Arcoiris TV

Chi è Online

385 utenti
Libri.itGARDEN STYLEANDO. COMPLETE WORKS 1975TODAY - update 2019 (IEP)DIAN HANSONMERLINO, SALCICCIA E TARTINAPISTOLE, PUGNALI E VELENI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: oro

Totale: 109

Morte in TSO - Edhmund hiden -Bologna 2007

Edhmun Hiden era un Nigeriano regolare di 34 anni, amato dalla comunità. Volontario si reca all'ottonello di Bologna (reparto psichiatrico). viene legato tutta la notte e sedato. Il giorno dopo vuole tornare a casa ma di tutta risposta la psichiatra senza neanche ascoltarlo gli si avvicina con una siringa. Lui si agita, si spaventa, addirittura chiamano la polizia che entra contro i regolamenti nel reparto.
Muore il 27 maggio 2007 con la sorella che assiste alla scena da dietro il vetro del reparto. La comunità sconvolta scende in piazza e chiede la verità. Ad oggi la risposta delle autorità non soddisfa la comunità nigeriana. "morto per cause naturali"...come se essere legati e sedati con potenti psicofarmaci contro la propria volontà fosse da definirsi cause "nautrali..."Sembra fantascienza, ed invece è la cruda realtà delle procedure psichiatriche, è legale difatti la procedura del T.S.O. (trattamento sanitario obbligatorio); una tortura che infrange i più basilari diritti dell'uomo.

Visita: www.ltmd.it

Crevalcore 07.01.05

Il videoclip "Crevalcore 07.01.05" presente nel nuovo album di John Strada "Dalla periferia dell'anima".Questa canzone è a ricordo di coloro che hanno perso la vita nell'indicente ferroviario di Crevalcore (BO), in particolare a Claudia, Diana e DonatelloHanno partecipato alla creazione di questo video:John StradaGianmarco BanziMiriam MazzantiSara GovoniElena GalleraniNicola ZanettiDavide BagniPaola GovoniFederica ManziniLuci - Montaggio - Regia:Federico RegoliMaggiori informazioni su:www.johnstrada.itwww.myspace.com/stradajohn

Saverio Tommasi intervistato dentro la gabbia

Saverio Tommasi, ideatore della protesta contro i Centri di Permanenza Temporanea che lo ha visto rinchiuso per tre giorni in una gabbia a Piazzale Michelangelo (Firenze), spiega il senso politico e sociale della protesta e il bisogno di maggiori diritti per tutte/i.Promotori (in ordine alfabetico):Marco BazzichiLisa ClarkOrnella De ZordoTommaso FattoriMercedes FriasSaverio Tommasi

Visita: www.saveriotommasi.it

Mercedes Friasi, i CPT e Saverio Tommasi

Mercedes Frias parla dei CPT commentando la protesta che ha visto Saverio Tommasi rinchiuso per tre giorni in una gabbia di rete metallica e filo spinato contro l'ipotesi di creazione di un Centro di Permanenza Temporaneo anche in Toscana.Della protesta sono state/i promotrici/promotori (in ordine alfabetico):Marco BazzichiLisa ClarkOrnella De ZordoTommaso FattoriMercedes FriasSaverio Tommasi

Visita: www.saveriotommasi.it

Don Alessandro Santoro intervistato da Saverio Tommasi

Don Alessandro Santoro spiega il senso politico e sociale della Marcia della Convivenza, che insieme alla Comunità di Base delle Piagge (Firenze) ha promosso e realizzato.

Visita: www.saveriotommasi.it

Dedicato ai caduti sul lavoro

NADiRinforma: Marco Cinque recita la forza, la disperazione, l'impotenza dei lavoratori pressati da un sistema lavorativo e legislativo a tutt'oggi reso inumano dalla stessa situazione sociale che tutti noi stiamo “sopra-vivendo”.Una guerra quotidiana oltraggiosa e svilente per chi lavora, una guerra che ha “quale effetto collaterale” centinaia di morti bianche all'anno, morti che non possono e non devono lasciare indifferenti.Uomini dimenticati, diritti violati, schiavitù e precarietà al servizio del sistema oligarchico cui siamo sottoposti, un meccanismo che stritola le coscienze in maniera sempre più invasiva ed opprimente. Un sistema carico di ingiustizia ove l'uomo non è un uomo, ma parte di un esercito senza onore e senza nome. La lirica intensa e coinvolgente di Marco è supportata dalla musica di Damiano Spinelli e dalle percussioni di Mathieu Hébrard.Registrazione effettuata nel corso dell'iniziativa Interpoetando, presso la sede dello SCI (Servizio Civile Internazionale), alla Città Dell'Utopia a Roma.Promosso da Arcoiris Bologna

Visita: www.lacittadellutopia.it

Visita: www.arteromaeventi.com

Visita: it.youtube.com

Euskadi - la guerra infinita

N.A.Di.R. informa per gentile concessione a titolo gratuito del reporter Claudio Coronati il 1° documento del progetto re-informativo sulla situazione Basca “EUSKADI: la guerra infinita…”Realizzato nel 1998 da Claudio Coronati e da Giuseppe Ferrara con doppiaggio in italianoLa Redazione N.A.Di.R.informa in virtù dello spirito che la sostiene (dare voce alla gente rendendola partecipe e responsabile del processo storico in atto ed in divenire) offre questa documentazione allo scopo di passare a tutti quella conoscenza che si spera possa riaprire un dialogo di pace tra le parti.

speciale call center

speciale realizzato dalla redazione di cineindipendente sul disagia di chi lavora in modo precario in call center

Visita: www.cineindipendente.it

Giovanna Marini e Coro del Testaccio

Domenica 13 aprile 2008 Giovanna Marini, la più grande folk-singer italiana, ha tenuto a Genova il concerto "Quando le voci s'incontrano - canti popolari tratti dalla tradizione orale, dai cantastorie ai poeti a braccio" con il Coro Allievi del "Corso sui modi del canto contadino" della "Scuola Popolare di Musica del Testaccio" di Roma. E' stato un evento molto sentito ed apprezzato dal folto pubblico genovese in un clima di serenità ed amicizia. Da più di trent'anni, in qualità di fondatrice della Scuola, la musicista, compositrice Giovanna Marini ricostruisce e rinnova la tradizione dei canti, sempre alla ricerca di melodie, parole, tecniche antiche, storie di un patrimonio comune. Il concerto è il frutto sia di questa ricerca, della sua trentennale esperienza di insegnamento e del suo legame affettivo con la "Scuola Popolare di Musica di Testaccio" di Roma. L'evento è stato organizzato da "Le Vie del Canto", "Zenzero", "Banda Brisca" e Provincia di Genova.

Visita: www.giovannamarini.it

Lo strano caso del Dr.Silvio e Mr.Biagi

Biagi: "Senta dott Berlusconi, le leggo questa frase che ha un certo interesse. La tv di Berlusconi ha migliorato le condizioni di vita degli italiani, ha contribuito a ridurre l'inflazione, incentivato l'economia, promosso la democrazia politica. Riconosce l'autore di queste parole?"

Correva l'anno 1986. Enzo Biagi strappava un'intervista che Silvio Berlusconi aveva accettato solo a condizione che teatro delle riprese fossero gli studi televisivi della Fininvest. La risposta dell'imprenditore milanese alla terza parte della domanda è quasi profetica. Ricostruiamo tutta la storia e lasciamo che la logica ci guidi passo passo verso la risposta ad una domanda chiave: l'Editto Bulgaro ci fu davvero?

Visita: www.byoblu.com