Arcoiris TV

Chi è Online

307 utenti
Libri.itCABOTOHOMES FOR OUR TIME. CONTEMPORARY HOUSES FROM CHILE TO CHINAREMBRANDT. THE COMPLETE PAINTINGSJEAN-MICHEL BASQUIAT - Extra LargeWALTER CHANDOHA. CATS. PHOTOGRAPHS 19482018

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Totale: 1278

L'uomo contemporaneo, contingenza e normatività

Le trasformazioni dell'uomo contemporaneo
L'uomo contemporaneo, contingenza e normatività
Ultimo incontro del ciclo, a cura di Fulvio Papi, su: Le trasformazioni dell'uomo contemporaneo Il prof. Salvatore Veca introduce la conversazione sul tema: Filosofia, contingenza e normatività.
Oggetto della riflessione è la ridefinizione della funzione della filosofia dopo i sommovimenti degli ultimi anni. Il lavoro filosofico risponde alla domanda identitaria di fondo: "chi siamo?" e ci aiuta a orientarci e non perderci nel mondo. Alle nostre spalle, dentro il mare della contingenza, c'è un grande retaggio culturale di cui siamo sempre, involontariamente, eredi. In particolare noi siamo eredi della grande tradizione illuminista il cui nucleo più profondo consiste nella "verifica di poteri" permanente, per tutti, ovvero nella contestazione dell'idea di detenzione di verità. Il retaggio illuminista è messo alla prova, ma anche ritrova le sue fondamentali ragioni, in una stagione di crisi e conflitti quale l'attuale. Il retaggio illuminista oggi permette di elaborare il punto di vista del pluralismo.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

Video mesaggio di Luca de Biase

Luca de Biase parla dei biglietti falsi.
Visita il suo sito: blog.debiase.com

Burro Banton - Rotototom Sunsplash 2006

Burro Banton è un deejay quasi leggendario: la sua stentorea voce ha risuonato in centinaia e centinaia di serate inna dancehall style a Kingston negli anni Settanta e Ottanta, ma in quei tempi ha lasciato pochissime testimonianze su disco e l'unico modo per sentirlo era attraverso le 'yard tapes' e cioè le preziose cassette registrate direttamente alle serate. Ispirato da personaggi come Dillinger, Trinity, U Roy e Ranking Trevor, ha esordito a sedici anni nel 1976 ad un contest per nuovi talenti nella famosa yard dello Skateland. Le sue gesta sono proseguite poi con il Roots Unlimited Sound a fianco di Josey Wales e successivamente al Gemini Sound. Divenne poi deejay del maggior sound system del periodo e cioè il Volcano Sound, sound legato all'omonima etichetta. Insieme a Rankin' Toyan, Peter Metro, Little John e Billy Boyo ha sconfitto People's Choice sound quando ancora le sfide erano decise dalla presenza in carne ed ossa dai cantanti e dai deejays. Al mike di People's Choice c'era il suo vecchio compagno Josey Wales: poco tempo dopo la sconfitta anche Josey passerà in forza a Volcano. Proprio Junjo Lawes, proprietario del Volcano Sound e produttore che lancia in quel periodo Barrington Levi e Yellowman produce 'Burro', il debutto del deejay nel 1983: purtroppo è proprio l'enorme successo del deejay albino che fa quasi scomparire tutti gli altri deejays della scena compreso Burro Banton. All'abbandono di Volcano, Burro lavora per un po' con il Stereo Mars Sound e nei primi anni Novanta lascia la Giamaica per New York dove lavora in pianta stabile con Bobby Konders, sound man e produttore per il suo marchio Massive B. Nel 1995 esce su questa label il suo secondo CD 'The original Banton' ed il suo nome è rilanciato alla grande da vari nuovi singoli tra cui il potentissimo 'Boom wa dis', prodotto da Steelie & Clevie sul loro Street Sweeper riddim. Ora Burro Banton incide regolarmente con vari produttori ed è tornato ad esibirsi dal vivo: al Sunsplash arriva con il sound romano One Love Hi Powa.
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Dal romanzo - Ascolta la mia voce - di Susanna Tamaro

Dal romanzo ASCOLTA LA MIA VOCE di Susanna Tamaro - Rizzoli
Lettura della riduzione teatrale
Franco Castellano Massimo Ancora - il padre
Cecilia Dazzi Ilaria - la madre
Alba Rohwacher Marta - la protaonista
Flavio Pasquetto alla chitarra
Al termine dello spettacolo l'autrice ha risposto alle domande del pubblico
Si ringrazia l'Ente Teatrale Italiano
Per informazioni: stampa@mavico.it

002)- Deaglio: è iniziata la grande fuga da Berlusconi. E il Diario ricorda Saul Bellow

