Arcoiris TV

Chi è Online

477 utenti
Libri.itNYT. 36 HOURS. WORLD. 150 CITIES FROM ABU DHABI TO ZURICHATTI DELLA GLORIOSA COMPAGNIA DEI MARTIRIANNA DEI MIRACOLILIVING IN ASIATHEODORE DE BRY. AMERICA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Tag: rai

Totale: 47

Train To Roots

I sassaresi Train To Roots sono di sicuro il gruppo più significativo di una scena locale, quella sarda, che sta facendo passi da gigante. Sono nati nel 2004 e sono dediti ad un suono roots classico lento e meditativo che ha come roferimento principale i classici del genere e soprattutto alcuni gruppi capisaldo del roots inglese come Aswad e Misty In Roots. Il loro esordio su CD risale al 2006 con il disco omonimo che riprendeva le tracce uscite in un primo CD demo. Lo stesso anno i Train To Roots sono stati tra i vincitori del Italian Reggae Contest del Rototom Sunsplash e si sono esibiti sul Main Stage per la prima volta. Da poche settimane è in circolazione il loro nuovo CD 'Terra e acqua' che rivela notevoli progressi stilistici rispetto al disco di debutto. In 'Terra e acqua' Train To Roots hanno ospitato le preziose collaborazioni con Sergen Garcia e con il veteran deejay giamaicano Ranking Joe. Oltre che presentare i loro brani la band farà da propellente sonoro ad una esibizione di alcuni cantanti sardi: Dr. Boost si è già esibito alcuni anni fa alla Dancehall Yard ed ha debuttato su disco nel 2005 con il singolo 'Ganja nostrana' contenuto poi anche nel CD 'La mia famiglia'. Rootsman I ha uno stile conscious che si è rivelato nelle sue collaborazioni con Sardinia Bass Legalize ed il giovanissimo Shakaroot sta collaborando con Macro Marco. Tutti e tre i cantanti sono presenti sul Sa Gana riddim prodotto dal Big Island Sound.

Visita: www.rototom.com

Train to roots

Dal 2004 i Train to Roots esportano cultura e tradizione dalla Sardegna, l'isola al centro del Mediterraneo.Sono stati headliner dei maggiori festival reggae italiani e vincitori dell’Italian reggae contest come miglior reggae band emergente del 2006 al Rototom Sunsplash.Tra gli oltre cento concerti vantano performance con Misty in Roots, Easy Star All Star, Sud Sound System, Junior Kelly e i Terrakota.Sono attivi anche come backing band, con il nome Train to Riddim: hanno suonato roots version per artisti nazionali e internazionali, tra cui Dr.Boost, Chanter ed Errol Bellot, Rankin’ Joe e Al Cambell, icone jamaicane del dj style. Oltre ad essere una grande emozione e anche un momento di grande studio e crescita collettiva del gruppo.La band ha collaborato con nascenti etichette sarde come la Big Island Family Rec. e la Sardinia Reggae Records, producendo riddim propri, poi stampati su 7 pollici. Sa Gana, prodotto con la Big Island, missato da King Kietu (B.I.F.) e distribuito da Dubwise UK, è stato protagonista di un percorso di diffusione capillare.

Visita: www.rototom.com

Train to roots - Interviste dal backstage

Rototom sunsplash 2009Intervista ai Train to roots.

Visita: www.rototom.com

UN'ALTRA BASE !

Gli Stati uniti hanno riempito il mondo di basi militari per poter intervenire contro chiunque metta in pericolo il loro dominio. Il mese scorso hanno ottenuto di installarsi nei Caraibi, nel ricattato Costa Rica con l’obiettivo di accerchiare il Venezuela.

Verso lo sciopero degli immigrati

Sciopero generale immigrati Torino

Will Eisner: Portrait of a Sequential Artist

NADIRinforma: appuntamento al cinema Lumière con dibattito e interviste ad Andrea Plazzi e Giovanni Mattioli su Will Eisner al Feastival del fumetto Bilbolbul.Anteprima italiana del documentario sul maestro del fumetto americano, presentato allo scorso tribeca Film Festival. Realizzato in collaborazione con Eisner stesso e con sua moglie Ann, raccoglie rari materiali d'archivio, oltre a commenti, testimonianze di altri grandi autori come Art Spiegalman, Jack Kirby, Stan Lee, Neil Gaiman, Frank Miller e scrittori come Michael Chabon e Kurt Vonnegut.

Visita: www.mediconadir.it

“L'uccellino della radio” secondo tempo

NADiRinforma: al Teatro Fanin di San Giovanni in Persiceto la Compagnia della Quarta presenta: “L'uccellino della radio”, uno spettacolo musicale e di narrazione in collaborazione con i Blue Penguin - A Cappella Vocal Band sulle canzoni della radio degli anni ´40, quando l´Italia in guerra cantava Rabagliati e il Trio Lescano. L´occupazione di Bologna del triennio 1943-45 è qui rivissuta nelle storie di due famiglie tramite gli occhi di Guido, un bambino di dieci anni che ricorda la guerra come un grande gioco in cui il lato tragico è sempre nascosto alla sua vista. Un racconto, dolce e amaro allo stesso tempo, che prende spunto da fatti realmente accaduti e descrive fedelmente testimonianze storiche con apparente spensieratezza, rivisitando le sofferenze imposte dalla guerra alle famiglie comuni del territorio bolognese, dalla città dentro le mura fino alle zone dell´appennino e della bassa. Una narratrice interpreta tutti i personaggi e i Blue Penguin - A Cappella Vocal Band riproducono con le sole voci e nessun altro strumento i suoni delle orchestre di Cinico Angelini, Pippo Barzizza e Gorni Kramer.Guarda il primo tempo

Visita: www.mediconadir.it