Arcoiris TV

Chi è Online

314 visite
Libri.itN.194 BRANDLHUBER+ (1996-2018)ARTE MODERNA 1870-2000. DALLIMPRESSIONISMO A OGGI - #BibliothecaUniversalisHENRI MATISSE. CUT-OUTS. DRAWING WITH THE SCISSORSSNEAKER FREAKER. THE ULTIMATE SNEAKER BOOK!TI CURO IO, DISSE PICCOLO ORSO

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Lettere ad Arcoiris

inviaci le tue opinioni, riflessioni, segnalazioni

Scrivi ad Arcoiris

Per inviare un lettera ad ArcoirisTV, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Se è la prima volta che scrivi, riceverai una email con un link ad una pagina che dovrai visitare per far sì che le tue lettere vengano sempre pubblicate automaticamente.

Informativa privacy

L’invio della "Lettera ad Arcoiris" richiede l’inserimento del valido indirizzo email del utente. Questo indirizzo viene conservato da ArcoirisTV, non viene reso pubblico, non viene usato per altri scopi e non viene comunicato ai terzi senza il preventivo consenso del utente.

maggiori info: Privacy policy

5 Dicembre 2018 09:55

LUCIA PEREZ, PER NON VOLTARE PAGINA: NESSUN SILENZIO IL 5 DICEMBRE ORA E MAI

68 visualizzazioni - 0 commenti

di doriana goracci


La sentenza è arrivata, la sentenza che chiedeva giustizia per Lucía Pérez,16 anni, morta dopo violenze terribili da tre spacciatori in Argentina. L'hanno lasciata l'8 ottobre 2016 davanti all' ospedale, morta, lavata e rivestita come fossero addetti alle pompe funebri. Grazie ai 3 giudici Facundo Gómez Urso, Aldo Carnevale e Pablo Viñas sono stati assolti i criminali come segue: Matias Farias di 25 anni e Juan Pablo Offidani di 43 - a otto anni di carcere e al pagamento di una multa di 135mila pesos per il reato di possesso e commercializzazione di stupefacenti, aggravato dalla vendita a una minore nella giurisdizione di una scuola, mentre Alejandro Maciel, di 61 anni, ha ottenuto la piena assoluzione. E dire che il 19 ottobre 2016 era stato il primo sciopero nazionale delle donne argentine, in nome di Lucia Perez.

Il 20 ottobre 2016 scrissi Argentina, donne in sciopero contro la violenza: Lucia Perez e l'obiezione della nostra incoscienza .
Oggi 5 dicembre per Lucia e per tutte, sciopero in Argentina di donne e uomini, insegnanti che ripudiano la sentenza che ha assolto gli imputati per abuso sessuale e femminicidio di Lucía Pérez, 16 anni."Lucia siamo tutti", dicono i volantini che oggi accompagneranno le dimostrazioni in piazza, almeno così sento di esserci anche io, come madre donna sorella amica persona: " non perdoniamo, non dimentichiamo, non riconciliamo".
Oggi non posso tacere questa notizia appresa per caso su Facebook, non può essere solo un "aggiornamento" di un fatto di cronaca nera internazionale e non può tacere nessuna donna e uomo che non siano sprofondati nell'incoscienza e nella dimenticanza di cosa significhi rispetto della vita e della persona umana.
Doriana Goracci
video e foto su Agoravox Italia https://www.agoravox.it/Lucia-Perez-per-non-voltare-pagina.html

COMMENTA