Arcoiris TV

Chi è Online

325 visite
Libri.itROCKY: THE COMPLETE FILMS - edizione limitataMIGUEL RIO BRANCO. MALDICIDADENORMAN MAILER. MOONFIRE. 50TH ANNIVERSARY EDITIONMOVIES OF THE 1950THE GOLDEN AGE OF DC COMICS - #BibliothecaUniversalis

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: mozambico

Totale: 2

CFM - un treno per Maputo

CFM - un treno per Maputo documenta la riorganizzazione delle officine di riparazione delle ferroviarie mozambicane (CFM) e la rimessa in opera di treni e binari.Grazie al finanziamento del Ministero degli Affari Esteri, l’ISCOS (Istituto Sindacale per la Cooperazione allo Sviluppo, promosso dalla Cisl) insieme al Dipartimento Materiale Rimorchiato delle Officine Generali (Cfm-Sul) di Maputo ha lavorato per il rifacimento di 110 carri merci e di 13 carrozze, permettendo così al CFM di rispondere all’esigenza di rafforzamento dei trasporti ferroviari del Mozambico. Il progetto, oltre all’installazione di nuovi impianti, alla fornitura di materiali e pezzi di ricambio, alla riorganizzazione sul piano gestionale e produttivo dell’officina, ha fornito una formazione duffusa e di alto livello (i corsi hanno coinvolto 350 meccanici ed elettricisti ferroviari e numerosi capi settore) che ha portato all’innalzamento delle capacità professionali del personale mozambicano del dipartimento Officine. L’intervento ha visto la partecipazione di numerosi tecnici delle FS (Ferrovie dello Stato) Italiane, che hanno dato il loro contributo nell’organizzazione e nella gestione delle attività, nonché nella formazione del personale.

Visita il sito: www.iscos.cisl.it

Sulle dita di una mano - Mozambico

con i ragazzi de: La Scena dell'Incontrodrammaturghi: Elena Benvenuti, Ana Candida de Carvalho Carneiro, Lorenzo Cimmino, Anna Gubiani, Viviana Salvati, Giulia Venturaregisti: Caterina Bartoletti, Lorenzo Cimmino, Giovanni Dispenza, Giulia Franzaresi, Alvaro Maccioni, Alessandro Migliucci, Giulia Venturacoordinamento drammaturgico: Gigi Gherzicoordinamento registico: Pietro FloridiaCinque piccole sale per cinque piccoli spettacoli, nei quali parlare di cinque paesi lontani e diversi, ma che vale la pena raccontare, anzi, meglio, incontrare. Un piccolo-grande evento di teatro itinerante per dar vita a cinque quadri spettacolari, creati a partire dal materiale di prima mano che i giovanissimi artisti coinvolti (circa un'ottantina di ragazzi tra i 15 e i 25 anni) hanno raccolto nei loro colloqui con coetanei brasiliani, boliviani, israeliani, palestinesi, iraniani e mozambicani: storie di vita vissuta in paesi dove l'emergenza fa parte del quotidiano, dove l'ordinaria amministrazione è sempre straordinaria.Non solo questi cinque gruppi sono composti da giovanissimi attori, ma sono stati guidati a comporre i rispettivi lavori da giovani registi e drammaturghi, che hanno lavorato a stretto contatto con i membri più "anziani" della compagnia del Teatro dell'Argine e con Gigi Gherzi, drammaturgo e regista milanese. Ogni gruppo ha attivato contatti con referenti di ciascuno dei paesi in oggetto, talvolta privati cittadini, più spesso comunità o associazioni come centri per orfani, centri giovanili, associazioni per la rivendicazione di diritti o associazioni italiane di fuoriusciti e persino una compagnia teatrale.