Arcoiris TV

Chi è Online

278 visite
Libri.itSFILATA DI NATALE. UN CALENDARIO DELLFERRARI - edizione limitataPACKAGE DESIGN BOOK 5ANDO. COMPLETE WORKS 1975TODAYJACQUES DEVAULX. NAUTICAL WORKS

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: immigrati

Totale: 24

Medici in piazza per non dencunciare

NADiRinforma: L'emendamento approvato in Senato il 5 febbraio scorso, con il quale si cancella il divieto di denunciare gli immigrati irregolari che si rivolgono alle strutture sanitarie, è una norma contraria all'etica ed alla deontologia medica, al vincolo del segreto professionale ed al dettato costituzionale che tutela la salute individuale e collettiva. I nostri ospedali ed i nostri ambulatori offrono una garanzia di salute: sono luoghi di cura, non di discriminazione o delazione.Se la norma diventerà legge verrà di fatto negato ad una categoria di individui il diritto alla salute, e ci si esporrà al rischio di diffusione di malattie che tipicamente attecchiscono e proliferano dove c'è emarginazione, povertà, mancata tutela di diritti fondamentali.Contro il provvedimento si è da tempo formato un fronte ampio e trasversale alle ideologie (Società Italiana di Medicina delle Migrazioni, Medici Senza Frontiere, Federazione Nazionale Ordini dei Medici, Federazione Italiana Collegi Infermieri, Osservatorio Italiano Salute Globale, Federspecializzandi, associazioni di volontariato ecc.) e, più di recente, alcune Regioni come Puglia, Umbria e Toscana hanno pubblicamente affermato la propria intenzione di adottare misure locali di contrasto, qualora la norma venisse approvata in via definitiva.Le associazioni Sokos, Salute Senza Margini, AsSpeBo, Gruppo Prometeo, Fisioterapisti Senza Frontiere, Associazione Fisioterapisti Italiani - Emilia Romagna, AMISS che, a vario titolo, si occupano di migrazione e di diritto alla salute sul territorio bolognese, si sono rivolte alle istituzioni locali e regionali chiedendo un impegno concreto per prevenire e contrastare, nell'ambito della propria autonomia e competenza, la norma ed i suoi effetti ingiusti e dannosi. Il 13 febbraio è stato organizzato un presidio in Piazza Re Enzo a Bologna per manifestare la propria opposizione al provvedimento.In collaborazione con Arcoiris Piacenza.

Visita il sito: www.mediconadir.it

Immigrazioni e omosessualità

Napoli - Seminario su immigrazione ed omosessualitàDal 12 al 14 dicembre 2008 si è svolto a Napoli il seminario "IO - Immigrazioni e omosessualità". Si è trattato di un importante momento di formazione rivolto ai soci dei comitati Arcigay che ha visto la partecipazione di studiosi ed esperti di importanza nazionale e internazionale e nel corso del quale sono stati presentati i risultati della ricerca "Essere migranti LGB in Italia oggi", la prima sul tema.Il servizio raccoglie le interviste fatte ai relatori del seminario: Laura Pozzoli (ricercatrice sociale), Giorgio Dell'Amico e Miles Gualdi (coordinatori del progetto IO - Immigrazioni ed Omosessualità), Laura Spizzichino, (psicologa e psicoterapeuta), Nicola Mai (ricercatore della London Metropolitan University), Matteo Bonini Baraldi (presidente del CESD, Centro europeo studi sulla discriminazione), Adri Tekin (attivista Associazione GLADT di Berlino) e Salvatore Simioli (presidente dell'Arcigay di Napoli).Video di Carmine Urciuoli e Luca MercoglianoUna produzione NapoliGayPress per Arcoiris Campania.

Visita il sito: www.napoligaypress.it

Casa e dignità - 24 dicembre

Mercoledì 24 Dicembre 2008 ore 8.00Salita di San Paolo (Commenda di Pre')Presidio per protestare contro lo sfratto e portare la nostra solidarietà agli abitanti della "residenza" dove decine di senegalesi (uomini, donne e anche un bambino) nonostante paghino affitti molto alti per queste abitazioni rischiano di trovarsi in mezzo alla strada.Sospeso alla vigilia del Natale, nel centro storico di Genova, lo sfratto di un edificio di salita San Paolo (zona Principe) abitato da una decina di senegalesi, che si erano opposti allaumento dellaffitto deciso dal proprietario."L'istanza di sospensione dello sfratto è stata accolta per tre mesi", ha detto l'ufficiale giudiziario, arrivato davanti al palazzo in compagnia dei carabinieri. Ad accoglierli, un presidio di solidarietà organizzato dal coordinamento Stop-Razzismo e da altri cittadini genovesi al grido di "casa e dignità".Il coordinamento Stop-Razzismo sottolinea di "non voler abbassare la guardia sul tema" e che nei prossimi mesi si tenterà la strada della trattativa.

Casa e dignità - 21 dicembre

Domenica 21 Dicembre ore 18 Commenda di Pre'con la partecipazione musicale della banda di caricamento street paradePresidio per affermare il diritto a una casa dignitosa per tutti. Vogliamo lottare per una casa sicura e dignitosa per tutti. I prezzi degli affitti in centro storico stanno aumentando senza controllo. I proprietari degli immobili tra evasione fiscale, affitti in nero e speculazioni varie, si arricchiscono sulle spalle di immigrati, giovani studenti, precari e famiglie.

02) RIFUGIATI IN CAMPANIA L’impatto della nuova normativa in materia d’asilo.

