Arcoiris TV

Chi è Online

305 utenti
Libri.itNASA ARCHIVESALFRED HITCHCOCK: THE COMPLETE FILMSMARIA SIBYLLA MERIAN. LA MAGIA DELLA CRISALIDENYT. 36 HOURS. 150 WEEKENDS IN THE USA & CANADA - terza edizioneTHE STAN LEE STORY

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: memoria

Totale: 29

01)- Il genocidio degli armeni tra memoria e storia - Introduzione al dibattito di Agop Manoukian

Il genocidio degli armeni tra memoria e storia.
Per decenni uno degli eventi più drammatici della storia del Novecento è stato quasi completamente ignorato dalla nostra opinione pubblica Se ne discute in Casa della Cultura in occasione del 'Novantesimo' del genocidio, in una serata organizzata con la collaborazione dell'Unione degli Armeni in Italia e della Chiesa apostolica armenica di Milano.
Marcello Flores, storico, Pietro Somaini, studioso di relazioni internazionali, e Agop Manoukian, sociologo, mettono a fuoco la rilevanza storiografica e politica dellla riflessione sul genocidio armeno. Soprattutto lo stato e la società civile della Turchia sono chiamati a rimuovere una colpevole rimozione che si trascina da quasi un secolo.
Ha partecipato alla discussione anche l'ambasciatore armeno in Italia Ruben Shugarian.
In collaborazione con l'Unione degli Armeni d'Italia e la Chiesa Apostolica Armena di Milano.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

02) Il genocidio degli armeni tra memoria e storia - Intervento di Marcello Flores

Il genocidio degli armeni tra memoria e storia.
Per decenni uno degli eventi più drammatici della storia del Novecento è stato quasi completamente ignorato dalla nostra opinione pubblica Se ne discute in Casa della Cultura in occasione del 'Novantesimo' del genocidio, in una serata organizzata con la collaborazione dell'Unione degli Armeni in Italia e della Chiesa apostolica armenica di Milano.
Marcello Flores, storico, Pietro Somaini, studioso di relazioni internazionali, e Agop Manoukian, sociologo, mettono a fuoco la rilevanza storiografica e politica dellla riflessione sul genocidio armeno. Soprattutto lo stato e la società civile della Turchia sono chiamati a rimuovere una colpevole rimozione che si trascina da quasi un secolo.
Ha partecipato alla discussione anche l'ambasciatore armeno in Italia Ruben Shugarian.
In collaborazione con l'Unione degli Armeni d'Italia e la Chiesa Apostolica Armena di Milano.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

03)- Il genocidio degli armeni tra memoria e storia - Intervento di Pietro Somaini

Il genocidio degli armeni tra memoria e storia.
Per decenni uno degli eventi più drammatici della storia del Novecento è stato quasi completamente ignorato dalla nostra opinione pubblica Se ne discute in Casa della Cultura in occasione del 'Novantesimo' del genocidio, in una serata organizzata con la collaborazione dell'Unione degli Armeni in Italia e della Chiesa apostolica armenica di Milano.
Marcello Flores, storico, Pietro Somaini, studioso di relazioni internazionali, e Agop Manoukian, sociologo, mettono a fuoco la rilevanza storiografica e politica dellla riflessione sul genocidio armeno. Soprattutto lo stato e la società civile della Turchia sono chiamati a rimuovere una colpevole rimozione che si trascina da quasi un secolo.
Ha partecipato alla discussione anche l'ambasciatore armeno in Italia Ruben Shugarian.
In collaborazione con l'Unione degli Armeni d'Italia e la Chiesa Apostolica Armena di Milano.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

04)- Il genocidio degli armeni tra memoria e storia - Intervento dell'Ambasciatore Armeno Ruben Shugarian

Il genocidio degli armeni tra memoria e storia.
Per decenni uno degli eventi più drammatici della storia del Novecento è stato quasi completamente ignorato dalla nostra opinione pubblica Se ne discute in Casa della Cultura in occasione del 'Novantesimo' del genocidio, in una serata organizzata con la collaborazione dell'Unione degli Armeni in Italia e della Chiesa apostolica armenica di Milano.
Marcello Flores, storico, Pietro Somaini, studioso di relazioni internazionali, e Agop Manoukian, sociologo, mettono a fuoco la rilevanza storiografica e politica dellla riflessione sul genocidio armeno. Soprattutto lo stato e la società civile della Turchia sono chiamati a rimuovere una colpevole rimozione che si trascina da quasi un secolo.
Ha partecipato alla discussione anche l'ambasciatore armeno in Italia Ruben Shugarian.
In collaborazione con l'Unione degli Armeni d'Italia e la Chiesa Apostolica Armena di Milano.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

05)- Il genocidio degli armeni tra memoria e storia - Domande del pubblico e conclusioni

