Arcoiris TV

Chi è Online

258 utenti
Libri.itLIVING IN ASIAN.30/49/50/72/100/101/144 ENRIC MIRALLES 1983 - 2009CHRISTO AND JEANNE-CLAUDE - edizione aggiornataLEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNITHE STAN LEE STORY

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!




Tag: pro

Totale: 175

Mestre nuovo villaggio Sinti - il punto

Il Comune di Venezia intende spostare il campo nomadi ove risiedono i Sinti, ormai stanziali da circa 40 anni e diventati cittadini italiani. Sull’area attuale, acquisita dalla Curia veneziana nel 1984, ha progettato di realizzare in parte alloggi destinati al social housing e in parte verde pubblico. Lo spostamento è previsto a poche centinaia di metri di distanza appena al di là della strada Regionale n°14 ove, su un’area di 23000 metri quadri, sta realizzando 38 mini alloggi composti da soggiorno-cottura, disimpegno, camera e bagno, un intervento di edilizia residenziale pubblica a tutti gli effetti. Le obiezioni che vengono mosse da una parte consistente della cittadinanza all’Amministrazione Comunale sono principalmente di due tipi: - Il mantenimento dei Sinti in un villaggio destinato esclusivamente a loro, impedisce l’abbattimento della barriera esistente con la popolazione autoctona e pertanto non promuove né stimola ma anzi disincentiva presso i cittadini Sinti la ricerca e l’attuazione di nuovi stili di vita tesi all’affrancamento dalle politiche di pubblica accoglienza e assistenza. - In una zona come quella veneziana che secondo i dati dell’Osservatorio Casa dello stesso Comune di Venezia è ad altissima tensione abitativa, la costruzione di un villaggio residenziale su base etnica, riservato ai soli Sinti, appare come un’operazione di non equità sociale, considerato come molti giovani, normali cittadini veneziani, per risolvere il problema abitativo sono obbligati ad impegnarsi con mutui onerosi e di durata notevole nell’arco della loro vita. Certamente, in un periodo in cui salariati e stipendiati stentano a tirare il fine mese, appare vistoso che il Comune di Venezia destini oltre tre milioni di euro alla realizzazione di un “villaggio nomade”, un’iniziativa considerata un fiore all’occhiello dall’Amministrazione Comunale (qualcosa di “esemplare” come afferma il sindaco Cacciari), ma che invece poco o nulla produce in fatto di ulteriore emancipazione ed integrazione dei cittadini Sinti. Probabilmente un’analisi più critica e meno ideologica dei risultati delle varie azioni di accoglienza e assistenza svolte da più parti in questi quaranta anni, avrebbe prodotto soluzioni migliori e condivise da una più larga parte della cittadinanza veneziana. Nel frattempo è stata completata la raccolta di firme (oltre 12000) per chiedere all’Amministrazione Comunale che sia data ai cittadini veneziani la possibilità di esprimere, attraverso un referendum, se ritengono o meno prioritaria la spesa per la costruzione del nuovo villaggio Sinti. Già però corre voce che il Comune non sia disposto a confrontarsi direttamente con i cittadini. Presto si saprà!! Settembre 2008

Visita: www.arcoiris.tv

UN BIDONE DI ATTIVISTI PERICOLOSI AL PINCIO

Alcuni attivisti di greenpeace si sono chiusi in un bidone gigante di rifiuti atomici, per protestare con la linea persistente del governo di disinformazione ed evasione dal referendum sul nucleare del 12 e 13 giugno.Gli attivisti, di un numero imprecisato rimarranno chiusi dentro il bidone fino al giorno del referendum quando usciranno per andare a votare, sono riuscito ad intervistarli, chiedendo loro perchè è importante andare a votare "SI" per dire No al nucleare il 12 e 13 giugno 2011

Visita: www.youtube.com

IL DIO-PADRE DEI VANGELI E’ UNA CHIOCCIA /d

Comunità OIKIA informa:Partendo ancora una volta dall'analisi del testo greco originario dei vangeli delle comunità di Matteo, Marco, Luca e Giovanni, la proposta di Alberto Maggi, rivela un’evangelica immagine di Dio-chioccia che accoglie incondizionatamente tutte le creature, e si discosta dall’idea distaccata di un Dio che giudica e condanna (adottata dall’anno 383 a prima del Concilio Vaticano II) ma che non risulta dal confronto e l’approfondimento coi testi evangelici in lingua originaria.Riprese effettuate a cura della Comunità Oikia durante la "tre giorni" svoltasi dal 16 al 18 maggio 2008 presso la sala-teatro della parrocchia “Santa Maria della pace” della comunità dei cappuccini di Palermo ed organizzata dall'Associazione "Dialoghi e Profezia" di Palermo in collaborazione con la rivista "Rocca" - Cittadella di Assisi.