Dopo la tempesta delle elezioni regionali, è cominciata la transumanza: uomini politici, giornalisti e specie varie di trafficoni stanno già prendendo le distanze dalle sorti di Silvio Berlusconi. Il Diario in edicola approfondisce l'argomento con la rubrica di Furio Colombo, che vede la fuga già iniziata anche nel mondo dei media, e con un'inchiesta sugli ultimi affari e affaretti di Claudio Cirino Pomicino, ex ministro dc, grande ondeggiatore della seconda repubblica, ora corteggiato dalla Margherita...
Ma la copertina è dedicata a un grande uomo, bello di fama e di scrittura: è Saul Bellow, uno dei maggiori romanzieri del Novecento. Scomparso il 5 aprile scorso, il Diario lo commemora, tra l'altro, con un saggio di Alessandro Piperno.
Visita il sito: www.diario.it

Le stragi di Capaci e di via D'Amelio

Un giro di pupille veloce, quasi a perlustrare i confini della terra e del cielo, e fu subito per lui l'ultimo volo,prima di perdersi nel grande Regno della memoria per non essere dimenticato.
E Giovanni non alimenta solo i nostri ricordi, egli vuole essere il volto della speranza per coloro che ancora non trovano la forza di ribellarsi al potere,quel potere che ci fa sopravvivere attraverso la morte dei nostri fratelli.Il sacrificio di Giovanni è un inno alla vita, alla difesa dei nostri valori, è la spada dei nostri figli,perchè abbiano il coraggio di annientare per sempre gli artefici del Male.
A te, caro Giovanni, chiediamo tutti una sola cosa: " Facci conoscere il mondo dei Giusti, quel mondo ove tu ora risiedi per sempre,un mondo fatto di niente laddove approda il Falcone con le ali spiegate nel suo ultimo volo."(da "Il volo del Falco" di Gabriella Pasquali Carlizzi)
Visita il sito: www.lagiustainformazione2.it

Visita il sito: www.lagiustainformazione2.it

Contaminated

Al mondo ci sono più di 786 milioni di persone che soffrono la fame.
Ma questo problema potrebbe diventare anche un disastro ambientale se lasciamo la soluzione a corporations come Monsanto, Aventis, Dow e DuPont.
Un video sconvolgente sugli OGM da Guerrilla News Network.
Contaminated è un breve ma documentatissimo documento che in pochi minuti traccia le linee principali del problema OGM,già trattato da NMM atraverso il libro L'inganno a tavola.
Con la Seconda rivoluzione verde in corso, l'approvvigionamento di generi alimentari del mondo viene trasformatolentamente da certezze agricole radicalmente improvvisate: I raccolti geneticamente costruitisono stati introdotti nel mercato senza risultati scientifici rigorosi.
La storia è istruttiva: nel 1986, le aziende del biotech degli Stati Uniti hanno cominciato ad esaminarei primi prodotti alimentari geneticamente costruiti. Nel 1993, la FDA ha dichiarato che l'alimento geneticamente modificato eranon inerentemente pericoloso, il che ha dato un benestare alle società del biotech che stavano sviluppando i semi per gli OGM.Un anno più tardi, il primo prodotto alimentare transgenico, il pomodoro di Flavr Savr, è stato commercializzato agli entusiastici consumatori Statunitensi.
In Contaminated Fritjof Capra, Paul Hawken e Vandana Shiva spiegano l'evoluzione del nuovobusinnes biotech e i pericoli potenziali per la sostenibilità alimentare globale.
Video di Josh Shore - GNN
Visita il sito: http://www.nuovimondi.info

Premio Conti 2006 - VI Edizione

Il premio ideato dalla Filef e promosso dalla Regione Umbria incollaborazione con l'Isuc è giunto alla sesta edizione. Negli anni èdiventato una sorta di "osservatorio in diretta" dell'emigrazione. Raccoglieesperienze vissute (anche indirettamente) nelle sezioni Narrativa eMemorialistioca/Biografie e un contributo di riflessione e approfondimentoin quella Studi e Ricerche.Cortesia di
FILEF - Federazione Italiana LavoratoriEmigranti e Famiglie

Visita il sito:
www.filef.org

Pedoclastia. I danni dell'educazione cristiana sui minori e sulla società.

Si può uccidere un figlio per amore? L'amore ha bisogno di sacrifici umani? Davvero la salvezza dell'uomo deriva dal martirio di un incolpevole?
I principi cardine dell'insegnamento cristiano, sottoposti alla critica dell'igiene affettiva e psicologica, rivelano un profondo e sconcertantesignificato di violenza. È colpevole non denunciare questa dannosa suggestione riversata sui bambini, che ha prodotto generazioni di persecutori e vittime.
Intervista a Sergio Martella, psicoterapeuta e saggista.
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: www.arte-e-psiche.com

Stuzzichini

Documentario Informativo su gli incidenti strradali di Tonino Morreale
Questo documento video avuto per gentile concessione dell'Associazione Italiana famigliari vittime della Strada analizza in maniera divertente e pedagogica alcune dei controsensi della segnaletica stradale in Italia.
Visita il sito: www.vittimestrada.org