Arcoiris TV

Chi è Online

293 utenti
Libri.itPACKAGE DESIGN BOOK 5PLAY WITH MEPIANO. COMPLETE WORKS 1966-TODAY (INT)GREAT ESCAPES ITALY (IEP) - edizione aggiornataN.198 JOHNSTON MARKLEE (2005-2019)

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: ecologia

Totale: 10

L'Orto dei Tu'rat

NADiRinforma promuove la divulgazione del progetto confluito nell'Assoc. L'Orto dei Tu'rat che il giorno 29 febbraio '12 è stato presentato dal suo fondatore Cosimo (Mino) Specolizzi c/o la Biblioteca Lame (Bo) nell'ambito della rassegna “Ricette di Resilienza – Acqua una risorsa preziosa”.Le strutture in pietra a forma di mezzaluna, chiamate Tu'rat o mezzelune fertili, funzionano come condensatori di umidità atmosferica e vorrebbero affrontare l'importante problema della desertificazione e salinizzazione del suolo rimpossessandosi di un progetto idrogeologico che risale a circa 9.000 anni fa e che venne elaborato dalla civiltà mediorientaleLe “mezzelune fertili” rappresentano un condensato di millenni di fatica e cura del mondo tradotti in forme architettoniche e utilizzando la conoscenza sul ciclo naturale dell’acqua e le sue interazioni con le pietre. Il progetto intende generare spazi dove il confine tra arte, ecologia del paesaggio, biodiversità, identità storica e paesaggistica dei luoghi si fa labile e indistinto.

Visita: www.ortodeiturat.it

Visita: www.mediconadir.it

"Saverio Tommasi non ci fermerai". Firmato con due svastiche

Saverio Tommasi torna alla stazione Borgonuovo di Prato, dove un mese prima aveva cancellato dai muri, insieme al giornalista Marco Bazzichi, svastiche e scritte razziste, facendone un video: Sporche SvasticheSaverio Tommasi è tornato alla stazione Borgonuovo perché stavolta è comparsa una nuova scritta: "Saverio Tommasi non ci fermerai", e due svastiche come firma.

Visita: www.saveriotommasi.it

L'ortomercato milanese e lo spreco di cibo

Ogni sabato al grande mercato ortofrutticolo all'ingrosso di Milano un sacco di cibo ancora buono da mangiare viene buttato. Alcuni venditori aspettano che sia marcio per buttarlo senza più la possibilità di salvarlo. E' più importante vendere che non sprecare.Questo documentario descrive un sabato qualsiasi, quando l'accesso al mercato è pubblico.

Le interviste possibili Paul Connett

Docente di Chimica Ambientale alla St. Lawrence University di New YorkTra gli argomenti trattati nell'intervista si parla di Stefano Montanari ed Antonietta Gatti come sono conosciuti a livello europeo e se le loro ricerche sono famose. Il microscopio tolto ai 2 scienziati sopra citati. Si parla di nanopatologie e delle responsabilità delle industrie nella catastrofe ambientale che ha questo paese. Della corruzione della politica che realizzano leggi che vanno in contrasto contro un futuro “sostenibile” del sistema. Dei problemi degli inceneritori e dello stato che ha dichiarato gli stessi “segreto di stato”. Cosa dicono gli altri paesi della leadership italiana.Si parla della politica italiana e dei grandi partiti politici italiani, che ad oggi sono delle vere e proprie cooperative o delle società con capitale investito in aziende ecc ecc. in ultimo ci sono delle considerazioni su grillo spiegate al dott Connett.

Visita: www.telestreeti3.it

Presenza mentale conferenza di Mauro Scardovelli

Presenza mentale, concentrazione, visione profonda. Distrazione, mente agitata, distorsione della realtà.

visita il sito: www.mauroscardovelli.com

le interviste possibili - Aldo Frulla ed il suo progetto i depuratore di acque per piscine

Realizzata il 16 luglio 2009. Aldo Frulla è il proprietario della società privata Ecoverde SRL. Tra i suoi progetti per il quale richiede fondi alla comunità europea c'è il depuratore che rende le acque delle piscine potabili e a norme senza l'utilizzo di prodotti chimici e sostituzioni periodiche di filtri o quant'altro.

