Chi è Online

377 utenti
Libri.itN.202 BERNARDO BADER (2009-2019)URBAN SKETCHING - COLOREMOVIES OF THE 1960WHAT GREAT PAINTINGS SAY. 100 MASTERPIECES IN DETAIL - FPCHRISTO & JEANNE-CLAUDE - edizione aggiornata
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: medicina

Totale: 23

Vaccine Nation

Vaccine Nation è un documentario che racconta l'incredibile storia di Alan Yurko e della sua famiglia.Il figlio di Alan muore improvvisamente poco dopo che gli viene somministrata la vaccinazione al quarto mese di vita.Ma ciò che rende particolare questa vicenda è che, a seguito dei referti medici e dell'autopsia, non è stata presa in esame la possibilità della vaccinazione come causa della morte ma è il padre ad essere accusato e dichiarato colpevole per aver ucciso il suo bambino. Alan è stato quindi condannato all'ergastolo più 10 anni di reclusione, senza possibilità di libertà condizionata.Una volta in carcere il genitore decide di farsi forza e cominciare a studiare a fondo quello che è successo. Scopre così una serie di cose che gli dimostrano una realtà molto diversa e, fino a quel momento, per lui insospettabile. Decide quindi che è arrivato il momento di provare a riportare in tribunale il suo caso.Nel ricostruire tali vicende, il documentario spazia ad ampio raggio su vari argomenti correlati ai vaccini, a partire da come fu "concepito" il primo vaccino, quello per il vaiolo, fino ad illustrare le modalità con cui (non) vengono testati i vaccini al giorno d'oggi prima d'essere messi in commercio passando attraverso la pericolosità dei componenti che spesso sono parte integrante della terapia.

Visita: ilporticodipinto.it

Medici in piazza per non dencunciare

NADiRinforma: L'emendamento approvato in Senato il 5 febbraio scorso, con il quale si cancella il divieto di denunciare gli immigrati irregolari che si rivolgono alle strutture sanitarie, è una norma contraria all'etica ed alla deontologia medica, al vincolo del segreto professionale ed al dettato costituzionale che tutela la salute individuale e collettiva. I nostri ospedali ed i nostri ambulatori offrono una garanzia di salute: sono luoghi di cura, non di discriminazione o delazione.Se la norma diventerà legge verrà di fatto negato ad una categoria di individui il diritto alla salute, e ci si esporrà al rischio di diffusione di malattie che tipicamente attecchiscono e proliferano dove c'è emarginazione, povertà, mancata tutela di diritti fondamentali.Contro il provvedimento si è da tempo formato un fronte ampio e trasversale alle ideologie (Società Italiana di Medicina delle Migrazioni, Medici Senza Frontiere, Federazione Nazionale Ordini dei Medici, Federazione Italiana Collegi Infermieri, Osservatorio Italiano Salute Globale, Federspecializzandi, associazioni di volontariato ecc.) e, più di recente, alcune Regioni come Puglia, Umbria e Toscana hanno pubblicamente affermato la propria intenzione di adottare misure locali di contrasto, qualora la norma venisse approvata in via definitiva.Le associazioni Sokos, Salute Senza Margini, AsSpeBo, Gruppo Prometeo, Fisioterapisti Senza Frontiere, Associazione Fisioterapisti Italiani - Emilia Romagna, AMISS che, a vario titolo, si occupano di migrazione e di diritto alla salute sul territorio bolognese, si sono rivolte alle istituzioni locali e regionali chiedendo un impegno concreto per prevenire e contrastare, nell'ambito della propria autonomia e competenza, la norma ed i suoi effetti ingiusti e dannosi. Il 13 febbraio è stato organizzato un presidio in Piazza Re Enzo a Bologna per manifestare la propria opposizione al provvedimento.In collaborazione con Arcoiris Piacenza.

