Arcoiris TV

Chi è Online

338 utenti
Libri.itSTEVE MCCURRY. ANIMALSLIVING IN PROVENCEANDO. COMPLETE WORKS 1975TODAYLOGO DESIGN. GLOBAL BRANDSMICHAEL FREEMAN LA BIBBIA DEL FOTOGRAFO

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Oikia

Totale: 11

04)- Introduzione alla lettura dei vangeli

Comunità Oikia informa:
L'approccio con la lettura dei vangeli attraverso l'analisi del testo greco originario, rivela con straordinaria chiarezza la forza e i contenuti diuna proposta radicalmente liberante e "pro-vocante" attraverso la proposta di Fratello Alberto Maggi della comunità dei Servi di Maria di Montefano.
Riprese effettuate a Montefano dal 27 al 28 novembre 2007 presso il Centro Studi Biblici "G. Vannucci" della comunità dei Servi di Maria.
Per info: www.studibiblici.it
Per info: www.oikia.info

03)- Introduzione alla lettura dei vangeli

Comunità Oikia informa:
L'approccio con la lettura dei vangeli attraverso l'analisi del testo greco originario, rivela con straordinaria chiarezza la forza e i contenuti diuna proposta radicalmente liberante e "pro-vocante" attraverso la proposta di Fratello Alberto Maggi della comunità dei Servi di Maria di Montefano.
Riprese effettuate a Montefano dal 27 al 28 novembre 2007 presso il Centro Studi Biblici "G. Vannucci" della comunità dei Servi di Maria .
Per info: www.studibiblici.it
Per info: www.oikia.info

02)- Introduzione alla lettura dei vangeli

Comunità Oikia informa:
L'approccio con la lettura dei vangeli attraverso l'analisi del testo greco originario, rivela con straordinaria chiarezza la forza e i contenuti diuna proposta radicalmente liberante e "pro-vocante" attraverso la proposta di Fratello Alberto Maggi della comunità dei Servi di Maria di Montefano.
Riprese effettuate a Montefano dal 27 al 28 novembre 2007 presso il Centro Studi Biblici "G. Vannucci" della comunità dei Servi di Maria .
Per info: www.studibiblici.it
Per info: www.oikia.info

01)- Introduzione alla lettura dei vangeli

Comunità Oikia informa:
L'approccio con la lettura dei vangeli attraverso l'analisi del testo greco originario, rivela con straordinaria chiarezza la forza e i contenuti diuna proposta radicalmente liberante e "pro-vocante" attraverso la proposta di Fratello Alberto Maggi della comunità dei Servi di Maria di Montefano.
Riprese effettuate a Montefano dal 27 al 28 novembre 2007 presso il Centro Studi Biblici "G. Vannucci" della comunità dei Servi di Maria .
Per info: www.studibiblici.it
Per info: www.oikia.info

03)- ''E non era neanche sacerdote''

"E non era neanche sacerdote" (dalla Lettera agli Ebrei, cap.8, vers.4); II Cristo e le istituzioni religiose.
Terza giornata
Comunità OIKIA informa: L'ormai trentennale "proposta" di lettura "pro-vocante" di Fratello Alberto Maggi della comunità
dei Servi di Maria di Montefano, partendo dall'analisi del testo greco originario dei vangeli delle comunità di Matteo, Marco, Luca e
Giovanni,rivela con straordinaria chiarezza la forza e i contenuti di una proposta radicalmente liberante.
"tre giorni" svoltasi a Palermo dal 20 al 22 aprile 2007 presso il Teatro dell'Istituto delle Suore cappuccine
dell'Immacolata di Lourdes.Organizzata dall'Associazione "Dialoghi e Profezia" di Palermo in collaborazione con la rivista "Rocca" - Cittadella di Assisi,
L'organizzazione ha stimato un alto numero di 500 partecipanti a questo evento.
Riprese video effetuatte da Carlo Sardina
Per info: www.studibiblici.it
Per info: www.oikia.info

02)- ''E non era neanche sacerdote''

"E non era neanche sacerdote" (dalla Lettera agli Ebrei, cap.8, vers.4); II Cristo e le istituzioni religiose.
Seconda giornata
Comunità OIKIA informa: L'ormai trentennale "proposta" di lettura "pro-vocante" di Fratello Alberto Maggi della comunità
dei Servi di Maria di Montefano, partendo dall'analisi del testo greco originario dei vangeli delle comunità di Matteo, Marco, Luca e
Giovanni,rivela con straordinaria chiarezza la forza e i contenuti di una proposta radicalmente liberante.
"tre giorni" svoltasi a Palermo dal 20 al 22 aprile 2007 presso il Teatro dell'Istituto delle Suore cappuccine
dell'Immacolata di Lourdes.Organizzata dall'Associazione "Dialoghi e Profezia" di Palermo in collaborazione con la rivista "Rocca" - Cittadella di Assisi,
L'organizzazione ha stimato un alto numero di 500 partecipanti a questo evento.
Riprese video effetuatte da Carlo Sardina
Per info: www.studibiblici.it
Per info: www.oikia.info

01)- ''E non era neanche sacerdote''

"E non era neanche sacerdote" (dalla Lettera agli Ebrei, cap.8, vers.4); II Cristo e le istituzioni religiose.
Prima giornata
Comunità OIKIA informa: L'ormai trentennale "proposta" di lettura "pro-vocante" di Fratello Alberto Maggi della comunità
dei Servi di Maria di Montefano, partendo dall'analisi del testo greco originario dei vangeli delle comunità di Matteo, Marco, Luca e
Giovanni,rivela con straordinaria chiarezza la forza e i contenuti di una proposta radicalmente liberante.
"tre giorni" svoltasi a Palermo dal 20 al 22 aprile 2007 presso il Teatro dell'Istituto delle Suore cappuccine
dell'Immacolata di Lourdes.Organizzata dall'Associazione "Dialoghi e Profezia" di Palermo in collaborazione con la rivista "Rocca" - Cittadella di Assisi,
L'organizzazione ha stimato un alto numero di 500 partecipanti a questo evento.
Riprese video effetuatte da Carlo Sardina
Per info: www.studibiblici.it
Per info: www.oikia.info

4)-Perchè (solo) Gesù. Cristianesimo: religione del libro o fede nell?uomo?

