Arcoiris TV

Chi è Online

600 utenti
Libri.itSEBASTIO SALGADO. GOLD - edizione limitataMERLINO CONTRO BABBO NATALESEGRETO DI FAMIGLIAFREYDAL. MEDIEVAL GAMES. THE BOOK OF TOURNAMENTS OF EMPEROR MAXIMILIAN ILEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Tag: skatalites

Totale: 1

Skatalites

Gli Skatalites sono un gruppo dalla importanza storica incalcolabile per la storia del reggae: nei primi mesi del 1964 questa band fu formata da importanti musicisti della scena musicale di Kingston come Tommy McCook, Roland Alphonso, Lloyd Knibbs e Lloyd Brevett. Proprio Tommy McCook fu scelto come band-leader grazie alla sua bravura ed esperienza e fu proprio lui a cambiare il nome della band da Satellites a Skatalites, a sottolineare la grande popolarita’ in quel momento dello ska, lo stile musicale giamaicano nato dall’unione dei ritmi caraibici e del suono del rhythm & blues statunitense che accoglieva grandi favori sull’isola. Del nutrito organico originale facevano parte oltre ai due sax di McCook e Alphonso e a Knibbs alla batteria e Brevett al basso, altri grandi musicisti come Don Drummond al trombone, Johnny ‘Dizzy’ Moore alla tromba, Lester Sterling al sax alto, il giovanissimo Jackie Mittoo al piano e Jah Jerry Hines alla chitarra. Svariati altri personaggi erano coinvolti nelle numerosissime sessions che gli Skatalites suonarono negli studi di Kingston sotto differenti nomi d incarnazioni. Molti di questi musicisti ricevettero una educazione musicale alla famosa Alpha Boys School, una scuola diretta da suore e riservata ai ragazzi del ghetto con particolari problemi: i docenti musicali della Alpha Boys erano i migliori jazzisti della scena giamaicana del tempo ed i migliori elementi che finivano gli studi venivano regolarmente impiegati in bande militari o nelle numerose bands della scena dei locali notturni. Nella memoria degli amanti della tradizione storica del reggae, gli Skatalites rimangono come la piu’ importante original ska band mai esistita: le loro migliori registrazioni di strumentali con il nome Skatalites sono state immortalate da produttori come Coxsone Dodd, Duke Reid, King Edwards, Justin Yap e Randys. Importantissimo e’ anche il contributo dato da questi musicisti come musicisti di studio per i brani vocali ska delle prime registrazioni di importanti artisti come Bob Marley, Peter Tosh, Ken Boothe, Delroy Wilson o i Maytals di Toots Hibbert. L’epopea degli Skatalites originali subi’ un duro contraccolpo alla fine del 1964 quando il grande trombonista Don Drummond, che soffriva di disturbi mentali, uccise in un accesso di follia la sua fidanzata e venne condannato e rinchiuso al Bellevue Hospital dove mori’ quattro anni dopo. L’ultimo concerto degli Skatalites si svolse nell’agosto del 1965 ad una serata organizzata dalla polizia al Runaway Bay Hotel. Dopo lo scioglimento i musicisti che facevano parte della band continuarono a lavorare verso lo sviluppo della forma classica della musica reggae in altre esperienze: Roland Alphonso e Jackie Mittoo formarono i Soul Brothers, la in-house band a Studio One, mentre Tommy McCook organizzo i suoi Supersonics con cui registro’ grande materiale a Treasure Isle ai tempi del rocksteady. A meta’ degli anni ottanta gli Skatalites si riunirono per registrare nuovamente dischi ska ed esibirsi in una sorta di rievocazione storica: nonostante la scomparsa di grandi come appunto McCook e Alphonso, questa nuova incarnazione e’ arrivata attiva fino ai nostri giorni. Degli Skatalites originali e’ possibile vedere sul palco la batteria di Lloyd Knibbs , il sax di Lester Sterling. Altri importanti musicisti che fanno parte dell’organico cono il sassofonista Cedric Brooks, il trombonista Vin Gordon e la cantante Doreen Shaefer.

Visita: www.rototom.com