Chi è Online

75 visite
Libri.itWINSOR MCCAY. THE AIRSHIP ADVENTURES OF LITTLE NEMO - pocket sizePALEOART. VISIONS OF THE PREHISTORIC PASTBRAUN/HOGENBERG. CITIES OF THE WORLDLA VENERE ANATOMICAMAN RAY

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Totale: 17874

"La storia dell'altro: israeliani e palestinesi?" - Intervento di Angelo Stefanini

Angelo Stefanini (Docente università di Bologna)
Presentazione del libro ?La storia dell?altro: israeliani e palestinesi?
Questa iniziativa intende sostenere il percorso di pace, quale condizione essenziale per il dialogo, il riconoscimento e la convivenza tra i due popoli, palestinese ed israeliano.
Visita il sito: www.overseas1971.org

"La storia dell'altro: israeliani e palestinesi?" - Intervento di Anwar Abu Hashish

Anwar Abu Hashish (Traduttore del libro ?La storia dell?altro?)
Presentazione del libro ?La storia dell?altro: israeliani e palestinesi?
Questa iniziativa intende sostenere il percorso di pace, quale condizione essenziale per il dialogo, il riconoscimento e la convivenza tra i due popoli, palestinese ed israeliano.
Visita il sito: www.overseas1971.org

"La storia dell'altro: israeliani e palestinesi?" - Intervento di Jamil Gharaba

Jamil Gharaba (Medico dell?associazione pacifista israeliano-palestineseZeit Wa Zaatar)
Presentazione del libro ?La storia dell?altro: israeliani e palestinesi?
Questa iniziativa intende sostenere il percorso di pace, quale condizione essenziale per il dialogo, il riconoscimento e la convivenza tra i due popoli, palestinese ed israeliano.
Visita il sito: www.overseas1971.org

"La storia dell'altro: israeliani e palestinesi?" - Intervento di Massimo Tesei

Massimo Tesei (Presidente Cooperativa Una Città)
Presentazione del libro ?La storia dell?altro: israeliani e palestinesi?
Questa iniziativa intende sostenere il percorso di pace, quale condizione essenziale per il dialogo, il riconoscimento e la convivenza tra i due popoli, palestinese ed israeliano.
Visita il sito: www.overseas1971.org

"La storia dell'altro: israeliani e palestinesi?" - Intervento di Ronit Dovrat

Ronit Dovrat (Rappresentante dell?associazione pacifista israeliano-palestinese Zeit Wa Zaatar)
Presentazione del libro ?La storia dell?altro: israeliani e palestinesi?
Questa iniziativa intende sostenere il percorso di pace, quale condizione essenziale per il dialogo, il riconoscimento e la convivenza tra i due popoli, palestinese ed israeliano.
Visita il sito: www.overseas1971.org

"LE ARPIE"

La regolamentazione delle lobby deve e essere affrontata. Esse imperversano nei parlamenti delle nazioni europee e in quello europeo svolgendo una azione subdola che distorce leggi magari concepite con i migliori intenti

"Le due Guerre" di Gian Carlo Caselli

27 Novembre 2009presso la biblioteca AURIS "Francesco Selmi" di VignolaPresentazione del libro "Le due Guerre" di Gian Carlo Casellicon Gian Carlo Caselli, procuratorie capo della corte d'appello di TorinoEnza Rando, ufficio di presidenza di Libera

"LE TERRE DI DON PEPPE DIANA" - Festival dell'impegno civile

Casal di Principe e Terra di Lavoro 27/28/29 giugno DIBATTITO DI SABATO 28 POMERIGGIOCasapesenna (Ce) "Casa centro anziani" via Cagliari 15Incontro dibattito: "La figura di Don Peppe Diana: Per amore del mio popolo"Saluti del sindaco di CasapesennaAvv. Giovanni ZaraInterverranno:Raffaele Sardo (giornalista di "La Repubblica")Gianmaria Roberti (giornalista del "Roma")Un festival di impegno civile per raccontare le Terre di Don Peppe Diana, un prete assassinato dalla camorra quattordici anni fa, riappropriandosi proprio di quei luoghi che, per tanto tempo, sono stati identificati come simboli di morte e paura. I beni confiscati alla criminalità organizzata diventano, così, grazie all'impegno dell'associazione "Libera" e del "Comitato Don Peppe Diana", luoghi dove proseguire la costruzione di comunità alternative alla camorra, luoghi dove ritrovarsi per far nascere laboratori di idee con le quali programmare il futuro.Da Casal di Principe a San Cipriano D'Aversa, da Trentola Ducenta a Casapesenna, i centri dove la cittadinanza attiva si ritroverà, finalmente, per lavorare a favore di questo territorio che vuole con dignità sentirsi, definitivamente, parte integrante di un Paese che per troppo tempo lo ha considerato un'appendice malata. Un altro Sud, insomma, che si incontra, discute, dibatte di cultura, giustizia e legalità con l'obiettivo di accendere i riflettori su coloro che resistono e che vorrebbero finalmente vivere in un territorio libero da ogni sopraffazione e da qualsiasi violenza. Dibattiti, spettacoli, proiezioni e degustazioni per raccontare una terra dove vive una società civile che vuole proporre progetti di qualità, di emancipazione sociale e culturale, che non accetta, in alcun modo, aiuti pre confezionati che un'idea di assistenzialismo asfissiante continua ad offire e ad imporre a questo e ad altri territori del Sud. Un comitato scientifico di prim'ordine a sostegno del festival che vedrà impegnati Tano Grasso, Raffaele Cantone, Ferdinando Imposimato, Ulderico Pesce, Renato Natale, Gianni Vattimo, giornalisti come Roberto Morrione, Onofrio Dispenza, Peppe Ruggiero, scrittori come Sergio Nazzaro ed Emiliano Morrone ed infine artisti come Carlo Faiello e lo stesso Ulderico Pesce per una tre giorni ricca di appuntamenti e che vedrà, semplicemente, il territorio protagonista indiscusso di questa kermesse con la quale si vuole semplicemente scrivere una nuova pagina di vita facendo tesoro di quanto avvenuto in passato e di quanto, invece, è accaduto nelle ultime settimane. Riprese e montaggio di Diego Nunziata

