Arcoiris TV

Chi è Online

395 utenti
Libri.itNYT. 36 HOURS. 150 WEEKENDS IN THE USA & CANADA - terza edizioneLOGO DESIGN. GLOBAL BRANDSSTEPHEN WILKES. DAY TO NIGHTALFRED HITCHCOCK: THE COMPLETE FILMSATTI DELLA GLORIOSA COMPAGNIA DEI MARTIRI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: discarica

Totale: 8

Manifestazione del 30/10/2010 Terzigno-Boscoreale-Boscotrecase

Manifestazione del 30/10/2010 Terzigno-Boscoreale-Boscotrecase Per la chiusura e bonifica immediata della discarica S.A.R.I.Video della manifestazione del 30/10/2010 realizzato dal Collettivo Vocenueva per protestare contro lo scempio messo in atto dal governo nel bel mezzo del Parco Nazionale del Vesuvio. Contro l'apertura della seconda discarica e per la chiusura e bonifica immediata di cava Sari.La gente non ne puo più!!!!

Visita: www.vocenueva.splinder.com

BOSCOREALE (NA): MANIFESTAZIONE ANTIDISCARICA

Dal sito: vesuvioinlotta.blogspot.com

Articolo postato lunedì 15 febbraio 2010

BOSCOREALE 13 febbraio2010
I comitati civici dell?area vesuviana ed i movimenti di difesa del territorio si sono dati appuntamento presso la sede del Comune di Boscoreale in occasione del carnevale ed in concomitanza della campagna elettorale del Pdl. Presente alla kermesse l?onorevole ministro Mara Carfagna, assente non giustificato l?onorevole Nicola Cosentino. La popolazione, circa 700 persone, presente per informare la cittadinanza e contestare contro l?apertura della seconda discarica (Cava Vitiello) prevista dal piano affaristico criminale deliberato dal Consiglio dei Ministri. Alla richiesta di un incontro con il Ministro, le popolazioni come unica risposta hanno subito la violenza e la durezza della repressione poliziesca. Gli agenti delle forze dell?ordine si sono accaniti contro donne e bambini indifesi scesi in piazza per difendere il loro territorio dall?avvelenamento cominciato trent?anni fa e sancito dal DL 90/2008.

Oggi, come da 15 anni a questa parte, il potere governativo rifiuta il dialogo con le popolazioni che chiedono di partecipare ed autogestire le scelte chiave a tutela della propria salute. Il fallimento di centro sinistra e centro destra in tema di rifiuti nasconde un progetto politico tutto interno al business di rifiuti-connection.

Durante la manifestazione, mentre un gruppo di contatto dialogava con la dirigente della questura per incontrare il Ministro, i reparti della celere sono giunti in numero sproporzionato già in assetto antisommossa ed hanno provocato, con spintoni e manganellate, la reazione pacifica dei presenti. Ancora una volta il piano di repressione messo in campo dal Governo, fiancheggiato dalle istituzioni locali, si è scagliato contro le comunità alle quali ormai è palese l?intreccio, altamente tossico, d?affari fra la politica e la camorra sulla questione discarica ed inceneritori. Non saranno, né oggi né mai, queste azioni ad arrestare le popolazioni in lotta contro questo disastro ambientale.

INVITIAMO LE REALTA? DI BASE, LE COMUNITA? E LA POPOLAZIONE TUTTA A PARTECIPARE IN MASSA A TUTTI I MOMENTI DI LOTTA IN DIFESA DEL TERRITORIO E DEL DIRITTO ALLA SALUTE

Mediterraneo, la discarica della ndrangheta

Il 28 gennaio a Roma, presso la casa della pace, si è assistito ad una agghiacciante denuncia da parte del giornalista di inchiesta Gianni Lannes su come la 'ndrangheta gestisce lo smaltimento dei rifiuti tossici e delle relative scorie radioattive prodotte dallo smantellamento della CENTRALE NUCLEARE CAORSO.