Visita: www.oikia.info

Visita: www.studibiblici.it

La Strage dei Clandestini

28 gennaio 2008 storie di vittime dei naufragi, dei tir carichi di uomini, delle nevi sui valichi, dei campi minati... Incontro con Gabriele Del Grande, giornalista, fondatore dell’osservatorio sulle vittime dell’immigrazione Fortress Europe (fortresseurope.blogspot.com) e p. Gianni Nobili, missionario combonianoevento.
Realizzato con il contributo dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna ed in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione.

Visita: www.centrostudidonati.org

Visita: www.mediconadir.it

Intervista a Claudio Giorno, Movimento NO TAV

NADiRinforma incontra Claudio Giorno residente in Val Susa e fondatore del "Comitato Habitat", la cui opera informativa è stata tra le artefici della nascita del movimento di cittadini che si riconoscono nel NO TAV.
E' intervenuto all'Assemblea popolare svoltasi a Marzabotto (Bo) il 30 marzo '14 "La difesa della Costituzione. Le radici della Democrazia - ACQUA E BENI COMUNI, LAVORO e REDDITO, RAPPRESENTANZA E DEMOCRAZIA"
Intervista a cura di Marco Trotta (media attivista)
Riprese a cura di Luisa Barbieri e Paolo Mongiorgi
Montaggio a cura di Paolo Mongiorgi
Musica a cura di Fabio e Diego Resta

Visita: www.mediconadir.it

E adesso, schedateci tutti.

E' il 14 luglio 2008. I milanesi serrano le file. Ma non è per chiedere di sfollare l'ennesimo campo nomadi, no. Stranamente è per farvi muro intorno. Dicono che se Maroni vuole prendere le impronte digitali ai bambini rom, allora deve cominciare prima di tutto da loro, dagli italiani!

Visita: www.byoblu.com

Linx my artist lee scratch perry n mad professor

linx my artist lee scratch perry n mad professorintervista all hiroshima di torinodir alex caroppiintw francesca musso n roby kuminaclient arcoiris tv

RADIO MAFIOPOLI PUNTATA 01 - Regole fondamentali di latitanza

Dal 17 settembre Giulio Cavalli e la Bottega dei Mestieri Teatrali presentano: Radio Mafiopoli Una striscia settimanale sulle cronache dalla Repubblica di Mafiopoli. Dieci minuti irridenti, dieci minuti di satira sulla mafia e i suoi protagonisti. Ogni mercoledì alle 14.00 in onda su Fascio e Martello, Agora Vox Italia e Lo Strillone.Tutti i blogger e i cittadini possono ridiffondere la trasmissione attraverso i propri siti e blog.Una striscia che riprende la tradizione dell'indimenticato Peppino Impastato e l'esperienza della sua Radio Aut. Una voce che si prende gioco della mafia e delle sue connivenze per ricordarci che la mafia non è solo un problema siciliano. In onda ogni mercoledì alle 14 suagoravox.it fascioemartello.it strillone.info sul blog di giuliocavalli.net

Visita: www.giuliocavalli.net

MEGLIO RICCHIONI CHE SILVIO BERLUSCONI - Sit in a piazza colonna...

Nel paese delle anomalie, politiche , sociali e istituzionali, l'omosessualità può essere usata per giustificare i casi di pedofilia da parte di un vescovo mentre è intervistato dai media stranieri, o da un premier per giustificare i suoi rapporti intimi con ragazze minorenni straniere...che dire???solo... con orgoglio... MEGLIO RICCHIONI CHE SILVIO BERLUSCONI

Ascanio Celestini a Chiaiano

Primo Giugno a Chiaiano (Napoli)Ascanio Celestini esprime la propria solidarietà ai Manifestanti, con la sua ironia ed arte.Riprese: Santolo Felaco, Cristiano Felaco, Mariangela Spampinato Promosso da Arcoiris Campania

Visita: www.chiaianodiscarica.it