Arcoiris TV

Chi è Online

216 visite
Libri.itASSEMBLARE!NOMADIC HOMES (IEP)N.177/178 LACATON & VASSAL 1993 - 2017 - Nuova edizione ampliata e revisionataPACKAGE DESIGN - #BIbiliothecaUniversalisLA ZANZARA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Sottotitolo: ITALIANO

Totale: 414

DE LA SERVITUDE MODERNE - Sulla servitù moderna

Sulla servitù moderna è un libro e un film documentario di 52 minuti prodotti in modo del tutto indipendente; il libro (e il DVD che contiene) è distribuito gratuitamente in alcune piazze alternative in Francia e in America Latina. Il testo è stato scritto in Giamaica nell'ottobre 2007 e il documentario è stato ultimato in Colombia nel maggio 2009. Il film è stato elaborato a partire da immagini sottratte, principalmente da film di fiction e documentari.L'obiettivo centrale di questo film è quello di smascherare la condizione dello schiavo moderno nel quadro del sistema totalitario mercantile e di rendere visibili le forme di mistificazione che occultano questa condizione servile. È stato realizzato con l'unico scopo di attaccare frontalmente l'organizzazione dominante del mondo.

Visita il sito: www.delaservitudemoderne.org

Israele ama l'Iran

Conferenza di un giovane israeliano che racconta la propria esperienza nel tendere la mano verso il popolo iraniano

Visita il sito: www.luogocomune.net

I veggenti del terzo millennio

Su una piazza di Bruxelles un noto personaggio belga, Dave Guillame, ha condotto un curioso esperimento di "chiaroveggenza".

Visita il sito: www.luogocomune.net

Internazionale a Ferrara 2012 - JoAnn Wypijewski

NADiRinforma incontra, nel corso del festival Internazionale a Ferrara 2012, JoAnn Wypijewski, giornalista e columnist statunitense ( scrive per Mother Jones, Harper's, The Guardian tra gli altri) autrice della column Carnal Knowledge su The Nation e dei libri Painting by Numbers: Komar and Melamid's Scientific Guide to Art e The Thirty Years Wars: Dispatches and Diversions of a Radical Journalist. Grazie alla giornalista statunitense, cerchiamo di immergerci nel clima delle incombenti elezioni statunitensi, facendo in modo di focalizzarci sui temi al di fuori del dibattito attuale, sulla sua trasformazione, per poi gettare uno sguardo a tutto tondo sulla società, sulla crisi economica e politica del Paese , oltre che sul ruolo del pensiero radicale in esso.

Visita il sito: www.thenation.com

Visita il sito: www.motherjones.com

Visita il sito: www.internazionale.it

Internazionale a Ferrara 2012 - Maryam Al-Khawaja e Sultan Al Qassemi

NADiRinforma incontra, nel corso del festival di Internazionale a Ferrara 2012, Maryam Al- Khawaja, attivista per i diritti umani in Bahrein, vice-presidente del Bahrein Center for Human Rights e del Gulf Center for Human Rights e Sultan Al Qassemi, giornalista che vive negli Emirati Arabi , tra le voci più autorevoli del mondo arabo su Twitter. Sultan Al Qassemi scrive per The Gulf News, The National Newspaper, The Financial Times e The Guardian tra gli altri, membro della Dubai School of Government. Maryam Al- Khawaja ha diffuso, tramite Twitter la protesta esplosa nel paese lo scorso anno e ci rivolgiamo a lei per capire cosa ne è stato di quel movimento e per gettare uno sguardo più ampio sulle condizioni dei Paesi protagonisti della Primavera Araba, a un anno di distanza dall'inizio di tale stagione. Con l'aiuto di Sultan Al Qassemi, invece, cerchiamo di tracciare presente e futuro di quella stagione definita generalmente dai media come "Primavera Araba" concentrandoci su paesi chiave come l' Egitto e aspetti sottaciuti, come l' influenza degli attori regionali.Interview realized by Angelo BoccatoSegui Maryam Al-Khawaja su Twitter: @MARYAMALKHAWAJASegui Sultan Al Qassemi su Twitter: @SultanAlQassemi

Visita il sito: www.bahrainrights.org

Visita il sito: http:

Visita il sito: www.internazionale.it

Internazionale a Ferrara 2012-Laurie Penny

NADiRinforma incontra, nel corso del festival Internazionale a Ferrara 2012, Laurie Penny, attivista, scrittrice, giornalista (collabora col Guardian, il New Statesman e l' Independent, oltre che tra gli altri The Nation e Al Jazeera) e blogger. Con Laurie, che ha seguito direttamente il movimento di Occupy Wall Street, ci interroghiamo sul futuro e l' influenza dei movimenti emersi nel mondo occidentale sulla scia delle Primavere Arabe, sul ruolo che può oggi rivestire l' idea femminista e sulle alternative e strade da percorrere per uscire da quella che ben lungi dall' essere una crisi temporanea e risolvibile, rappresenta un punto di svolta rispetto al quale si rivela necessario un cambio di rotta.NADiRinforma meets, during the festival Internazionale a Ferrara 2012, Laurie Penny, activist, writer, journalist (contributor of the Guardian, the New Statesman and the Independent, The Nation and Al Jazeera among the others) feminist and blogger. Laurie has followed directly the Occupy Wall Street's movement and we analyze with her the future and the influence of the movements spread in the Western world, under the influence of the Arab Spring's ones, the current role of the feminist idea and the alternative choices to follow in order to escape from what it's not at all a temporary and solvable crisis , but rather a changing point which requires a change of course .Interview realized by Angelo Boccato.Follow Laurie Penny on Twitter: @PennyRed

