili, bloccandone le attività sia nelle opere pubbliche che nel settore privato, rallentando le pratiche nella pubblica amministrazione dove essa è infiltrata, intralciando i rapporti con le banche con cui operava. Tutto ciò dal giorno in cui ha detto basta alle pressioni mafiose dei politici ed al racket della ‘ndrangheta.Visita il suo sito per capire a fondo la vicenda e la situazione attuale dell'ex imprenditore.

Visita: www.pinomasciari.org

L'onda studentesca bolognese invade. Bartleby occupa

NADiRinforma: Il 25 marzo 2009 il movimento dell'onda studentesca occupa un edificio dell'Università di Bologna in una via centrale della città, rinominandolo Bartleby."Bartleby atelier della produzione indipendente nel tempo della crisi, quando la domanda su come liberare una vita possibile oltre il ricatto della precarietà si fa sempre più urgente.Un interrogativo che proveremo a porre nei prossimi mesi nelle aule universitarie e negli spazi pubblici, confrontandoci con altri movimenti e soggettività che questa crisi non la vogliono pagare.Bartleby è il tentativo di tradurre questa sfida nella metropoli: reddito contro la crisi come rottura del silenzio, come presa di parola dei non garantiti, come strategia generale di riappropriazione della ricchezza."

Visita: www.mediconadir.it

Alberto Maggi - Nuova introduzione alla lettura dei vangeli

Comunità Oikia informa:L'approccio con la lettura dei vangeli attraverso l'analisi del testo greco originario, rivela con straordinaria chiarezza la forza liberante e "pro-vocante" dell'annuncio evangelico.Ce lo offre Alberto Maggi (Ancona 1945), biblista della comunità dei Servi di Maria di Montefano, direttore del Centro Studi Biblici «G. Vannucci», cura la diffusione della ricerca scientifica nel settore biblico in Italia e all’estero. Ha studiato nelle Pontificie Facoltà Teologiche «Marianum» e «Gregoriana» (Roma) e all’«École Biblique et Archéologique française» di Gerusalemme.Collabora con la rivista «Rocca» ed ha curato per la Radio Vaticana la trasmissione «La Buona Notizia è per tutti!».Riprese effettuate a Montefano, il 5 marzo 2009, presso la sede del Centro Studi Biblici "G. Vannucci" della comunità dei Servi di Maria.Per info: www.studibiblici.it

Visita: www.oikia.info

Testimonianze – la strage di Marzabotto

Francesco Pirini è uno dei superstiti della strage di Marzabotto. Questo video racconta la sua vita e la sua memoria attraverso i luoghi che in questo modo hanno la possibilità di rivivere, dalle case che l'hanno ospitato, alla chiesa nella quale migliaia di persone hanno perso la vita.
L'importanza della testimonianza e dei luoghi della memoria è grandissima, i testimoni delle stragi cominciano a lasciarci ed è essenziale, e nostro dovere, recuperare la loro memoria affinchè essa non vada persa e quegli stessi luoghi tra molti anni non muoiano insieme alle persone ma continuino ad essere testimonianza viva di quello che successe.
Grazie alla collaborazione con Arcoiris TV è stato possibile realizzare questo filmato ricco di ricordi, di vita passata e di memoria.

Traduzione all'inglese a cura di Silvia Prendin