Visita: www.mediconadir.it

Comunicare in scienza e medicina

Fiera internazionale del libro di Torino 2009Maria giovanna Luini e Monica Ramaioli parlano dell'importanza di comunicare medicina al giorno d'oggi

Visita: www.anovaproject.com

La creatività dopo il trauma, l'arte salva la psiche...E la vita!

Fiera internazionale del libro di Torino 2009alcuni autori raccontano come uscire fuori dalla malattia grazie alla scrittura ed alla creatività.

Visita: www.anovaproject.com

La diagnosi precoce dei tumori femminili: guarire di più è possibile

Fiera internazionale del libro di Torino 2009Grazie alla prevenzione è possibile scoprire in tempo alcune malattie, vengono suggeriti alcuni accorgimenti.

Visita: www.anovaproject.com

Salus Tv n. 10

Rotocalco AdnKronos di salute e benessereNuove regole per cani pericolosiCuore rosa sempre piu a rischioEndometriosi: nel feto l'origine della malattiaCasi di meningite e tubercolosi in Italia? Nessun problema'dieta della nonna' anti-allergieVero o falso? frutte e arance rosse

Visita: www.adnkronos.it

Intevista dott. Serravalle

Fiera internazionale del libro di Torino 2009Intervista al dottor Serravalle

Visita: www.anovaproject.com

Componedores de Huesos (Ngütamchefe) de Tirúa, Chile

El Ngütamchefe es la persona especialista, conocedora de la forma, funciones y posición de los huesos, con una gran habilidad en evaluación palpatoria y de maniobras que les permite componerlos cuando han sufrido fracturas, luxaciones y otro tipo de dolencia.
El grupo de componedores de huesos de Tirúa está conformado por agentes de salud mapuche de esta especialidad, quienes se identifican como tales y son reconocidos por la población en sus respectivos territorios. De hecho, algunas de estas patologías desde la medicina occidental sólo pueden ser atendidas en el Hospital de Cañete, por lo que la gente de la comuna prefiere acudir a los componedores de huesos de su sector.

Su quehacer se remonta a antes de la llegada del sistema medico occidental, cuando el único referente era tener el sistema médico mapuche con sus machis, Ngütamchefe, Püñeñelchefe y Lawentuchefe. Su habilidad es traspasada de generación en generación y por el autoaprendizaje, a partir de la observación de la naturaleza y su comportamiento.

Actualmente en Tirúa cuenta con 13 Ngütamchefe activos en la comuna, que se dividen en cada sector: norte, centro y sur. El grupo surge en el contexto del Programa de Salud Intercultural (2008), como una iniciativa para reconocer la existencia y vigencia del Sistema Médico
Mapuche en el territorio Lafkenche de Tirúa.

Realizador: Sebastián Moreno

Productora: Películas del Pez
Año: 2013

Publicado por: Patrimonio Inmaterial

Los tejidos ancestrales que ayudan a la medicina - Bolivia

En La Paz, Bolivia, el Dr. Franz Freudenthal está revolucionando la cardiología pediátrica gracias a los tejidos ancestrales de las mujeres Aymaras. A través de un procedimiento no invasivo, él introduce en los pacientes unos dispositivos tejidos a mano que reconfiguran la forma del corazón de los pequeños. Las mujeres que los bordan son madres de algunos de los niños, quienes tejen con paciencia y cariño la cura que no puede ser hecha por una máquina.

Publicado por: greatbighistorias

Luis Astudillo, el Doctor Del Pueblo en Sabingo

Luis Astudillo atiende, sin cobro alguno, a las personas vulnerables de la comuna de PAC, les regala los medicamentos que recibe y ayuda a aliviar el dolor a los adultos mayores con la ayuda de un Kinesiologo y un innovador tratamiento. Esta es la entrevista realizada a Luis Astudillo, más conocido como el "Doctor del Pueblo" o el "Doctor de los abuelitos", por su labor solidaria en Pedro Aguirre Cerda.

Ayúdennos a difundir para que esto se multiplique en todas las ciudades de Chile!

Publicado por: DOCTOR LUIS ASTUDILLO PEIRETTI