Arcoiris TV

Chi è Online

317 utenti
Libri.itBEFORE EASTER AFTER - edizione limitataGREAT ESCAPES EUROPE (IEP) - edizione aggiornataANNA DEI MIRACOLIN.201 CARUSO ST JOHN (2013-2019)LEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNI (GB)

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!




Tag: doc

Totale: 78

Le linee S

Prologo
II video propone un salto indietro nel tempo, per ripercorrere la storia e i disservizi vissuti negli ultimi
anni dai pendolari di tutta la Lombardia (e non solo).
Una ricostruzione che tiene conto di differenti punti di vista e che nasce per rispondere a una semplice domanda:
perché dall'inaugurazione del Passante (dicembre 2004) la situazione è nettamente peggiorata? E poi da qui:
Perché un innovativo e grande progetto, ideato per migliorare la viabilità in Lombardia, ha generato invece una
situazione davvero insostenibile che ha persino indotto gli utenti a occupare i binari?
Attraverso interviste a tecnici, politici e pendolari ma anche dati tratti da fonti istituzionali, l'inchiesta tenta di
individuare le ragioni che hanno portato al generale dissesto delle ferrovie e del Passante Ferroviario che collega
Milano con le altre Provìnce e Regioni.Al tempo stesso mostra le proposte avanzate da Trenitalia e Regione Lombardia per tamponare la situazione e supportare i passeggeri.
I problemi: l'analisi - attraverso interviste a tecnici, politici e pendolari e riprese nelle stazioni e sui treni
- del reale stato delle Linee S, e dei disguidi arrecati ai viaggiatori.
Le cause: l'incontro con tecnici di Trenitalia ed esperti di trasporto ha permesso di indagare le ragioni,
tecniche e storielle, dei problemi strutturali delle Linee S.
Incidenti e proteste: una breve carrellata dei gravi incidenti occorsi nei mesi successivi
all'inaugurazione del Passante, e le proteste dettate dall'esasperazione dei pendolari: dai ripetuti blocchi
dei binari allo sciopero del biglietto.
Quali responsabilità?:A chi attribuire le gravi deficienze delle Linee S? Le opinioni degli intervistati e
la mancanza di disponibilità a fornire la propria versione da parte di Ferrovie e Regione.
Prospettive future: Dopo due anni e mezzo la situazione si sta lentamente normalizzando? Le risorse di
Trenitalia, Rfi e Regione Lombardia basteranno a sostenere gli interventi di completamento del
"progetto Passante" previsti fino al 2010?
Realizzazione di: InsolitoCinema
Coordinatore responsabile: Silvana Santoro
Documentazione: Silvia Santoro, Miriam Giudici, Riccardo Buroni
Riprese: Angelo Albertini, Luca Asperius, Andrea Boretti, Miriam Giudici, Silvana Santoro
Montaggio: Andrea Boretti, Riccardo Buroni
Visita il sito: www.insolitocinema.it
Per informazioni: info@insolitocinema.it

Articolo 32

"La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività", recita l'articolo 32 della Costituzione italiana che dà il titolo al nuovo documentario sul lavoro di Emergency in Italia. Dall'assistenza ai migranti che sbarcano sulle nostre coste alle stanze del Poliambulatorio di Marghera, dove un paziente su cinque è italiano, "Articolo 32", del regista Antonio Di Peppo, racconta un'Italia dove anche un diritto umano fondamentale come quello a essere curato non trova attuazione.

Famiglie appena arrivate nel nostro Paese in fuga dalla guerra, stagionali impegnati nella raccolta dei pomodori e tanti italiani, i cosiddetti "nuovi poveri", descrivono le loro difficoltà ad accedere alle cure di cui hanno bisogno.
E il racconto degli operatori si alterna al dialogo con lo scrittore Erri De Luca, con l'attore Ascanio Celestini e con Cecilia Strada, Presidente di Emergency, che mettono in luce le ragioni di un disagio profondo, che riguarda fasce sempre più ampie della popolazione.

