Arcoiris TV

Chi è Online

248 utenti
Libri.itBARBABLLEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNIRINASCIMENTO (I) #BasicArtLAURENT BENAMN.200 STUDIO MUMBAI (2012-2019)

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: favia

Totale: 3

Giovanni Favia: la Politica in rete

NADiRinforma incontra Giovanni Favia, rappresentante del Movimento Cinque Stelle eletto dal 7% dei cittadini emiliano romagnoli nel corso delle ultime elezioni regionali. Nell'arco di pochi mesi, partendo dal nulla a livello organizzativo e finanziario, Davide Bono e Giovanni Favia hanno guidato le loro liste ad un successo straordinario sia in Piemonte che in Emilia Romagna, ed adesso il Movimento Cinque Stelle potrà contare su due consiglieri regionali in ciascuna di quelle Regioni. L'exploit di questa grossa fetta di cittadini uniti in movimento attivo e partecipativo parrebbe l'unica vera novità di queste ultime elezioni regionali, anche se non possiamo nascondere il fatto che sia stato oggetto di grottesca e sistematica disinformazione confondendo la spinta politica spontanea con il forzoso partitismo. Sarebbe interessante ascoltare con attenzione ciò che i rappresentanti di questo movimento hanno da dire, chiedersi il perché abbiano riscosso tanto successo ... forse il partitismo potrebbe trarne qualche spunto ideativo utile al rinnovamento o almeno al riavvicinamento alla gente.Si ringrazia per la collaborazione l'ufficio stampa del Movimento 5 stelle nella persona di Maria Luisa Cappelli.Intervista a cura di Corrado Zappaterra

Visita il sito: www.mediconadir.it

IL GIUSTIZIERE

I portavoce a rotazione del Movimento 5 Stelle sttenuano i personalismi e assicurano imparzialità democratica. I cacciatori di scandali, alla superficiale ricerca di spunti denigratori facili, meritano qualche considerazione.

IL MARCHIO

La carica di arrivismo di Luis Orellana, eletto senatore nelle liste del Movimento 5 Stelle ha finito per esplodere danneggiando non poco il Movimento 5 Stelle che dovrà mostrarsi molto più cauto nello scegliere i suoi candidati.