Perchè (solo) Gesù
Cristianesimo: religione del libro o fede nell?uomo?
Se fino al secolo scorso si era di fatto obbligati a essere battezzati cristiani e cattolici al fine di salvarsi, ora le nuove generazioni sanno che anche nell'ebraismo e nell'islamismo, solo per citare le due religioni che sembrano essere le più affini al cristianesimo, è possibile salvarsi. Perché Cristo e non Mosè o Maometto?
Tutte le religioni sembrano essere uguali, almeno quelle monoteiste, che invitano a credere in un unico Dio e ogni religione, anche le non monoteiste, insegna il timore e la preghiera verso Dio, l'amore per il prossimo, l'esercizio della carità e il rispetto per gli altri.
Se è dunque vero che tutte le religioni conducono a Dio e quindi alla salvezza, perché mai si dovrebbe scegliere proprio Gesù e il suo impegnativo messaggio? E se si può scegliere, quali sono i criteri che spingono a preferire una religione piuttosto che un'altra, se in fondo sono tutte uguali??
Fra Alberto Maggi dell?Ordine dei Servi di Maria direttore del Centro Studi Biblici «G. Vannucci» di Montefano a Padova nella sala MPX - con riferimento ai testi del Vangelo - ha sviluppato il tema in quattro incontri organizzati da "Beati i costruttori di pace" dal 15 al 17 dicembre 2006.
Registrazioni audio: Comunità Oikia, Palermo
Visita il sito: www.studibiblici.it
Visita il sito: Beati i costruttori di pace

3)-Perchè (solo) Gesù. Cristianesimo: religione del libro o fede nell?uomo?

Perchè (solo) Gesù
Cristianesimo: religione del libro o fede nell?uomo?
Se fino al secolo scorso si era di fatto obbligati a essere battezzati cristiani e cattolici al fine di salvarsi, ora le nuove generazioni sanno che anche nell'ebraismo e nell'islamismo, solo per citare le due religioni che sembrano essere le più affini al cristianesimo, è possibile salvarsi. Perché Cristo e non Mosè o Maometto?
Tutte le religioni sembrano essere uguali, almeno quelle monoteiste, che invitano a credere in un unico Dio e ogni religione, anche le non monoteiste, insegna il timore e la preghiera verso Dio, l'amore per il prossimo, l'esercizio della carità e il rispetto per gli altri.
Se è dunque vero che tutte le religioni conducono a Dio e quindi alla salvezza, perché mai si dovrebbe scegliere proprio Gesù e il suo impegnativo messaggio? E se si può scegliere, quali sono i criteri che spingono a preferire una religione piuttosto che un'altra, se in fondo sono tutte uguali??
Fra Alberto Maggi dell?Ordine dei Servi di Maria direttore del Centro Studi Biblici «G. Vannucci» di Montefano a Padova nella sala MPX - con riferimento ai testi del Vangelo - ha sviluppato il tema in quattro incontri organizzati da "Beati i costruttori di pace" dal 15 al 17 dicembre 2006.
Registrazioni audio: Comunità Oikia, Palermo
Visita il sito: www.studibiblici.it
Visita il sito: Beati i costruttori di pace

2)-Perchè (solo) Gesù. Cristianesimo: religione del libro o fede nell?uomo?

Perchè (solo) Gesù
Cristianesimo: religione del libro o fede nell?uomo?
Se fino al secolo scorso si era di fatto obbligati a essere battezzati cristiani e cattolici al fine di salvarsi, ora le nuove generazioni sanno che anche nell'ebraismo e nell'islamismo, solo per citare le due religioni che sembrano essere le più affini al cristianesimo, è possibile salvarsi. Perché Cristo e non Mosè o Maometto?
Tutte le religioni sembrano essere uguali, almeno quelle monoteiste, che invitano a credere in un unico Dio e ogni religione, anche le non monoteiste, insegna il timore e la preghiera verso Dio, l'amore per il prossimo, l'esercizio della carità e il rispetto per gli altri.
Se è dunque vero che tutte le religioni conducono a Dio e quindi alla salvezza, perché mai si dovrebbe scegliere proprio Gesù e il suo impegnativo messaggio? E se si può scegliere, quali sono i criteri che spingono a preferire una religione piuttosto che un'altra, se in fondo sono tutte uguali??
Fra Alberto Maggi dell?Ordine dei Servi di Maria direttore del Centro Studi Biblici «G. Vannucci» di Montefano a Padova nella sala MPX - con riferimento ai testi del Vangelo - ha sviluppato il tema in quattro incontri organizzati da "Beati i costruttori di pace" dal 15 al 17 dicembre 2006.
Registrazioni audio: Comunità Oikia, Palermo
Visita il sito: www.studibiblici.it
Visita il sito: Beati i costruttori di pace