Chi è Online

166 utenti
Libri.itNYT. 36 HOURS. 150 WEEKENDS IN THE USA & CANADA - terza edizioneKOOLHAAS. COUNTRYSIDE, A REPORTIL LUPO CHE AVEVA PAURA DI TUTTOLEE SHULMAN. MIDCENTURY MEMORIES. THE ANONYMOUS PROJECTALBERTUS SEBA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Da mia mamma fino ai pesci rossi

ArcoirisTV
3.4/5 (148 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
Cortometraggio nell'ambito della gara 4 giorni corti all'interno della terza edizione del NonantolaFilmFestival. La gara si è svolta dal 22 al 26 Aprile 2009. In tutti i cortometraggi devono comparire obbligatoriamente una clessidra, guanti di gomma o in lattice e la frase "Dipende dai punti di vista". Regia: Lorenzo Massa Soggetto/Sceneggiatura: Lorenzo Massa, alessandro Bianco, Giuliano LoperfidoGenere: DrammaticoInterpreti: Alessandro Bianco, Anita Giovannini, Silvia, Glaccu, Andrea MontanariProduzione: BootstrapVincitore del Premio per il miglior uso degli elementi obbligatoriVincitore del Premio Arcoiris.tv

Visita: www.nonantolafilmfestival.it

1 commento


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


27 Maggio 2009
23:07

L'inizio: lui dice sono il sig. Pagano. Non ci si presenta mai così premettendo Sig. Sembra poco importante ma non lo è, sa di costruzione, di artifizio come il tono dell'attore, vittimistico. Deve dire cose autentiche non usare solo un tono grave, serio per commuovere. Da mia mamma fino ai pesci rossi, molto originale ma vuoto. La clessidra è svuotata, deprimente. Io l'avrei fatta vedere mentre si svuotava perchè avrebbe rappresentato la vita che scorre, perchè fino a quando si può parlare di morte significa che c'è vita.

sandra