Arcoiris TV

Chi è Online

202 utenti
Libri.itARTE BOTANICALA POESIA DELLA CARTAJAPANESE WOODBLOCK PRINTS (1680-1940) - Extra LargeLEE SHULMAN. MIDCENTURY MEMORIES. THE ANONYMOUS PROJECTMIGUEL RIO BRANCO. MALDICIDADE

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: economia

Totale: 44

I limiti dello sviluppo: dibattito con Massimo Fini e Maurizio Pallante

Il 12 febbraio 2008, presso la libreria Feltrinelli di Piazza Duomo a Milano, si è tenuto un incontro, organizzato da Movimento Zero, tra Massimo Fini, giornalista, saggista, scrittore (la sua ultima fatica letteraria è "Ragazzo" editore Marsilio) e Maurizio Pallante, saggista, promotore del "Movimento per la decrescita felice" ed autore de "Discorso sulla decrescita. Manifesto per una felice sobrietà" editore Luca Sossella.I due autori, fortemente distanti per percorso e formazione culturale, si confrontano su un tema reso ancora più attuale in questi mesi di crisi finanziaria: i limiti dello sviluppo, la necessità della decrescita, la frenesia dell’ "homo economicus" e una domanda centrale; siamo sicuri che questo stile di vita occidentale, che consideriamo come acclamato e invidiato da tutti i paesi del Sud del Mondo, che concepiamo come apice e punto d’arrivo sia un sistema equo, giusto e soprattutto destinato a durare? Massimo Fini e Maurizio Pallante affrontano questi temi in un confronto coinvolgente, analizzandone le sfaccettature più variegate.Modera l’incontro Andrea Ratti.Produzione: Arcoiris Tv Piacenza

Visita: www.movimentozero.org

Psicopatologia del potere quotidiano, foglio di Mauro Scardovelli

Nella vita quotidiana il potere è regolarmente mescolato all'amore. I comportamenti-comunicazione che risentono di questaconfusione generano "doppi legami" che sono all'origine della maggioranza delle patologie conosciute nella mente, nelle idee, nella politica, nei gruppi, nella famiglia e nelle relazioni in genere. Potere e paura sono due facce dello stesso fenomeno. Dove c'è potere non ci può essere vera intimità (assenza di timore) e si interrompe il senso di connessione. Comprendere la natura del potere è necessario per liberarsi dalla sua perversione a ogni livello dell'agire umano. In questo video didattico si affrontano i seguenti argomenti: 03.21 Barriere della comunicazione; 06.28 Potere e paura; 07.33 Separatività; 18.47 Potere, oppressione, violenza; 26.00 Sesso e potere; 32.15 Separazione e patologia; 37.05 Potere, menzogna e ignoranza; 51:52 Potere e amore

Visita: www.aleph.ws

La società solida, dall'individuo solitario alle comunità solidali

14 marzo 2012. Insicurezza, paura, diffidenza, incertezza. Sono parole che sempre più spesso caratterizzano il discorso pubblico in questi tempi di crisi. Crisi dell’economia ma anche delle relazioni sociali, che si fanno sempre più deboli e inconsistenti, nuove espressioni di una società “liquida” – definizione del sociologo Zygmunt Bauman - in cui “le situazioni in cui agiscono gli uomini si modificano prima che i loro modi di agire riescano a consolidarsi in abitudini e procedure”.
In un contesto così precario, è ancora possibile promuovere un modello alternativo di società, che ponga le sue basi su pratiche inedite di socialità ed esempi di vita sostenibile? Il dibattito si apre affrontando l’esperienza dei condomini solidali, in cui famiglie o singoli – pur continuando ad abitare in un proprio appartamento - scelgono di “vivere in comunità”, secondo regole informali di buon vicinato solidale.L’intento è di aprire una discussione pubblica sul ruolo che esperienze di rete e di vita comunitaria possono svolgere per ricostruire relazioni significative tra gli individui, per far crescere una società “solida”, fondata sui principi di sussidiarietà e solidarietà, su un senso comune di appartenenza.
Evento realizzato con il contributo dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna ed in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione, l'Associazione "Comunità e Famiglia" - Emilia Romagna, Bandiera Gialla, EMI Editrice Missionaria Italiana e l'Associazione Medica NADIR

