Arcoiris TV

Chi è Online

93 utenti
Libri.itLEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNIMARIA SIBYLLA MERIAN. LA MAGIA DELLA CRISALIDEPERCH I FOTOGRAFI AMANO LE GIORNATE GRIGIETHE MAGIC BOOKLA GIUNGLA IN CASA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: sinistra

Totale: 56

Mondo globale: verso il multipolarismo?

Parte primaFerruccio Capelli, Carlo Porcari e Salvatore Veca presentano il ciclo di incontri "ITALIA-EUROPA: quale agenda per la sinistra?" curato da Salvatore Veca.Segue l'incontro con Antonio Cassese e Massimo D'Alema sul tema "Mondo globale: verso il multipolarismo?"Guarda la Seconda parte30/11/2008

Visita: www.casadellacultura.it

Mondo globale: verso il multipolarismo?

Parte secondaFerruccio Capelli, Carlo Porcari e Salvatore Veca presentano il ciclo di incontri "ITALIA-EUROPA: quale agenda per la sinistra?" curato da Salvatore Veca.Segue l'incontro con Antonio Cassese e Massimo D'Alema sul tema "Mondo globale: verso il multipolarismo?"Guarda la Prima parte30/11/2008

Visita: www.casadellacultura.it

Giorgio Cremaschi, rete28aprile, intervento introduttivo del 06/09/08

Relazione introduttiva di Giorgio Cremaschi , membro del direttivo nazionale della FIOM CGIL, al seminario tenutosi a Parma in occasione della seconda festa nazionale dell\'area programmatica della sinistra sindacale rete28aprile per la democrazia e l\'indipendenza sindacale.

Dibattito sulla cgil, festa naz Rete28aprile

Dibattito sul futuro della Cgil, intervengono Gianni Rinaldini segretario naz fiom, Giorgio Cremaschi della segreteria naz fiom e leader dell\'area programmatica Rete28aprile, modera Valentino Parlato del Manifesto.

Povero Cioni - battibecco con l'assessore

Saverio Tommasi, in una protesta organizzata dall'Assemblea Autoconvocata e dall'Associazione Aurora, in un battibecco con l'assessore Graziano Cioni, che con un nuovo provvedimento vieta ai mendicanti di chiedere l'elemosina seduti o sdraiati in quanto intralcerebbero il "traffico dei pedoni" rendendo "indecorosa" la città di Firenze. Saverio Tommasi, nel video, discute con l'assessore Cioni, decidendo poi, come forma ultima di protesta, di sdraiarsi all'entrata di Palazzo Vecchio insieme ad Andrea Fornari. Sentirete che durante il "battibecco" con l'assessore Graziano Cioni viene fatto riferimento all'utilizzo, da parte dello stesso assessore, delle persone "nonvedenti" come spada di damocle per colpire i senza reddito (mendicanti); questo perché il provvedimento è scattato successivamente all'inciampo di una ragazza nonvedente sul corpo di un cosiddetto elemosinante; fatto che l'assessore ha utilizzato per giustificare, agli occhi della pubblica opinione, il suo provvedimento.Noi crediamo che Firenze possa definirsi "decorosa", per usare le parole dei fautori del provvedimento, se è in grado non di cancellare i poveri ma la povertà, aiutando chi ne ha bisogno a uscire dalla condizione di marginalità in cui è stato relegato.Il video è stato girato e montato da Marco Bazzichi.

Visita: www.saveriotommasi.it

il crollo della sinistra

viaggio nel mondo della sinistra genovese dopo le ultime elezioni politiche.

Visita: www.cineindipendente.it

Sinistra light. Populismo mediatico e silenzio delle idee - di Ferruccio Capelli

La sinistra italiana appare smarrita, incerta ed evanescente. Privata delle sue radici storiche, senza una rappresentanza sociale definita, si configura giorno dopo giorno come una sinistra light, leggera e brillante, adatta a competere in un sistema dominato dai media. Nello scenario del populismo mediatico di matrice berlusconiana, che da tempo fissa e scandisce l’agenda della vita pubblica, la sinistra ne assorbe i comportamenti: la personalizzazione esasperata della leadership, la seduzione in luogo del messaggio politico e della discussione sui programmi, le promesse alluvionali invece di una nuova visione di società… Anche la vita culturale è fagocitata dal sistema mediatico: i luoghi di incontro sono disertati e la discussione spostata ormai nella piazza televisiva. Ne conseguono spettacolarizzazione, passività, povertà delle idee , superficialità, tendenza alla omologazione. Fenomeni riscontrabili in altri paesi del mondo, che nell'Italia di oggi si manifestano in forme particolarmente vistose.La convinzione maturata dall'autore, nella sua attività quotidiana di responsabile della Casa della Cultura di Milano, è che sia invece ancora molto profonda la domanda di riflessione pacata, di ricerca problematica, di discussione, e che sia diffuso nel paese il bisogno di riprodurre e rimettere in circolo il pensiero critico.Il libro è edito da Guerini.

Visita: www.guerini.it

Quale cultura politica per la sinistra? L'ambiente come bene comune

Lunedì 4 giugno si è svolto in Casa della Cultura il nono e ultimo incontro del ciclo: Quale cultura politica della sinistra?, curato da Salvatore Veca.
Le relazioni introduttive sono state svolte da Enrica Chiappero Martinetti e da Riccardo Petrella. Ad esse è seguita un'ampia discussione coordinata da Ferruccio Capelli, direttore della Casa della Cultura.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

Quale cultura politica per la sinistra? Esiste ancora l'idea di progresso?

Lunedì 21 maggio si è svolto in Casa della Cultura l'ottavo incontro del ciclo: Quale cultura politica della sinistra?
Fulvio Papi e Salvatore Veca hanno affontato la questione: Esiste ancora l'idea di progresso?
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

Il mondo globalizzato: diritto internazionale e multilateralismo

Confronto tra Danilo Zolo e Alessandro Colombo.
Lunedì 7 maggio si è svolto in Casa della Cultura il sesto incontro del ciclo: Quale cultura politica per la sinistra? curato dal prof. Salvatore Veca. Ad esso hanno preso parte Danilo Zolo e Alessandro Colombo.
La discussione è stata coordinata dal prof. Salvatore Veca e dal direttore della Casa della Cultura, Ferruccio Capelli.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it