Seconda Parte Incontro organizzato dal CIR (Consiglio Italiano per i Rifugiati Onlus) a Napoli sulla normativa in materia d'asilo e rifugiati del Governo Berlusconi. Sono intervenuti rappresentanti istituzionali come l'Assessora all'Immigrazione della Provincia di Napoli D'Aimmo e l'Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Caserta d'Amico, rappresentanti del mondo accademico come il Prof. Cataldi dell'Università Orientale ed esperti in materia come il Dott. Artini dell'UNHCR. L'incontro si è concluso con una Tavola Rotonda a cui hanno partecipato Rappresentanti delle Comunità Straniere residenti in Campania ed esponenti di Associazioni che lavorano sul campo per gli Immigrati. Modera il Direttore del Cir Christopher Hein.Guarda la prima parte del filmatoRiprese e montaggio di Diego Nunziata

Visita il sito: www.cir-onlus.org

Manifestazione antirazzista del 4 Ottobre 2008

A Roma circa 20 mila persone hanno sfilato contro gli episodi di razzismo che hanno colpito l'Italia negli ultimi mesi, e soprattutto contro le scelte del Governo Berlusconi in materia (il “pacchetto sicurezza” e le misure segregazioniste sulla scuola, ad esempio).In questo video racconteremo la giornata dei Manifestanti campani e del Comitato promotore napoletano, dal loro incontro mattutino al viaggio in autobus fino a Roma, dove si sono uniti al resto dei Manifestanti provenienti da tutte le parti d'Italia ed hanno potuto godersi una "bella" giornata di condivisione di un sano sentimento antirazzista.La manifestazione è stato promossa dal Comitato promotore per il 4 Ottobre diventato in seguito Coordinamento STOP RAZZISMOVideo di Diego NunziataProdotto da Arcoiris Campania, Immaginiamo e Comitato Promotore Napoletano per il 4 Ottobre

Visita il sito: 4ottobre2008.bloog.it

Genova, Città Solidale. Incontro pubblico tra laici e credenti di diverse religioni.

11 Settembre, Piazza delle Vigne Genova. Partecipanti: Avv. Alessandra Ballerini, Don Gallo - Comunità San Benedetto, Giancarlo Giovine - presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche, Fatima Rhim - mediatrice culturale, Sultan Mahmud - presidente della Comunità del Bangladesh, Patrizia Sassanelli - Centro delle Culture Genova, Mauro - Associazione 3 febbraio. Riconoscere la nostra comune umanità ci spinge all impegno unitario per affermare solidarietà e accoglienza e vivere le differenze come ricchezza e accrescimento, non come problema. Abbiamo organizzato un incontro tra laici e credenti per cercare ciò che ci accomuna: le grandi fonti religiose ci parlano tutte di amore e fratellanza universali, crediamo sia la solidarietà il valore che può unirci per battere veleni razzisti, egoismi e aiutarci a vivere meglio. Per questo è nato il Comitato Antirazzista 4 Ottobre Genova, promotore locale della MANIFESTAZIONE NAZIONALE ANTIRAZZISTA che si terrà a Roma il 4 ottobre 2008. Denunciamo la forte discriminazione nei confronti delle comunità islamiche, frutto anche di un atteggiamento dei media che alimenta la paura, ignoranza e pregiudizi verso gli immigrati, dipinti come terroristi e delinquenti. Chiediamo al Comune di Genova di dare immediata autorizzazione al Centro Islamico per la costruzione della moschea. Per adesioni: stoprazzismo@libero.itinfo: centrodelleculturege@lifegate.it Cell. 3474217649 - 3472997367

Visita il sito: 4ottobre2008.bloog.it

Povero Cioni - battibecco con l'assessore

Saverio Tommasi, in una protesta organizzata dall'Assemblea Autoconvocata e dall'Associazione Aurora, in un battibecco con l'assessore Graziano Cioni, che con un nuovo provvedimento vieta ai mendicanti di chiedere l'elemosina seduti o sdraiati in quanto intralcerebbero il "traffico dei pedoni" rendendo "indecorosa" la città di Firenze. Saverio Tommasi, nel video, discute con l'assessore Cioni, decidendo poi, come forma ultima di protesta, di sdraiarsi all'entrata di Palazzo Vecchio insieme ad Andrea Fornari. Sentirete che durante il "battibecco" con l'assessore Graziano Cioni viene fatto riferimento all'utilizzo, da parte dello stesso assessore, delle persone "nonvedenti" come spada di damocle per colpire i senza reddito (mendicanti); questo perché il provvedimento è scattato successivamente all'inciampo di una ragazza nonvedente sul corpo di un cosiddetto elemosinante; fatto che l'assessore ha utilizzato per giustificare, agli occhi della pubblica opinione, il suo provvedimento.Noi crediamo che Firenze possa definirsi "decorosa", per usare le parole dei fautori del provvedimento, se è in grado non di cancellare i poveri ma la povertà, aiutando chi ne ha bisogno a uscire dalla condizione di marginalità in cui è stato relegato.Il video è stato girato e montato da Marco Bazzichi.

Visita il sito: www.saveriotommasi.it

Sicurezza e insicurezze: Saverio Tommasi intervista Danilo Zolo

Sicurezza e insicurezze: contributo al dibattito di Danilo Zolo, professore di Filosofia del Diritto all'Università di Firenze.

Visita il sito: www.saveriotommasi.it

Un CPT al Piazzale Michelangelo

Ornella De Zordo declama in inglese l'appello della protesta che ha visto Saverio Tommasi rinchiuso per tre giorni in una piccola gabbia di metri 1,70 X 1,20 per protestare contro la possibilità di costruzione di un Centro di Permanenza Temporaneo in Toscana, in particolare a Firenze.Promotori della manifestazione (in ordine alfabetico):Marco BazzichiLisa ClarkOrnella De ZordoTommaso FattoriMercedes FriasSaverio Tommasi

Visita il sito: www.saveriotommasi.it