Intervengono:
Bruno VOLPI, fondatore di Mondo Comunità e Famiglia
Stefano Zamagni, professore di Economia Politica all'Università di Bologna e di International Political Economy alla John Hopkins University, Presidente dell'Agenzia per il Terzo Settore.
Introduce Mattia Domenicali, studente dell'Università di Bologna

Visita: www.centrostudidonati.org

Visita: www.mediconadir.it

02)- Le nuove guerre: Intervento di Giulietto Chiesa

Video registrato presso il Centro Poggeschi, nodo di Bologna della Rete Lilliput durante l'incontro di InformAzione
Le nuove guerre: Potere, economia, informazione: è possibile uno sviluppo non basato sui conflitti armati?
Visita il sito: www.giuliettochiesa.it

In Bilico, I° convegno in tema di prevenzione mentale della salute, intervento di Mauro Scardovelli

Gianluca Minella introduce il convegno presentando Mauro Scardovelli,psicoterapeuta, musicoterapeuta e trainer di PNL Umanistica Integrata fondatore di Aleph, scuola di formazione e counseling. Mauro Scardovelli è impegnato a sviluppare modelli didattici efficaci per la formazione e la prevenzione e si occupa di psicologia umanistica e transpersonale proponendo nei suoi seminari un cammino di evoluzione personale volto allo sviluppo della consapevolezza umana. In un mondo sempre più orientato agli oggetti in cui "l'inconscio è l'economia" come dice James Hillman, la sofferenza relazionale è altissima e assistiamo alla morte del prossimo, della capacità di amare. Scardovelli parla della società narcisistica in cui viviamo e dei bisogni dell’umanità di oggi: ilbisogno di spiritualità, di contatto, di connessione, di empatia. Abbiamo bisogno di una psicologia dell'essere e dell'anima.

Visita: www.mauroscardovelli.com

Si diventa grandi perché si era piccoli: accogliere il bambino in ognuno di noi

In un seminario di musicoterapia umanistica Mauro Scardovelli parla del mondo in cui viviamo, un mondo alla rovescia dove la finanza guida l'economia, il profitto guida la politica e la politica mette l'animo umano all'ultimo posto. Egoismo e arroganza sono diventate pubbliche virtù: la prepotenza viene premiata, l'onestà punita. Questo è il campo di forze in cui abitiamo e che, giorno per giorno influenza il nostro inconscio, specie quello dei più giovani. Non solo dio è morto: sta morendo anche il prossimo, compreso quello che abita al nostro interno. Impauriti e arroccati difensivamente nell'ego, è sempre più difficile conoscere davvero chi siamo, contattare le nostre parti più tenere e innocenti e sviluppare le "qualità umane": amorevole gentilezza, compassione, fratellanza, bontà. E' tempo di uscire dall'ipnosi in cui siamo caduti. La via per ricontattare la nostra anima e ritornare ad essere integri, è recuperare l'innocenza del bambino interiore.

Visita: www.aleph.ws

01)- Le nuove guerre: Intervento di Angelo Cavagna

Video registrato presso il Centro Poggeschi, nodo di Bologna della Rete Lilliput durante l'incontro di InformAzione
Le nuove guerre: Potere, economia, informazione: è possibile uno sviluppo non basato sui conflitti armati?