Visita: www.telestreeti3.it

Le interviste possibili - Aldo Frulla ed il suo progetto di riciclo rifiuti

L'intervista realizzata nella sede della ditta a talacchio pesaro è stata realizzata il 16 luglio 2009. Aldo Frulla è il proprietario della società privata Ecoverde SRL, ideatore di un progetto in fase di sperimentazione per eliminare i cassonetti dai paesi, di pagare il contribuente in base alle quantità per i suoi rifiuti. Il progetto in se è una struttura che attraverso dei macchinari pulisce i rifiuti differenziati , li trita e li separa pronti per essere spediti alle varie ditte che utilizzano queste materie prime per la costruzione dei loro prodotti.

Visita: www.telestreeti3.it

L'impatto ambientale delle nostre scelte alimentari

Attraverso il cibo che noi scegliamo di mangiare, possiamo avere un impatto potente sul risparmio di energia, di acqua, di emissioni di gas serra, di sostanze chimiche, di terreni, di risorse alimentari... Le nostre scelte a tavola contano più delle nostre scelte in altri settori (trasporti, consumi domestici di energia). La conferenza, con Marina Berati (responsabile ufficio stampa e portavoce del NEIC - Nutrition Ecology International Center), chiarisce i motivi di questa situazione, presenta gli studi più recenti e consiglia le soluzioni da applicare a livello individuale. Durante la conferenza verrà mostrato anche il documentario "La terra divorata".La conferenza fa parte del progetto Saicosamangi TV, un progetto di videoconferenze in streaming via web in diretta:http://tv.saicosamangi.info http://tv.saicosamangi.info

Visita: www.nutritionecology.org

Comuni Virtuosi: la nostra Boffalora come casa nostra!

Questo video dura 7 minuti, è fatto in casa, è semplice ed umile, come l’iniziativa che cerca di pubblicizzare.La mattina del il 12 Ottobre, una Domenica, il mitico assessore di Boffalora Ivo Colombo e una squadra di cittadini innamorati del proprio comune, si sono trovati vicino al Cimitero per pulire, armati di Fulcin e olio di gomito, una parte dell’Alzaia del Naviglio. Un’iniziativa giunta ormai alla terza edizione e che ogni primavera e autunno si ripete e ripeterà per cercare di abbellire questa zona del territorio del comune che, pur essendo zona di passaggio, viene sistematicamente dimenticata a se stessa.Obiettivo quindi? Curare il proprio comune, tenerlo pulito e sensibilizzare i Boffaloresi. Ecco il pensiero di uno dei partecipanti all’iniziativa:“ Io penso che la comunità siamo noi, se non ci diamo da fare ognuno nel suo piccolo per tenere pulito, per gestire la manutenzione, nessuna amministrazione di qualsiasi colore può garantire in proprio, col proprio personale, la pulizia di un territorio come questo. Dobbiamo per forza darci da fare… e poi è bello stiamo lavorando per noi!!”Certo sembra utopia questa, in una società come la nostra, dove la proprietà privata sembra l’unica cosa che conta: il proprio orticello, il proprio cellulare e la propria auto. Come se sulle strade certa gente non ci passasse, come se avere dei vicini socievoli non facesse piacere, come se vedere il luogo dove il proprio figlio crescerà pulito, sano ed in ordine non sia una cosa che conta…Sarei curioso di vedere cosa accadrebbe se la TV al posto di creare la necessità del consumo, il desiderio del bene privato, inducesse invece le persone a collaborare in questo genere di iniziative. E’ l’uomo che è un’animale associale ed egoista o è quello che ci vogliono fare credere? C’è felicità solo nel consumo o anche nella collaborazione per il bene comune?

Visita: www.sosteniamoci.it

Video news: voltri dodici pale eoliche in porto

Legambiente Liguria accoglie con favore l’evoluzione del dibattito sulle pale eoliche previste sulla diga di Voltri. Video news - Questa soluzione, valutata con interesse dall’associazione ambientalista, diventa più concreta dopo l’incontro tra i vertici di Enel e l’Urban Lab della scorsa settimana dove è scaturita l’ipotesi che vedrebbe Genova città laboratorio per lo studio delle energie rinnovabili.

Visita: www.cineindipendente.it