Arcoiris TV

Chi è Online

80 visite
Libri.itCHRISTO & JEANNE-CLAUDE - ARTIST PROOF EDITIONKAY NIELSENS A THOUSAND AND ONE NIGHTSDALIEROUSSEAU (I) #BasicArtROBERT CRUMB. SKETCHBOOK, VOL. 4: 1982-1989

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Africa

Totale: 50

Oikos

Istituto Oikos è un'associazione laica e indipendente, fondata nel 1996 a Milano, che opera in Europa e in Africa per favorire la conservazione e la gestione sostenibile delle risorse naturali come strumento di sviluppo economico e sociale.Maasai Women Art è una rete di cooperative di donne Maasai che portano avanti microiniziative economiche, per la realizzazione di gioielli di perline patrimonio della loro cultura. Queste attività costituiscono uno strumento di lotta contro la povertà e in favore della conservazione dei valori ambientali e culturali.

Visita il sito: www.istituto-oikos.org

Visita il sito: www.maasaiwomenart.net

Emergenza alimentare: per l'Africa non c'è piu tempo

L'emergenza alimentare internazionale dovuta all'aumento dei costi delle principali materie prime sta destando preoccupazione a tutti i livelli: dalla vita quotidiana dei cittadini -pensiamo solo al rincaro di pasta e pane nei nostri supermercati- alle principali istituzioni politiche ed economiche internazionali. Una emergenza strutturale che ha a che vedere con scelte umane come la produzione su larga scala di biocarburanti che stanno mettendo in ginocchio interi paesi. Un'emergenza sempre più sotto gli occhi di tutti come il Vertice Fao di questi giorni a Roma ci sta avvisando.L'Africa degli effetti di questa crisi è purtroppo avamposto privilegiato, con interi paesi soprattutto dell'Africa australe in condizioni drammatiche.Per comprendere meglio la crisi in atto e per immaginare soluzioni al Rototom Sunsplash, venerdì 4, in un incontro organizzato in collaborazione con Time For Africa, ne parleremo con Francesco Aureli (direttore AMREF Italia), John Kariuki Mwangi – Kenia (vice-presidente internazionale di Slow Food), Federico Battera (prof Università di Trieste) e Raffaele Masto (giornalista radio popolare). Introduce Umberto Marin, di Time For Africa.

Visita il sito: www.rototom.com

L’AFRICA C’E

NADiRinforma: si propone un breve spot a divulgazione della campagna di sensibilizzazione promossa dall'Assoc. Chiama l'Africa e dal Cipsi. “Molti amano l'Africa, ma pochi sono quelli che poi veramente amano anche gli africani”. E' questo il filo conduttore della campagna. Si cerca di avviare un processo di sensibilizzazione e di coinvolgimento realizzata con l’ausilio di cento sagome di persone africane colorate, con le fisionomie di uomini e donne, anziani e bambini; le sagome saranno sistemate nelle piazze di una ventina di città italiane. Elemento in comune di queste sagome artistiche è che ritraggono tutte persone africane, che vivono oggi o in Italia o in Africa. E’ lo strumento visivo che il Cipsi ha scelto per lanciare la sua nuova campagna di sensibilizzazione “L’AFRICA C’E’”, a dieci anni di distanza dalla prima. “L’Africa è un continente ricco di gente, di valori, di dignità. Noi siamo figli del continente africano. Per entrare nel cuore e nella vita della gente, per mettersi in comunicazione con noi. In mezzo a queste sagome di persone africane ce ne saranno alcune autospecchianti, in modo che chi cammina per la piazza si senta egli stesso parte del gruppo, inserito in questo squarcio di umanità” ci dice Eugenio Melandri di Chiama l'Africa.Le riprese sono state effettuate a Venezia e a Padovaproduzione Arcoiris Bologna

Visita il sito: www.cipsi.it

Visita il sito: www.chiamalafrica.it

Visita il sito: www.mediconadir.it

Concerto di Papa Kanouté

N.A.Di.R. informa: si propone il il concerto di Papa Kanouté (noto musicista senegalese), concerto che ha aperto i lavori del Convegno organizzatodall'Associazione Chiama l'Africa in collaborazione con il CIPSI Il diritto al futuro. Quale speranza per i giovani in Africa celebrato in Ancona 20 aprile 2007.
Papa Kanouté: voce e suonatore della Kora
Andrea Collella: basso
Antonio Ragusta: chitarra
Matteo di Francesco: batteria
Adj Thioune: percussioni
Realizzato da Arcoiris Bologna
Visita il sito www.chiamalafrica.it
Visita il sito www.mediconadir.it