IL RAPPORTO LUGANO ovvero come salvare il capitalismo nel XXI secolo - videopromo

Un gruppo di scienziati, economisti, fiscalisti, tra i più importanti e rinomati al mondo, è stato convocato in una Villa di Lugano, in Svizzera, per studiare la situazione attuale del sistema capitalistico e continuarne il mantenimento. “Il Rapporto Lugano” ne è il risultato, in cui gli esperti dichiarano che il futuro del Capitalismo è in pericolo nel ventunesimo secolo. Urgono pertanto misure efficaci! Segue una descrizione implacabile del mondo che ci aspetta. Un mondo dove si sostituisce la legge del mercato al contratto sociale, il capitale al lavoro, un mondo dove “i perdenti” dovranno sacrificarsi a vantaggio dei “vincitori” in modo che questi possano ragionevolmente continuare la loro ricerca della “felicità”. Ed il metodo più efficace per raggiungere e mantenere tale obbiettivo è spaventosamente semplice e sotto gli occhi di tutti.Un rapporto che getta nello sconforto, documentato, inattaccabile e appassionante, che ci permette di interrogarci sul mondo e la sua “globalizzazione”, sui meccanismi fondamentalmente perversi del capitalismo ultra-liberale: la sua scelleratezza ecologica, economica e sociale.Prima di essere una partizione per sola attrice, “Il Rapporto Lugano” era un romanzo fanta-politico di Susan George; purtroppo oggi la fantasia è stata sostituita dalla realtà.....da Susan Georgecon Antonella Questaregia Virginia Martiniuna produzione LaQ-Prod

Visita: www.laq-prod.net

Incontro con i produttori di cacao: Intervento di Daniela Manzueta

Testimoni di un altro mondo possibile: il commercio equo per un?economia solidale.
Incontro pubblico con:
Daniela Manzueta, Coop. Esperanza ? produttrice cacao della Repubblica Dominicana
P. Ottavio Raimondo, direttore Editrice Missionaria Italiana
Maurizio Piccinini, vicesindaco di Savignano
Antonello Borghi, presidente della Cooperativa sociale Oltremare
Daniela Manzueta racconta in una serata pubblica rivolta a tutti i cittadini la sua esperienza di cooperazione che, coinvolgendo circa 9200 piccoli coltivatori organizzati in 126 gruppi di base della Repubblica Dominicana, è tesa, dal 1989, a migliorare, attraverso il circuito del commercio equo, il livello di vita dei propri associati.
Gli investimenti nel perfezionamento delle colture, l?assistenza tecnica e finanziaria, il collocamento del cacao sul mercato interno ed internazionale, attraverso le reti e con la collaborazione dei marchi di garanzia del commercio equo, ha permesso, infatti, di generare microcrediti per un totale di circa 200.000 dollari annui, che sono stati investiti estendendo le possibilità di lavoro e impiego alla manodopera femminile e di produrre cacao BIO per circa 200 ton. attraverso la coltivazione con lotta integrata, evitando l'uso di fertilizzanti chimici.
Visita il sito: www.coopoltremare.it

Incontro con i produttori di cacao: Intervento di Maurizio Piccini

Testimoni di un altro mondo possibile: il commercio equo per un?economia solidale.
Incontro pubblico con:
Daniela Manzueta, Coop. Esperanza ? produttrice cacao della Repubblica Dominicana
P. Ottavio Raimondo, direttore Editrice Missionaria Italiana
Maurizio Piccinini, vicesindaco di Savignano
Antonello Borghi, presidente della Cooperativa sociale Oltremare
Daniela Manzueta racconta in una serata pubblica rivolta a tutti i cittadini la sua esperienza di cooperazione che, coinvolgendo circa 9200 piccoli coltivatori organizzati in 126 gruppi di base della Repubblica Dominicana, è tesa, dal 1989, a migliorare, attraverso il circuito del commercio equo, il livello di vita dei propri associati.
Gli investimenti nel perfezionamento delle colture, l?assistenza tecnica e finanziaria, il collocamento del cacao sul mercato interno ed internazionale, attraverso le reti e con la collaborazione dei marchi di garanzia del commercio equo, ha permesso, infatti, di generare microcrediti per un totale di circa 200.000 dollari annui, che sono stati investiti estendendo le possibilità di lavoro e impiego alla manodopera femminile e di produrre cacao BIO per circa 200 ton. attraverso la coltivazione con lotta integrata, evitando l'uso di fertilizzanti chimici.
Visita il sito: www.coopoltremare.it