Arcoiris TV

Chi è Online

180 visite
Libri.itLEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNI (GB)BUONANOTTE CIPOLLINASWALT DISNEYANNIE LEIBOVITZ: THE EARLY YEARS 1970-1983

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: rock

Totale: 26

Arezzo Wave 2005 - Show reel

Arezzo Wave era un festival incentrato principalmente sulla musica rock che si teneva annualmente ad Arezzo nei primi giorni di luglio dal 1987. Nato esclusivamente come rampa di lancio per i giovani gruppi rock italiani, è arrivato a durare fino a 6 giorni ed era interamente ad ingresso gratuito (solo nell'edizione 2006 l'ingresso al palco principale dopo le 21.15 è stato subordinato al pagamento di 5 €). Negli ultimi anni il festival aveva moltiplicato il numero di palchi nella città ed ospitato un numero sempre più crescente di attività culturali extramusicali. Dal 2007 il festival è diventato Italia Wave e si è trasferito in provincia di Firenze.Sono al culmine in questo periodo i lavori organizzativi per la preparazione dell'edizione 2009 che si terrà a Livorno dal 16 al 19 Luglio 2009.

Visita il sito: www.italiawave.com

Arezzo Wave 2006 - Show reel

Arezzo Wave era un festival incentrato principalmente sulla musica rock che si teneva annualmente ad Arezzo nei primi giorni di luglio dal 1987. Nato esclusivamente come rampa di lancio per i giovani gruppi rock italiani, è arrivato a durare fino a 6 giorni ed era interamente ad ingresso gratuito (solo nell'edizione 2006 l'ingresso al palco principale dopo le 21.15 è stato subordinato al pagamento di 5 €). Negli ultimi anni il festival aveva moltiplicato il numero di palchi nella città ed ospitato un numero sempre più crescente di attività culturali extramusicali. Dal 2007 il festival è diventato Italia Wave e si è trasferito in provincia di Firenze.Sono al culmine in questo periodo i lavori organizzativi per la preparazione dell'edizione 2009 che si terrà a Livorno dal 16 al 19 Luglio 2009.

Visita il sito: www.italiawave.com

Benzina

Perchè possono farci di tutto.
Possono farci di tutto.
Ma soprattutto sanno che non possiamo fare a meno della loro: Benzina!

CCCP Fedeli alla linea live a Reggio Calabria 1983

Concerto del mitico gruppo punk CCCP a Reggio Calabria nel 1983, organizzato dall'associazione "Torre di Babele" da sempre impegnata nel recupero di spazi sociali per la libera espressione musicale, teatrale ed artistica in genere.

Corso di "Storia e sistemi della musica popular"

LEZIONE N°4 terza parteFacoltà di Musicologia di Parma,continuo lezione di Andrea Silenzi: continuo della storia del New Wave, No Wave. Fenomeno della Restaurazione (ritorno alla tradizione rock). Metà anni ’80 (grunge, brit pop, rawe). Anni ’90 (avvento tv e internet).Guarda la quarta parte

Visita il sito: www.italiawave.com

ED - Live at Capannone Sociale

Concerto dei bolognesi ED al Capannone Sociale di Vicenza in occasione del festival "La Grande Abbuffata III".

Visita il sito: www.myspace.com

Filmnoir dal vivo al csoa Cartella di Reggio Calabria

Grande esibizione dei Filmnoir al csoa Cartella di Reggio Calabria.

I 4 / Ventiquattro live al csoa Cartella di Reggio C.

Direttamente dalle cucine del centro sociale A. Cartella di Reggio Calabria, qui un "piatto musicale" da "Cordon-Bleu": I 4/Ventiquattro dal vivo.

Leonardo Padura Fuentes: L'uomo che amava i cani

Giovedì 30 Settembre, Scuderia di Piazza Verdi a Bologna,LEONARDO PADURA FUENTES, scrittore e giornalista cubano, assieme a Pino Cacucci e Stefano Tassinari per la presentazione al pubblico de "L'UOMO CHE AMAVA I CANI", il suo ultimo romanzo, proprio nel giorno della sua uscita in Italia.Visita il sito: www.marcotropeaeditore.it

Lo stato in crisi - Tecnosospiri

"Lo stato in crisi" è una condizione dell'esistenza e della cultura, non solo dell'organizzazione politica.E' in crisi perchè le istituzioni portanti della vita sociale hanno sempre meno significato.Il tempo, il lavoro, la famiglia, i partiti, le chiese, non sono più un punto di riferimento collettivo per l'interpretazione della realtà.L'età dell'oro, che la modernità aveva trasferito in ciò che sarebbe dovuto arrivare, è scomparsa: il progresso non è più un evento necessario.L'illusione di una sfera privata, che fungesse da ancora di salvataggio, svanisce nella precarietà dell'esistenza.Avere un lavoro, avere degli affetti duraturi e stabili, fare figlii, costruirsi una propria identità socialmente riconosciuta, è sempre meno un diritto e sempre più un privilegio."Conta, costa, non c'è più in natura, non c'è più in cultura"Lo stato in crisi come l'assenza di aria,di futuro,di spazio.Lo stato in crisi come luogo della "società liquida",priva di riferimenti ideologici,morali,etici solidi. Lo stato in crisi come pozzanghera in cui districarsi fino ad affogare per emergere,per trovare la via d'uscita,d'entrata.

Visita il sito: www.tecnosospiri.com