Arcoiris TV

Chi è Online

338 utenti
Libri.itLINDA MCCARTNEY. POLAROIDSTUTTI CONTENTITHEODORE DE BRY. AMERICAROCKY: THE COMPLETE FILMS - edizione limitataBAUHAUSMDELS. A TRIBUTE TO PIONEERING WOMEN ARTISTS

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Totale: 12535

Septiembre: Pueblo y Memoria

En este documental dirigido por Pepe Burgos, gracias al testimonio de ex-trabajadores de la industria textil Sumar, se hace memoria de lo que fue esta importante empresa, que en manos de los trabajadores chilenos y con sus cerca de 9000 empleados, funcionaba las 24 horas del día en tres jornadas laborales. En aquellos días de gloria y dignidad, la producción de hilo de algodón, nylon, poliéster y seda era tejida por el telar mecanizado de la industria textil. Hoy en Chile la industria textil no existe, la política neoliberal se devoró a la industria nacional, dejando a miles de trabajadores sin su fuente de empleo. Hoy sus ex-instalaciones muestran el estrago provocado por el modelo neoliberal, impuesto con la fuerza por quienes derrocaron al gobierno de Salvador Allende. La resistencia de los obreros que se comenzó a tejer en un telar de la industria Sumar el día 11 de septiembre de 1973, se sumó a la resistencia heróica de salvador Allende en la Moneda y continúa aún viva en aquellos que no se riden. Dirección: Colectivo Audiovisual Llalliypacha Cortesía de Festival de Cine de La Victoria Visita el sitio: www.canal3lavictoria.cl

Los indios del futuro: Atacameños o Likan antai (La ckari, lacktitur nisaya sema lickana)



Los likan antai o atacameños, pobladores ancestrales de la puna de Atacama, provienen de familias de cazadores- recolectores asentados en ella desde el 9 mil antes de Cristo. Esta cultura en el III d.C experimentó un gran florecimiento cultural. Debido al constante contacto con otras culturas, los atacameños llegaron a dominar 4 lenguas: quechua, aymara, español y kunza, su idioma original hablado hasta fines del s. XIX. Isabel Cruz, Evangelista Soza y Érica Pérez son testimonio de esta herencia.

La ckari, lacktitur nisaya sema lickana (El nuevo amanecer de un pueblo) es el título de este capítulo dedicado a los atacameños de la serie documental sobre las comunidades indígenas de Chile llamada ?Los indios del Futuro?.

Realizado por el Programa Culturas Originarias, Departamento de Fomento Y Desarrollo Cultural, Consejo Nacional de la Cultura y Las Artes.

Dirección: Bruno Serrano / Producción: Heddy Navarro / postproducción:Jirafa

Consejo Nacional de la Cultura y de las Artes

Chile Audiovisual

Ser Indígena

01)- Rototom Susnplash - European Reggae Festival - XIV Edizione

Rototom Susnplash - European Reggae Festival
XIV Edizione - 1° puntata
Format televisivo di 120 Minuti da un'idea di Filippo Giunta
A cura di: Tommaso D'Elia, Silvia Bonanni, Gaia Ceriana
Regia: Tommaso D'Elia
Montaggio: Luca Onorati, Simone Pallica
Produttore esecutivo: Claudio Giust
Riprese video concerti: Arcoiris TV in co-produzione con Rototom Sunsplash

Regia e operatori Arcoiris TV Crew: Acevedo Carlos, Alini Marco, Bertacche Daniel, Bertoni Daniele, Brizzi Zorba, Caroppi Alex, Cremasco Vanni, Curiazzi Andrea, De Pasquale Nicholas, Dimalio Paolo, Grugnaletti Lucia, Kas, Lucci Nicoletta, Mugnaini Francesco, Naceur Baddredine, Pasculli Arturo, Scarabelli Marco, Speciale Gaetano, Stangoni Cristina, Vannetti Niccolò, Zanette Gianluca.
Un ringraziamento particolare a: Pier Tosi, Don Ciccio, Liliana Boranga, Emanuele "Willy" Remoto, Principe 23, Andrea Mi, Simona Mosi, Francesca Tasselli, Fayad Heibi
Una produzione: Associazione Culturale Rototom
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Las Arpilleras di Santiago-Threads of hope (English)

