Arcoiris TV

Chi è Online

320 utenti
Libri.itIMPOSSIBILEREMBRANDT. THE COMPLETE PAINTINGSGREAT ESCAPES ITALY (IEP) - edizione aggiornataLA FOCA BIANCAWALTER CHANDOHA. CATS. PHOTOGRAPHS 19482018

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: bazzichi

Totale: 4

Saverio Tommasi: Sporche svastiche. Ripulita la stazione di Prato dalla feccia nazi-fascista

Saverio Tommasi e il giornalista Marco Bazzichi hanno cancellato dalla stazione Fabio Filzi di Prato svastiche, croci celtiche e scritte nazi-fasciste."Il "decoro" è un muro più pulito" ha dichiarato Saverio Tommasi, "ma soprattutto una città, e un mondo, senza razzismo. Dove i simboli non servono per aggredire, rinchiudere, umiliare. Dove dalla condivisione delle esperienze e delle provenienze sia possibile imparare a meticciarsi, costruendo una società migliore. Io ci credo".

Un albero al posto del CIE - di Saverio Tommasi

L'attore Saverio Tommasi e il giornalista Marco Bazzichi hanno piantato un albero nello spazio dove, secondo le previsioni del ministro dell'Interno Roberto Maroni, il governo vuole costruire un Centro di Identificazione ed Espulsione in Toscana, a Campi Bisenzio, in un luogo dove già sorgeva una zona di esercitazione militare, chiusa da anni ma mai bonificata."I Centri di espulsione", racconta l'attore Saverio Tommasi, "sono prigioni per chi non ha commesso alcun reato. Gabbie in cui rinchiudere chi, considerato straniero anche se magari regolarmente in Italia da dieci o quindici anni, ha perso il lavoro e non è stato in grado di ritrovarlo entro pochi mesi"."Straniero è colui che è estraneo. Per cui" conclude Saverio Tommasi "io mi sento molto più straniero rispetto a banchieri e speculatori edilizi, fiorenti anche nella civile Toscana, rispetto a chi, spinto dal bisogno e dalla volontà, decide di vivere in un paese differente da quello in cui, casualmente, è nato"

Visita: www.saveriotommasi.it

Una mano contro il sole

Dal 22 al 29 luglio l'attore Saverio Tommasi ha vissuto sopra un gommone, praticando un digiuno a sola acqua, nel mezzo di piazzale Michelangelo, cuore artistico e sociale di Firenze. Rappresentando simbolicamente un viaggio dalla Libia a Lampedusa. In questa avventura Tommasi ha viaggiato insieme a molte/i compagne/i e amici. In particolare più di trenta associazioni del territorio hanno animato i pomeriggi e le serate con più di dieci dibattiti, video, incontri. La manifestazione di protesta/proposta è stata organizzata e gestita, insieme allo stesso Saverio Tommasi, da: Mercedes Frias, Ornella De Zordo, Lisa Clark, don Alessandro Santoro, don Andrea Bigalli, Marco Bazzichi, Marco Romoli, Antonio Berti e Tommaso Fattori.

Visita: www.saveriotommasi.it

Come in un CPT - di Marco Bazzichi con Saverio Tommasi

Marco Bazzichi, giornalista e media attivista, ha dedicato un cortometraggio all'iniziativa contro i Centri di Permanenza Temporanea che ha visto l'attore Saverio Tommasi rinchiudersi per tre giorni e due notti in una gabbia di rete metallica e filo spinato sopra un furgoncino a Piazzale Michelangelo (FI).L'iniziativa è stata promossa, oltre a Saverio Tommasi e lo stesso Marco Bazzichi, da Lisa Clark, Ornella De Zordo, Tommaso Fattori e Mercedes Frias.

Visita: www.saveriotommasi.it