Il genocidio degli armeni tra memoria e storia.
Per decenni uno degli eventi più drammatici della storia del Novecento è stato quasi completamente ignorato dalla nostra opinione pubblica Se ne discute in Casa della Cultura in occasione del 'Novantesimo' del genocidio, in una serata organizzata con la collaborazione dell'Unione degli Armeni in Italia e della Chiesa apostolica armenica di Milano.
Marcello Flores, storico, Pietro Somaini, studioso di relazioni internazionali, e Agop Manoukian, sociologo, mettono a fuoco la rilevanza storiografica e politica dellla riflessione sul genocidio armeno. Soprattutto lo stato e la società civile della Turchia sono chiamati a rimuovere una colpevole rimozione che si trascina da quasi un secolo.
Ha partecipato alla discussione anche l'ambasciatore armeno in Italia Ruben Shugarian.
In collaborazione con l'Unione degli Armeni d'Italia e la Chiesa Apostolica Armena di Milano.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

1977-2011 la lotta...continua

NADiRinforma.In occasione del 34° anniversario dell'omicidio di Francesco Lorusso, militante di Lotta Continua, ucciso da un colpo d'arma da fuoco durante gli scontri di Bologna del marzo '77, il 12 marzo 2011 si ritrovano in piazza a ricordarne la memoria i militanti di allora insieme ai giovani studenti di oggi.

Visita: www.mediconadir.it

7gran i- Neve diventeremo

Il video è ispirato alla vita del partigiani Radovan Ilario Zuccon deportato nel campo di sterminio nazista di Buchenwald.Il video è girato in parte all'interno del campo di sterminio e in parte in alcune zone della provincia di como dove Radovan ha vissuto i suoi ultimi anni di vita.Regia: LUCA TOSSANIProduzione: 7GRANISceneggiatura: TOSSANI-SETTEGRANIFotografia: TOSSANI-SETTEGRANICostumi: 7graniMontaggio: TOSSANI

Arpilleras por la memoria. Por el derecho de vivir y amar, Bélgica Castro Fuentes

En 1974, un pequeño grupo de mujeres cuyos hijos habían desaparecido desde su detención, comenzaron a reunirse para confeccionar tapices. Sus trabajos tienen un fuerte contenido de denuncia de los crímenes contra derechos humanos en su país. Pronto el movimiento se extendió a otras ciudades y comenzó a llamar la atención del público internacional.

Paradójicamente, la dictadura dio la oportunidad a las mujeres de encontrar una forma de poder político. La desprotección en que el gobierno de Pinochet dejó a mujeres de todas las clases y grupos sociales las empujó a encontrar una voz para articular sus demandas. Con motivo de su arte, las arpilleristas se organizaron, primero como madres de los desaparecidos, después como ciudadanas políticas.

El primer taller de arpilleras fue abierto en 1974, patronizado por la Vicaría de la Solidaridad. Unas catorce de ellas, desesperadas por la desaparición de sus familiares, por el hambre de sus hijos y por el terror, llegaron al patio de la Vicaría, donde se les ofreció retazos de tela, con los que podrían ocuparse y ganar un poco de dinero. Espontáneamente comenzaron a trabajar en este nuevo arte politizado.

Las arpilleras se crearon en un ambiente de silencio y miedo, y narran historias a través de colores y formas. En ellas se describen eventos de la vida de la nación: historias de pérdidas, de la negación del futuro, de la ausencia de felicidad, del deseo de paz. A las mujeres las une el dolor, la ausencia y la búsqueda inútil de sus parientes perdidos.

La relación entre arte y denuncia, imagen y verdad política no es fácil de entender para quienes viven en países donde la libertad de expresión y las garantías individuales no están amenazadas sistemáticamente. Las arpilleras chilenas son un ejemplo de tantos movimientos artísticos que tuvieron que encontrar un medio de expresión intenso pero seguro, donde pudieran gritar sin decir palabras. Las imágenes de gran inocencia y fuerza de esos tapices son un reflejo directo de las necesidades de tantos ciudadanos chilenos.

En 1991 y con la vuelta de un sistema democrático, la mayoría de los talleres habían cerrado. Pero el trabajo de estas mujeres sigue siendo un testamento gráfico de la lucha por los derechos humanos y como advertencia de que no debemos olvidar la dictadura.

Arpilleras de Bélgica Castro : www.arpillerasporlamemoria.com
http://on.fb.me/lsFnqB

Como Alitas De Chincol de Vivienne Barry

Cortometraje animado de las arpilleras que bordaron las mujeres de Chile en la época de la dictadura de Pinochet.
Gran Premio Coral de Animación Festival del Nuevo CIne Latinoamericano de La Habana, Premio al Mejor Cortometraje festival Biarritz sans frontières, Premio Especial del Jurado Festival Derhumalc Argentina (cine sobre derechos humanos).

Publicado por: Vivienne Barry

Huamachuco. Historia de la población. Renca 2019

Documental "Huamachuco", que revisa la historia de la población a través del testimonio de sus propios protagonistas. Proyecto financiado por el Fondo 6% del Gobierno Regional Metropolitano, año 2017 [Proyecto CP-488-18].

Un documental de la Casa de la Mujer Huamachuco.

Edición y Montaje Juan Pablo Rosales y David Muñoz.

Publicado por: Memoria Huamachuco II