Arcoiris TV

Chi è Online

171 visite
Libri.itGHIRLANDEBIKE DA TESURREALISMO (I) #BasicArtGREEN ARCHITECTURE (IEP) - #BibliothecaUniversalisFASHION DESIGNERS AZ

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: russia

Totale: 7

L'AIUTO CINESE

Grande confusione occidentale dopo la serie di decisioni sbagliate USA-NATO che hanno gettato nel caos intere nazioni e la decisa presa di coscienza di Russia e Cina contro un procedere portatore di altre catastrofi.

I PADRONI DEL MONDO

Nonostante l'incontro di Minsk in Bielorussia la questione Ucraina rimane irrisolta. Per capirla non basta partire dagli effetti, ma dalle cause, spiegate schematicamente a partire dagli indirizzi generali degli Stati Uniti.

ALLA CANNA DEL GAS

L'atteggiamento di sudditanza dell'Unione europea che ha posto sanzioni alla Russia ha certamente influito sulla decisione di deviare il gasdotto in Turchia, insieme ai furti di enormi quantità di gas ad opera dell'Ucraina.

GIONGIO E DUDU'

Il presidente Barak Obama, da quando si è arreso ai veri detentori del potere negli Usa, ha commesso una sciocchezza dietro l'altra e ora non sa più a che santo votarsi. L'ultima stupida operazione le sanzioni alla Russia pagate dall'Europa.

I PUGNI IN TASCA

Russia e Cina sono sotto il mirino degli Stati uniti che vogliono “punirli” per avere esercitato il diritto di veto all’Onu al fine di evitare una nuova aggressione alla Siria simile a quella della Libia. Pussy Riot e Paolo Ferrero, cosa hanno in comune?Paolo ferrero pussy riot valery putin siria libia avaaz russia cina olimpiadi mario albanesi

"La Russia e il sistema multipolare" Eurasia 01/2010

Luca Rossi e Filippo Pederzini presentano "Eurasia" - Rivista di Studi Geopolitici, dedicato a:"La Russia e il sistema multipolare" n. 1/2010 a. VII - vol. XIX EditorialeLa Russia, chiave di volta del sistema multipolare (Tiberio Graziani)Dossario: La Russia e il sistema multipolareLa partita di Washington e Mosca sulla scacchiera del Vicino Oriente (Dmitrij Borisov, Ernest Sultanov)Alla ricerca di un’identità post-sovietica (Jean Geronimo)Le relazioni russo-iraniane. Un Approccio storico (Mohamed Fadhel Troudi)La Guerra dei Cinque Giorni: Caucaso, Agosto 2008 (Alessandro Lattanzio)La Russia: una formazione sociale in un'epoca di trapasso (Giovanni Petrosillo)Kosovo e Georgia: due crisi alla luce del diritto internazionale (Gianluca Serra)L'Ucraina e il problema dell'identità (Mario Sposato)Semipalatinsk e Kazakhstan. Vecchia e nuova identità culturale (Aldo Sabatino)L’importanza geopolitica della Transnistria di fronte all’accerchiamento atlantista della Russia (Stefano Vernole)ContinentiIl Brasile e l'America meridionale (Luiz Alberto Moniz Bandeira) II ParteLa crisi vista dall’Est: il caso Lettonia (Mariarosa Comunale)Cina-Corea del Nord: storia e cause di un'alleanza in declino (Tania Colantone)La dimensione politica e la cooperazione allo sviluppo nell'associazione strategica tra l'Unione Europea e l'America Latina (Alejandro Eggenschwiler)Homo Europaeus (Fabio Falchi)Geopolitica della guerra del Peloponneso (Philip Kelly)Il collasso della globalizzazione (Hans Koechler)Il ruolo della UE nel processo d’integrazione mediterranea (Rosario Sergio Maniscalco)Vita activa: gli esempi di Karl e Albrecht Haushofer (Matteo Marconi)La gerarchizzazione del sistema finanziario: un atto di sovranità imperiale (Jean-Claude Paye)La rivoluzione islamica dell'Iran (Spartaco Alfredo Puttini)Ideologia transatlantica e capitalismo neoliberale (Kees Van der Pijl)IntervisteBruno Sergi (Giuseppe Iannello)Rogozin (Tiberio Graziani, Daniele Scalea)Tariq Ramadan (Claudio Mutti)

Visita il sito: www.eurasia-rivista.org

Il caso Bandazhevsky

Il professor Yuri Bandazhevsky, in visita in Italia per un ciclo di conferenze, parla degli effetti delle contaminazioni radioattive dell’incidente nucleare di Chernobyl. Medico anatomopatologo, classe 1957, a 33 anni era già professore all’Accademia di ingegneria bielorussa, nel ‘90 fonda l’Istituto medico universitario di Gomel, nelle zone più contaminate dal disastro di Chernobyl. Famoso per le ricerche sull’influenza delle piccole dosi di radiazioni sulla salute dell’uomo è autore di più di 240 lavori scientifici, fra cui trenta tesi di ricerca sulle conseguenze sanitarie di Chernobyl. Per la sua attività in ambito medico e anatomo-patologico, riceve diversi riconoscimenti, fra cui la medaglia d’oro Albert Schweitzer (per i suoi studi in radiopatologia), la Stella d’oro dell’Accademia di Medicina della Polonia ed il Premio Lenin, il più prestigioso nel suo paese per i giovani scienziati. Ma la sua brillante carriera dura poco. Le sue posizioni sono invise al regime bielorusso e quando, nel’99, denuncia il cattivo utilizzo di 10 miliardi di rubli, stanziati per la liquidazione delle conseguenze di Chernobyl, viene incarcerato in base del decreto presidenziale numero 21 per la “lotta al terrorismo” e condannato a otto anni da un tribunale militare, senza appello. Sconta sei anni nelle carceri bielorusse, da cui esce solo nel 2005, grazie a una forte pressione del Parlamento Europeo e un appello sottoscritto da Josè Maria Gil-Robles Delgado, Mario Soares, Michel Rocard, oltre che da migliaia di cittadini europei, mentre Amnesty International lo riconosce prigioniero di coscienza. E’ in Italia per la prima volta.

Visita il sito: www.volontariperlosviluppo.it