Il diritto al futuro: quali speranze per i giovani in Africa - Terza Parte

N.A.Di.R. informa: Ancona 21 aprile 2007 l'Assoc. Chiama l'Africa ha organizzato un incontro-convegno dedicato a Yaguine e Fodé, i due ragazzi della Guinea trovati morti nel luglio 1999 sul carrello di un aereo di Bruxelles.
Relatori:
Helene Yinda (Camerun): Diritto al futuro e speranza in Africa. Lettura sociologica e teologica
Patrick Atohoon (Benin): Ragazzi e giovani africani. Difficoltà, dubbi, speranze
Pierre Kabeza (RDC – Bukavu):Diritto al lavoro e diritti dei lavoratori. Agli albori del sindacato
Colette Kitoga (RDC – Kinshasa): Il diritto alla salute soprattutto per i bambini
Don Franco Monterubbianesi: Comunità di Capodarco – presenta l’esperienza di bambini lavoratori
Moderatore:
Eugenio Melandri: Coordinatore nazionale di Chiama l’Africa
Musiche di Pape Kanouté
Leggi la lettera di Yaguine e Fodé
Realizzato da Redazione Arcoiris TV Bologna
Visita il sito: www.chiamalafrica.it

Il diritto al futuro: quali speranze per i giovani in Africa - Seconda Parte

N.A.Di.R. informa: Ancona 21 aprile 2007 l'Assoc. Chiama l'Africa ha organizzato un incontro-convegno dedicato a Yaguine e Fodé, i due ragazzi della Guinea trovati morti nel luglio 1999 sul carrello di un aereo di Bruxelles.
Relatori:
Helene Yinda (Camerun): Diritto al futuro e speranza in Africa. Lettura sociologica e teologica
Patrick Atohoon (Benin): Ragazzi e giovani africani. Difficoltà, dubbi, speranze
Pierre Kabeza (RDC – Bukavu):Diritto al lavoro e diritti dei lavoratori. Agli albori del sindacato
Colette Kitoga (RDC – Kinshasa): Il diritto alla salute soprattutto per i bambini
Don Franco Monterubbianesi: Comunità di Capodarco – presenta l’esperienza di bambini lavoratori
Moderatore:
Eugenio Melandri: Coordinatore nazionale di Chiama l’Africa
Musiche di Pape Kanouté
Leggi la lettera di Yaguine e Fodé
Realizzato da Redazione Arcoiris TV Bologna
Visita il sito: www.chiamalafrica.it

Il diritto al futuro: quali speranze per i giovani in Africa - Prima Parte

N.A.Di.R. informa: Ancona 21 aprile 2007 l'Assoc. Chiama l'Africa ha organizzato un incontro-convegno dedicato a Yaguine e Fodé, i due ragazzi della Guinea trovati morti nel luglio 1999 sul carrello di un aereo di Bruxelles.
Relatori:
Helene Yinda (Camerun): Diritto al futuro e speranza in Africa. Lettura sociologica e teologica
Patrick Atohoon (Benin): Ragazzi e giovani africani. Difficoltà, dubbi, speranze
Pierre Kabeza (RDC – Bukavu):Diritto al lavoro e diritti dei lavoratori. Agli albori del sindacato
Colette Kitoga (RDC – Kinshasa): Il diritto alla salute soprattutto per i bambini
Don Franco Monterubbianesi: Comunità di Capodarco – presenta l’esperienza di bambini lavoratori
Moderatore:
Eugenio Melandri: Coordinatore nazionale di Chiama l’Africa
Musiche di Pape Kanouté
Leggi la lettera di Yaguine e Fodé
Realizzato da Redazione Arcoiris TV Bologna
Visita il sito: www.chiamalafrica.it

Africa: Ricchezza - Povertà, Crescita - Decrescita (3° sessione- 5° parte)

N.A.Di.R. informa:all'ombra degli alberi del centro Emmaus Tohoué si riuniscono tre gruppi di lavoro: Il senso della cooperazione, pratiche per la decolonizzazione dell'immaginario e il senso della politica.
Un eterogeneo gruppo si interroga su qual'è il senso della cooperazione oggi e con quali aspettative si rivolge all'Africa. Nasce la riflessione sul perché il rapporto tra le società civili che si incontrano sia sbilanciato nella quasi totalità delle volte: una relazione dove solo l'occidente sembra poter dare in quanto incapace di ascoltare e ricevere. Come può crearsi un rapporto paritario? Cos'è la cooperazione? Conclusioni della 3° sessione di lavoro
Visita il sito: www.chiamalafrica.it
Visita il sito: www.cipsi.it
Visita il sito: www.mediconadir.it