Visita: www.emergency.it

Visita: nessunoescluso.emergency.it


Tutti i filmati inviati da EMERGENCY

MIGUEL ENRÍQUEZ: Proclamación del FTR a la CUT

El documental rescata una filmación del acto de 1972, captada en 16 mm y sin sonido, blanco y negro, de autor desconocido, obtenida en 2010 por Héctor Lamur, militante del Partido Comunista. Contiene el discurso completo de Miguel Enríquez Espinosa, entonces Secretario General del Movimiento de Izquierda Revolucionaria (MIR), del 24 de mayo de 1972, en el Teatro Caupolicán de Santiago. Un panel de participantes en ese acto comenta 38 años después para qué fue ese "caupolicanazo", por qué se hizo y describe a los dirigentes, miembros del MIR y la IC, y público general que se ve en las imágenes en blanco y negro, de gran calidad estética.

La filmación de 1972 muestra dirigentes, militantes y amigos del MIR - muchos fallecidos o asesinados y/o desaparecidos -, así como pueblo trabajador, juventud, estudiantes, amas de casa, niños, pobres del campo y la ciudad organizados para su legítima lucha por mejorar sus condiciones de vida. No todos quienes aparecen pudieron ser identificados.

Cámara: Carlos Vidal Herrera
Fotografía y Cámara: Juan Carlos Campos Solario
Equipo: Juan José Neira
Montaje: Álvaro Pavez Esbry
Dirección: Jorge Tripodi Falco

La ricerca calpestata

Documentario sul precariato nel mondo della ricerca pubblica italiana.Bologna 29 novembre 2008Un evento organizzato dall' Assemblea Permanente dei Lavoratori CNR ed INAF dell'Area di Ricerca di Bologna. In collaborazione con: CGIL, UIL, i lavoratori di ENEA, INGV, INFN, CNAF e del PNRAPromosso da Arcoiris tv Bologna

Visita: www.laricercacalpestata.it

Venceremos

Un collage de imágenes que muestran las dos caras de una sociedad. La de la pobreza y la de la riqueza. A lo largo de todo el documental se muestra este antagonismo: poblaciones en condiciones insalubres, y por otro lado, grandes vitrinas con maniquíes.

Sobre la Obra:

El documental relata las dos caras de una nación pobre y subdesarrollada, la contradicción en las formas en que vive el pueblo y la burguesía y la violencia implícita en esa desigualdad. La música ocupa un papel importante en la narrativa. Las imágenes de la clase trabajadora están ambientadas con guitarras melancólicas y canciones en español, con letras que aluden a un pueblo que debe levantarse y acceder a una vida digna, mientras que las escenas de la burguesía, son acompañadas con música en otro idioma que alude al extranjerismo de esa forma de vida, o canciones pop alienantes.

El documental finaliza con imágenes de enfrentamiento entre manifestantes y carabineros, y luego, con una multitud que celebra la victoria de Salvador Allende, del 4 de septiembre de 1970. Se realiza una toma de un muro que tiene pintada la frase: "Hacia el nacimiento del Hombre nuevo... Venceremos". Son los únicos registros existentes de dichas celebraciones populares.

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Una voce profetica per gli animali

Gli animali soffrono indicibilmente: nei macelli, nei laboratori di ricerca, a causa della caccia - vengono uccisi a milioni per il consumo di carnedestinato agli uomini. In una trasmissione radio-televisiva mondiale, Gabriele, la profetessa e messaggera di Dio per la nostra epoca, conferisce unavoce agli animali. Gli animali parlano al cuore degli uomini: "Aiutateci, affinchè anche a noi venga data la possibilità di avere un tetto sopra la testa,come lo avete voi. Sentite nel vostro cuore, o uomini! Sentite che noi siamo i vostri fratelli minori!... Vi preghiamo, vi preghiamo, aiutateci affinchècoloro che hanno un cuore per noi animali possano costruirci dei ripari e rifornirci di cibo!"
Alla fine segue la meditazione "Attimi con gli animali"
Conto a cui inviare le donazioni per gli animali:
Fondazione Gabriele - e/o Claudio Panozzo
Conto Banca Posta Nr. 51833879
Cod. ABI 07601, CAB 11800 Causale del versamento: Festa di Betlemme
a cura di www.nuova-gerusalemme.tv