Visita il sito: www.dongiuseppediana.it

Visita il sito: www.libera.it

"LE TERRE DI DON PEPPE DIANA" - Festival dell'impegno civile

Casal di Principe e Terra di Lavoro 27/28/29 giugno SABATO SERA, 28 GIUGNOSERATA CON ARTISTI E PERSONALITA' LOCALICasal di Principe(Ce) "Centro di avviamento al lavoro"via GiacosaUn festival di impegno civile per raccontare le Terre di Don Peppe Diana, un prete assassinato dalla camorra quattordici anni fa, riappropriandosi proprio di quei luoghi che, per tanto tempo, sono stati identificati come simboli di morte e paura. I beni confiscati alla criminalità organizzata diventano, così, grazie all'impegno dell'associazione "Libera" e del "Comitato Don Peppe Diana", luoghi dove proseguire la costruzione di comunità alternative alla camorra, luoghi dove ritrovarsi per far nascere laboratori di idee con le quali programmare il futuro. Da Casal di Principe a San Cipriano D'Aversa, da Trentola Ducenta a Casapesenna, i centri dove la cittadinanza attiva si ritroverà, finalmente, per lavorare a favore di questo territorio che vuole con dignità sentirsi, definitivamente, parte integrante di un Paese che per troppo tempo lo ha considerato un'appendice malata. Un altro Sud, insomma, che si incontra, discute, dibatte di cultura, giustizia e legalità con l'obiettivo di accendere i riflettori su coloro che resistono e che vorrebbero finalmente vivere in un territorio libero da ogni sopraffazione e da qualsiasi violenza. Dibattiti, spettacoli, proiezioni e degustazioni per raccontare una terra dove vive una società civile che vuole proporre progetti di qualità, di emancipazione sociale e culturale, che non accetta, in alcun modo, aiuti pre confezionati che un'idea di assistenzialismo asfissiante continua ad offire e ad imporre a questo e ad altri territori del Sud. Un comitato scientifico di prim'ordine a sostegno del festival che vedrà impegnati Tano Grasso, Raffaele Cantone, Ferdinando Imposimato, Ulderico Pesce, Renato Natale, Gianni Vattimo, giornalisti come Roberto Morrione, Onofrio Dispenza, Peppe Ruggiero, scrittori come Sergio Nazzaro ed Emiliano Morrone ed infine artisti come Carlo Faiello e lo stesso Ulderico Pesce per una tre giorni ricca di appuntamenti e che vedrà, semplicemente, il territorio protagonista indiscusso di questa kermesse con la quale si vuole semplicemente scrivere una nuova pagina di vita facendo tesoro di quanto avvenuto in passato e di quanto, invece, è accaduto nelle ultime settimane. Riprese e montaggio di Diego Nunziata.Riprese e montaggio di Diego Nunziata

Visita il sito: www.dongiuseppediana.it

Visita il sito: www.libera.it

"Neutralità attiva", un possibile approccio per una politica di pace, disarmo e diplomazia popolare - Gian Paolo Calchi Novati

Roma 10 settembre 2016, Casa internazionale delle donne.
Questo video contiene l'ultima conferenza di Gian Paolo Calchi Novati, il grande africanista che ha formato quasi tutti i ricercatori italiani. La conferenza sulla neutralità attiva riprende un tema che da Gandhi e Mandela ha cercato di introdurre un messaggio di pace, ma di attiva coerenza política ed etica. Nella conferenza intervengono figure di riferimento della sinistra non tradizionale italiana, come Lidia Menapace e Roberto Savio.