Ricchezza - Povertà, Crescita - Decrescita (incontri del lunedi)

N.A.Di.R. informa: Chiama l'Africa onlus e CIPSI hanno organizzato a febbraio 2007, il seminario in Bénin, presso la comunità Emmaus Tohoué "Africa: Ricchezza - Povertà, Crescita - Decrescita". Tra i relatori: Serge Latouche, economista e filosofo francese, autore di libri come "Il Pianeta deinaufraghi", "L'altra Africa tra dono e mercato", Pasquale De Muro, professore di sviluppo umano all'università di Roma 3, Albert Tevoédjré, economista esociologo, oggi mediatore del presidente della repubblica beninese e Moyse Mensah, già Ministro dell'Economia in Bénin e Vice presidente dell'IFAD.Hanno coordinato: Graziano Zoni, presidente Emmaus Italia, Eugenio Melandri, coordinatore Chiama l'Africa e Guido Barbera, presidente Cipsi.
Oltre a essere stato un viaggio di conoscenza, di incontro con la società civile e le associazioni di cooperazione locali, i momenti del seminario sonostati occasione di apprendimento, confronto e proposte per ripensare i nostri modelli di vita e per pensare insieme a come fare solidarietà.
In questo video:
Intervento di Albert Tevoedjiré che, partendo dalla storia dello sviluppo, tende verso la riflessione relativa a quello che potrebbe essere ilfuturo del continente africano e del mondo intero alla ricerca del progresso umano. (in lingua francese)
Pasquale De Muro che ci propone la ricerca delle alternative all'economia tradizionale considerata l'antitesi dell'evoluzione umana
Moyse Mensah che si domanda chi produce ricchezza e contemporaneamente chi ne usufruisce. Si sofferma sulla ripartizione della ricchezza chepare essere relativa al volere della classe dirigente. (in lingua francese)
"La colonizzazione dell'immaginario"
Introduce Eugenio Melandri che critica il modello di sviluppo economico liberista selvaggio dominante. Un modello che non tiene in considerazione l'uomo,ma che ha sviluppato una sorta di feticismo verso elementi quali il Pil o la crescita economica rendendoli valori assoluti.
Serge Latouche deriva l'incapacità dell'occidente ad affrontare il disequlibrio economico globale in quanto affetto dalla sindrome della colonizzazionedell'immaginario. "Quando si ha un martello nella testa, si vedono tutti i problemi sotto forma di chiodi" (Mark Twain).L'Occidente nella testa ha un martello chiamato ECONOMIA e questo impedisce o rende difficilissimo un approccio alternativo al problema in questione(in lingua italiana)
a conclusione dei lavori della giornata i partecipanti al gruppo di studio pongono alcune domande agli esperti.
L'obiettivo principe sarebbe quello di permettere a tutti di avere vita in abbondanza, ma... come potrà mai essere possibile se l'abbondanza di qualcunodiviene la debolezza degli altri?
Visita il sito: www.chiamalafrica.it
Visita il sito: www.cipsi.it
Visita il sito: www.mediconadir.it

Ricchezza - Povertà, Crescita - Decrescita (3° sessione- 4° parte)

N.A.Di.R. informa: Chiama l'Africa onlus e CIPSI hanno organizzato a febbraio 2007, il seminario in Bénin, presso la comunità Emmaus Tohoué "Africa: Ricchezza ?Povertà, Crescita ? Decrescita".
Tra i relatori: Serge Latouche, economista e filosofo francese, autore di libri come "Il Pianeta dei naufraghi","L'altra Africa tra dono e mercato", Pasquale De Muro, professore di sviluppo umano all'università di Roma 3, Albert Tevoédjré, economista e sociologo, oggimediatore del presidente della repubblica beninese e Moyse Mensah, già Ministro dell'Economia in Bénin e Vice presidente dell'IFAD.Hanno coordinato: Graziano Zoni, presidente Emmaus Italia, Eugenio Melandri, coordinatore Chiama l'Africa e Guido Barbera, presidente Cipsi.
Oltre a essere stato un viaggio di conoscenza, di incontro con la società civile e le associazioni di cooperazione locali, i momenti del seminario sono statioccasione di apprendimento, confronto e proposte per ripensare i nostri modelli di vita e per pensare insieme a come fare solidarietà.
Guido Barbera, Pasquale De Muro e Serge Latouche
Visita il sito: www.chiamalafrica.it
Visita il sito: www.cipsi.it
Visita il sito: www.mediconadir.it