Senza aspettare il prossimo ritorno della produzione di questi pericolosi rifiuti, la mafia sta ancora gestendo il materiale dismesso dalle vecchie centrali chiuse da più di 20 anni.

Ascanio Celestini a Chiaiano

Primo Giugno a Chiaiano (Napoli)Ascanio Celestini esprime la propria solidarietà ai Manifestanti, con la sua ironia ed arte.Riprese: Santolo Felaco, Cristiano Felaco, Mariangela Spampinato Promosso da Arcoiris Campania

Visita: www.chiaianodiscarica.it

Manifestazione contro discarica di Chiaiano - 12 Maggio

Manifestazione nel centro di Napoli e fino alle sedi del Comune per protestare contro l'apertura della discarica a Chiaiano, quartiere di Napoli.Promosso da Arcoiris Campania

Visita: www.chiaianodiscarica.it

Problemi di fattibilità di una discarica a Chiaiano

Relazioni del Prof.Ortolani e del Prof . De Medici al riguardo della fattibilità della discarica a Chiaiano (NA).------------------------Il 29 aprile 2008 si riunisce la commissione ambiente del Comune di Napoli per ascoltare le relazioni del geologo Prof.Ortolani e del Prof. De Medici in merito alla fattibilità di una discarica a Chiaiano.I risultati sono drammatici: il commissariato straordinario (presieduto da De Gennaro) non ha fatto nessuno studio di impatto ambientale prima di prendere la decisione di localizzare una discarica a Chiaiano: il progetto non prevede nessuna tecnica che scongiurerebbe danni all'ambiente circostante (un parco regionale e i numerosi frutteti di ciliege) e inquinerebbe la maggiore falda acquifera sottostante Napoli.Ma il peggio arriva quando, su domanda di un consigliere a riguardo della pericolosità di infiltrazioni tra la discarica e il costruendo megaserbatoio dell'acquedotto campano, la risposta conferma la probabilità forte che l'acqua potabile distribuita ad un milione di persone verrà inquinata dall'adozione del piano di De Gennaro e della Iervolino.-----------------------------------------------------------------filmato realizzato da Ernesto Brandosito di riferimento: http://beppegrillo.meetup.com/10/

demedici

Relazioni del Prof.Ortolani e del Prof . De Medici al riguardo della fattibilità della discarica a Chiaiano (NA).Seconda parte – Intervento del Prof . De Medici------------------------Il 29 aprile 2008 si riunisce la commissione ambiente del Comune di Napoli per ascoltare le relazioni del geologo Prof.Ortolani e del Prof. De Medici in merito alla fattibilità di una discarica a Chiaiano.I risultati sono drammatici: il commissariato straordinario (presieduto da De Gennaro) non ha fatto nessuno studio di impatto ambientale prima di prendere la decisione di localizzare una discarica a Chiaiano: il progetto non prevede nessuna tecnica che scongiurerebbe danni all'ambiente circostante (un parco regionale e i numerosi frutteti di ciliege) e inquinerebbe la maggiore falda acquifera sottostante Napoli.Ma il peggio arriva quando, su domanda di un consigliere a riguardo della pericolosità di infiltrazioni tra la discarica e il costruendo megaserbatoio dell'acquedotto campano, la risposta conferma la probabilità forte che l'acqua potabile distribuita ad un milione di persone verrà inquinata dall'adozione del piano di De Gennaro e della Iervolino.-----------------------------------------------------------------filmato realizzato da Ernesto Brandosito di riferimento: http://beppegrillo.meetup.com/10/Promosso da Arcoiris Campania

Marigliano - febbraio 2008 - anche la discarica?

6 febbraio 2008
abbiamo passato qualche ora in compagnia di una rappresentante del comitato per la tutela del diritto
alla salute di Marigliano.
Siamo stati nel luogo scelto per la discarica, costantemente presidiato dai cittadini, ed in girotra rifiuti lasciati sul territorio e terreni coltivati,
chiedendo di raccontarci la situazione di queste terre.
Produzione: Arcoiris Campania