Visita il sito: www.penny-red.com

Visita il sito: http:

Visita il sito: www.internazionale.it

Hans Rosling's 200 Countries, 200 Years, 4 Minutes - The Joy of Stats - BBC Four

Hans Rosling's famous lectures combine enormous quantities of public data with a sport's commentator's style to reveal the story of the world's past, present and future development. Now he explores stats in a way he has never done before - using augmented reality animation. In this spectacular section of 'The Joy of Stats' he tells the story of the world in 200 countries over 200 years using 120,000 numbers - in just four minutes. Plotting life expectancy against income for every country since 1810, Hans shows how the world we live in is radically different from the world most of us imagine.

Noam Chomsky: The Emerging World Order: its roots, our legacy

On September 17, 2012, Noam Chomsky held a public lecture with the title "The Emerging World Order: its roots, our legacy" at Politeama Rossetti in Trieste.Il 17 settembre 2012 Noam Chomsky ha tenuto una conferenza pubblica dal titolo "The Emerging World Order: its roots, our legacy" (Il nuovo ordine mondiale: le sue radici, la nostra eredità) presso il Politeama Rossetti a Trieste. versione con la traduzione in italiano

Visita il sito: www.sissa.it

Nino Fancello: La Mia Terra la Difendo! [udienza palazzo giustizia CA 15/05/2012]

Grazie Nino! Patriota e combattente!Il 15 di questo mese si è presentato nel Tribunale di Cagliari.L'udienza è stata rinviata al 4 giugno 2012, e il fotografo Indipendentista "Nino" (Giovanni Antonio Fancello), di Olbia.Perchè a giudizio in tribunale? Una piccola sintesi:aveva partecipato a un bliz il 25 ottobre 2005 nell'area del poligono militare di Capo Teulada, al grido di "Invasores a foras!", insieme ad altri Patrioti di Sardigna Natzione.Il comando di Sardigna Natzione Indipedentzia occupò il poligono militare.Arrivati via mare a bordo di tre gommoni i militanti Patrioti di SNI proclamarono la Sovranità esclusiva del popolo Sardo su quel territorio, issando la Bandiera Nazionale Sarda e quella del loro movimento.Sul posto, sia la presenza di numerose imbarcazioni di pescatori e quella del gruppo dei Patrioti S.N.I., non diedero modo di far svolgere le esercitazioni militari. Le scoperte dei tanti imbrogli e cose mai dette ai media, si svelarono corrette. Pur trovando un territorio devastato di ogni genere di armamento bellico, pur denunciando tutto l'accaduto, invece di dargli una medaglia a tutti, i giudici italiani hanno preferito celare, nascondere e denunciare i Patrioti che avevano partecipato.Obiettivo preciso è riaffermare l'esclusiva sovranità dei Sardi sul proprio Territorio Nazionale e dare un chiaro segno di Ribellione alla sudditanza.Ringrazamenti ulteriori anche a coloro che hanno partecipato e sostenuto il Patriota Nino:Verdi e Movimenti Ambientalisti!L'azione di SNI, ha un obiettivo preciso, riaffermare l'esclusiva Sovranità dei Sardi.Per l'udienza rinviata il 4 giugno noi saremmo sempre presenti.Invitiamo tutto il Popolo Sardo a partecipare!

A proposito di Auditel... un sistema condannato

Nato per misurare gli ascolti della televisione analogica Auditel è ormai il relitto di un sistema trapassato. La sentenza dell'Antitrust del dicembre 2011 ha stigmatizzato le distorsioni metodologiche di Auditel nella produzione dei dati di ascolto televisivo, sanzionando con una multa di 1.800.000 euro l'abuso di posizione dominante. La condanna ad Auditel è stata confermata dal TAR nel giugno 2012.Il documentario raccoglie le opinioni critiche di alcuni fra maggiori esperti del settore che negli ultimi anni si sono battuti per chiedere una riforma delle metodologie di rilevazione delle audience: da Marco Benatti, che già nel 2002 denunciò l'obsolescenza del sistema, a Valter La Tona, che nel 2004 trascinò in tribunale Auditel, da Vincenzo Vita, che già nella legge istitutiva del 1997 inserì la previsione di affidare ad AGCOM il compito di rilevare gli ascolti nei media, a Francesco Siliato che riflette sull'esigenza di nuove metodologie di rilevazione, a Giovanni Stella, che recentemente ha criticato aspramente la governance di AuditelConsulenza scientifica: Stefano CuppiRegia: Antonio PacorMontaggio: Bettina GozzanoProduzione : Arcoiris TVNESSUN DIRITTO RISERVATOQuesto documentario può e "deve" essere divulgato, riprodotto, distribuito, regalato, esposto, rappresentato in pubblico ecc.ecc. senza nessuna limitazione