Arcoiris TV

Chi è Online

100 visite
Libri.itITALY AROUND 1900AMY WINEHOUSE BY BLAKE WOODBARBABLMENU DESIGN IN AMERICABRUCE TALAMON. SOUL. R&B. FUNK. PHOTOGRAPHS 19721982

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Lettere ad Arcoiris

inviaci le tue opinioni, riflessioni, segnalazioni

Scrivi ad Arcoiris

Per inviare un lettera ad ArcoirisTV, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Se è la prima volta che scrivi, riceverai una email con un link ad una pagina che dovrai visitare per far sì che le tue lettere vengano sempre pubblicate automaticamente.

Informativa privacy

L’invio della "Lettera ad Arcoiris" richiede l’inserimento del valido indirizzo email del utente. Questo indirizzo viene conservato da ArcoirisTV, non viene reso pubblico, non viene usato per altri scopi e non viene comunicato ai terzi senza il preventivo consenso del utente.

maggiori info: Privacy policy

30 Ottobre 2018 17:05

LE MIE AMICHE DI DESTRA

64 visualizzazioni - 0 commenti

di Doriana Goracci


Provo a mettermi un po' nei panni delle milioni di donne che hanno votato a destra, parlo di quelle tante e tante precarie pensionate casalinghe studentesse mogli divorziate single e tutto quello che ora non penso. Vivono al mio fianco, non sono marziane e non le riconosci facilmente tanto sembrano uguali a tutte le altre italiane, un po' più a sinistra, al centro va'. Sono tutte e tutte uguali nell'alacrità che mettono al lavoro, nello svolgere i compiti quotidiani, nella gioia di comprarsi un qualcosa di nuovo, cellulare golfino viaggetto un film...
...sembrano sognare e amare tutte, con la stessa ostinata intensità e si ritrovano spesso un po' acciaccate per le delusioni, le spinte, le violenze, le aggressioni. Si fanno carico in tante di denunciare, fatti e paure, prezzi alle stelle, code agli sportelli, aggressioni forestiere, oscenità sfacciate... Ingurgitano milioni di pillole, per le mestruazioni la depressione la menOpoausa la pressione...
Se le prendono e stanno zitte, continuano a lavorare a non dare di matta a proteggere e chiedere forza e riconoscimento al loro valore.
Oggi l'hanno ottenuto, sono state certe di quale nemico avevano di fronte e hanno votato non il meno peggio ma l'uomo in assoluto, quel compagno che ha il coraggio di affrontare l'altro, quello che accetta nuovi figli con gioia, quello che pur che te ne stai a casa bellina e buona, è disposto a fare il doponero...sono le giovani dal volto nuovo che Blob ci ha fatto vedere per un mese...studentesse di 18 anni al primo voto, determinate sorridenti e certe, come i loro compagni che al primo posto c'è il lavoro e poi la famiglia, hanno tutte e tutti una gran voglia di tornare a casa e vedere la mamma che ti ha preparato una zuppa, che ha lavorato di notte per comprarti le scarpe firmate che ti darà di nascosto i soldini per andare a ballare, che quando rimani incinta, ti dice: mettiamo un posto in più a tavola. Oggi l'hanno ottenuto, sono state certe di quale nemico avevano di fronte e hanno votato non il meno peggio ma l'uomo in assoluto, quel compagno che ha il coraggio di affrontare l'altro, quello che accetta nuovi figli con gioia, quello che pur che te ne stai a casa bellina e buona, è disposto a fare il doponero...sono le giovani dal volto nuovo che Blob ci ha fatto vedere per un mese...studentesse di 18 anni al primo voto, determinate sorridenti e certe, come i loro compagni che al primo posto c'è il lavoro e poi la famiglia, hanno tutte e tutti una gran voglia di tornare a casa e vedere la mamma che ti ha preparato una zuppa, che ha lavorato di notte per comprarti le scarpe firmate che ti darà di nascosto i soldini per andare a ballare, che quando rimani incinta, ti dice: mettiamo un posto in più a tavola.
Non ci ha creduto nessuna a quella sinistra che non l' ha mai sentita, che ha sottovalutato la paura della donna iniettata da anni, i massacri le botte pubbliche e in privato, una sinistra che considerava tutte un po' cretine antipolitiche e da casa del grande fratello, quella sinistra anche femminista e femminile che diceva io c'ero e tu no io so e tu no io ce l'ho duro e tu no. Loro, le donne della destra hanno creduto al cielodurismo dei loro uomini, anche quelli che non avranno mai, che le difendono e li esortano a continuare, a quelli che saranno protettori per la strada e in casa.
Cosicché Penelope è certa che può mettere da parte la tela e riguardarsi in santa pace, gli esportatori di democrazia nel mondo, quella vera ed aprire la porta all'italiano, a chi ha mostrato la patente del servizio sicurezza, a chi la invita al gran ballo, a mettersi il vestito buono, a festeggiare con la Grande Famiglia. Le cenerentole sono avvisate. E le uova, che le altre imparino, non vanno sprecate, ci si fa una bella frittata con prezzemolo tritato.
Gli uomini della sinistra ci faranno sapere come vedono quelli della destra, se riescono a mettersi nei panni dell'altro, per capire magari dov'è l'inganno lo sbaglio. Zapatero ci ha creduto di più alle donne spagnole, questo è un dato di fatto, e il premio se l'è incassato. Ma la nostra sinistra ha scordato quando nel '68 si diceva l'immaginazione al potere, non è riuscita neanche ad immaginare il potere delle donne, a casa e nel segreto dell'urna.
Doriana Goracci
(scrittoad aprile del 2008 e non cambio una virgola)
FOTO E VIDEO SU https://www.agoravox.it/Le-mie-amiche-di-destra.html

COMMENTA