Estratto dal film: Langhe Doc - Storie di eretici nell'Italia dei capannoni

Estratto dal film "Langhe Doc. Storie di eretici nell'Italia dei capannoni"Un film documentario di Paolo Casalis52'+ extrasPer info e distribuzione: www.langhedoc.itConGiorgio Bocca, Maria Teresa e Bartolo Mascarello, Mauro Musso, Silvio PistoneWinner of Valsusa Filmfest 2011; Special Mention at Festival delle Terre 2011;Official Selection for: Docaviv Festival, Tel Aviv; Kinookus FF, Dubrovnik (Croatia)Jahorina Fesitval, Pale (Bosnia); Scanno Natura Doc; Piemonte Movie 2011;Euganea Film Festival 2011; Epizephiry Film Festival; Marcarolo Film FestivalNel breve spazio della mia lunga vita l'Italia è cambiata in una maniera spaventosa.E' tutta una lotta contro il tempo, bisogna riuscire a diventare civili prima che il disastro sia completo. Bisogna vedere se arriviamo ancora in tempo a salvare questo paesaggio.Per me in gran parte l'abbiamo già distrutto. - Giorgio Bocca in Langhe DocSINOSSIUn pastore, un produttore di pasta artigianale, una produttrice di vino.Tre personaggi, tre eretici perchè pensano e agiscono in modo diverso, tre storie per raccontare il degrado sociale, culturale e paesaggistico della nostra penisola, l'Italia dei capannoni

Visita: www.langhedoc.it

Good Luck Vicenza - Anteprima

La guerra e la difesa del territorio. Gli interessi economici e politici dell'Italia e quelli militari e strategici degli Stati Uniti. Gli “impegni internazionali da rispettare” a Roma e la democrazia “dal basso” delle comunità locali.La vicenda della nuova base militare americana progettata a Vicenza nell'area dell'ex aeroporto Dal Molin - a pochi chilometri dai palazzi rinascimentali costruiti dal Palladio e dichiarati dall'Unesco patrimonio dell'umanità – tocca tutti questi temi.Dal 2006 il movimento No Dal Molin si è opposto alla nuova base – sostenuta dai governi Berlusconi prima e Prodi poi. Un movimento eterogeneo che, in una città tradizionalmente moderata, ha coinvolto migliaia di cittadini in una discussione che, partendo dalla loro polis, va ben oltre gli angusti confini provinciali.Questo documentario prova a raccontare la storia di un progetto per molti versi devastante, e di riflesso vuole alludere ai rapporti fra Vicenza, l'Italia e l'ingombrante presenza militare americana. E' un film fatto di interviste, voci e volti: quelli di cittadini impegnati nei comitati, politici, urbanisti, giornalisti, esperti di questioni ambientali, preti, avvocati, costituzionalisti e giocatori di rugby.Gli autori:Mirco Corato Annamaria MacripòGiulio TodescanElisa Minuzzo ha curato il montaggio e la creazione di animazioni e grafiche.Davide Sannazzaro e Daniel Bertacche hanno partecipato alle riprese.

Visita: goodluckvicenza.blogspot.com

UN BIDONE DI ATTIVISTI PERICOLOSI AL PINCIO

Alcuni attivisti di greenpeace si sono chiusi in un bidone gigante di rifiuti atomici, per protestare con la linea persistente del governo di disinformazione ed evasione dal referendum sul nucleare del 12 e 13 giugno.Gli attivisti, di un numero imprecisato rimarranno chiusi dentro il bidone fino al giorno del referendum quando usciranno per andare a votare, sono riuscito ad intervistarli, chiedendo loro perchè è importante andare a votare "SI" per dire No al nucleare il 12 e 13 giugno 2011

Visita: www.youtube.com

¡Copiad, malditos! Derechos de autor en la era digital

¿Qué es la propiedad intelectual?
¿Y el copyright?
¿Hasta qué punto se puede poseer una idea?
Desde hace algunos años y especialmente desde la irrupción masiva de la sociedad de la información, el sistema se está cuestionando constantemente.
¿Hasta qué punto puede ser un delito copiar?
¿No copiamos todos constantemente cuando pensamos?

¡Copiad, malditos! es un documental sobre los nuevos retos éticos y morales sobre la propiedad intelectual que plantea la revolución digital. Es el primer documental que emite TVE con licencia Creative Commons

Visita: copiadmalditos.blogspot.it

Visita: www.rtve.es