Le arpilleras, applicazioni di stoffa cucite sopra vecchi sacchi per la farina, sono i prodotti artigianali più caratteristici commercializzati dalla Fundación Solidaridad, un'organizzazione senza fini di lucro che appoggia la creazione e lo sviluppo di laboratori artigianali gestiti da persone e da gruppi che per diverse ragioni vivono in una situazione di emarginazione e povertà.
Le Arpilleras sono strettamente legate alla storia e al presente delle popolazioni emarginate di Santiago. Durante la dittatura militare si rappresentavano spesso scene di repressione e di protesta, oltre alle famose arpilleras che rappresentano il ballo della cueca sola, delle donne madri e sorelle dei desaparecidos.Oggi le arpilleras riflettono problematiche della vita quotidiana delle fasce di popolazione più emarginate di Santiago: l'ottenimento dell'acqua e della corrente elettrica, il bucato, la scuola, i giochi dei bambini, l'orto, il consultorio, la mensa comunitaria
Da sud a nord Le Arpilleras, artigianato urbano che interpreta in forma creativa risorse a bassissimo costo e risultati di scarto della produzione in oggetti-testimonianza, esprimono il punto di vista degli esclusi dal profitto delle megalopoli di Santiago: un altro modo di guardare l'economia e i suoi riflessi nella vita delle persone.
Le arpilleras di Santiago e i bonequinos sono anche progetti di commercio equo e solidale della cooperativa sociale Oltremare che da Modena si sono diffusi in numerose altre Botteghe del Mondo d'Italia.

Piero Fassino intervistato da Giampaolo Pansa

Lunga intervista all'Onorevole Piero Fassino affidata al noto giornalista editorialista e scrittore Giampaolo Pansa.
Riprese effetuate durantew l'iniziativa pubblica "Da Pesaro a Roma: Per vincere. La sinistra che unisce" che si è tenuta presso il Forum Monzani a Modena.
Per gentile concessione dei DS di Modena
Visita il sito: www.dsmodena.it

03)- World Social Forum: Intervento di Luis Marinho

Il menbro organizzatore del Forum e dirigente della Centrale Unica dei Lavoratori del Brasile (CUT), que ha appogiatotutte le controriforme neoliberali di Lula contro i lavoratori, cerca di farsi sentire tra i fischi del pubblico.

Visita il sito: www.forumsocialmundial.org.br

Saverio Tommasi: Fecondazione eterologa, Maria Giuseppe e Gesù

Saverio Tommasi apre la trasmissione "Inchieste", ideata e condotta dalla giornalista Patrizia Menghini, con un monologo in diretta, raccontando la prima fecondazione eterologa della storia: Maria, Giuseppe e Gesù.

Visita: www.saveriotommasi.it

Gino Strada: l'Italia in guerra? rischiamo la guerra in Italia

Il neoministro degli esteri Gianfranco Fini, poco dopo essere stato eletto, ha dichiarato, senza consultare il Parlamento, che l'Italia resterà in Iraq fino a tutto il 2005 e forse anche oltre. Il portavoce di Emergency ammonisce: attenzione, stiamo rischiando troppo, è una roulette russa.

Tutti i filmati inviati da EMERGENCY

070)- Intervista a Julio Monteiro Martins - Leggere negli occhi

"Julio Monteiro Martins è nato a Niteròi in Brasile. Ha insegnato scrittura creativa in alcune prestigiose università americane del nord e del sud. In Brasile ha pubblicato nove libri, tra romanzi e saggi. Avvocato, ha difeso i meninhos de rua nei processi che li riguardavano. E' uno dei fondatori del Partito Verde ambientalista brasiliano. Da anni vive in Italia, dove insegna all'Università di Pisa Lingua Portoghese e Traduzione letteraria. In italia ha già pubblicato tre libri di narrativa. Di assoluto interesse la sua splendida rivista on line SAGARANA (www.sagarana.net). In questa lunga e brillantissima intervista si parla di letteratura, ma anche di politica, di globalità e migrazione, e di straordinaria fiducia nel futuro dell'umanità, nonché dell'incessante bisogno di 'resistenza'. A partire dal suo ultimo romanzo, "madrelingua", uscito per l'editore Besa"
Intervista a cura di Franco Foschi, pediatra e scrittore Bolognese
Visita il sito: www.liber.it
Visita il sito: www.scrittoribologna.com

Gruppo si nasce

Breve documentario sull'aggregazione giovanile, realizzato tramite laraccolta di interviste ad una serie di gruppi informali presenti sulterritorio del Comune di Modena.Dalle interviste ai vari gruppi informali contattati emergono riflessionisulle modalità e le forme di costruzione dell'identità dei gruppi, sull'usoe l'abuso di sostanze, sulla gestione dei giovani del loro tempo libero,sulle dinamiche di rapporto interpersonale nel gruppo e tra i gruppi, sullecause che determinano conflitti tra compagnie e residenti; in altri terminisui discorsi che i giovani costruiscono su se stessi e il mondo che licirconda.
Questo tentativo di analizzare la realtà giovanile dando voce alle compagniestesse e di analizzare un fenomeno quale quello della formazione dei gruppiinformali pone seriamente in discussione l'immagine dei gruppi come fonte diproblematicità sociale o necessari portatori di rischi per la salutedell'adolescente o per l'ordine pubblico.
Autore: M.Bombarda
Cortesia del Comune di Modena, Assessorato alla Cultura, Ufficio Cinema
Visita il sito: www.comune.modena.it