Arcoiris TV

Chi è Online

229 visite
Libri.itJIM HEIMANN. 20TH CENTURY ALCOHOL & TOBACCO ADSIMPRESSIONISMO (I) #BasicArtFOOD & DRINK INFOGRAPHICS. A VISUAL GUIDE TO CULINARY PLEASURES (IEP)D&AD. THE COPY BOOKBUILD YOUR OWN HUMAN SKELETON – LIFE SIZE!

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Lettere ad Arcoiris

inviaci le tue opinioni, riflessioni, segnalazioni

Scrivi ad Arcoiris

Per inviare un lettera ad ArcoirisTV, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Se è la prima volta che scrivi, riceverai una email con un link ad una pagina che dovrai visitare per far sì che le tue lettere vengano sempre pubblicate automaticamente.

Informativa privacy

L’invio della "Lettera ad Arcoiris" richiede l’inserimento del valido indirizzo email del utente. Questo indirizzo viene conservato da ArcoirisTV, non viene reso pubblico, non viene usato per altri scopi e non viene comunicato ai terzi senza il preventivo consenso del utente.

maggiori info: Privacy policy

17 Febbraio 2017 17:00

GIORNATA DEL GATTO: AMICI DEL GATTO, MUSEO NAZIONALE DEL GATTO

244 visualizzazioni - 5 commenti

di doriana goracci


C'è chi ritiene che i gatti deturpino con la loro presenza il centro storico di un paese e chi ritiene, come il Sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi e il Consigliere Regionale Paolo Gatti (ironia del cognome...), di ospitare addirittura un Museo del Gatto e ne parlo proprio oggi perché è la Festa Nazionale del Gatto, che in Italia ricorre il 17 febbraio ed è nata nel 1990. Avevo tenuto in serbo questa notizia, che riprendo oggi con certi timidi segnali di primavera, in una delle tante giornate dove milioni di persone trovano conforto nella convivenza con i gatti, peraltro odiati e perseguitati dalla superstizione e dall'Inquisizione, bruciati insieme a povere innocenti donne ritenute streghe.
Doriana Goracci
continua su
http://www.agoravox.it/Giornata-del-Gatto-aMici-del-Gatto.html


(foto riferimenti video)

COMMENTI

19 Febbraio 2017 15:49


Da piccolo correvo dietro al gatto per tirargli la coda,da adolescente dietro alle ragazzine ma ero troppo timido e non riuscivo araggiungerle, da giovane "spavaldo" dietro alle belle ragazze e mi misi con lapiù bella che mi ha dato due figli; poi con una tosta e buona che m'ha dato ilterzo.
Ho anche corso per anni ed anni per sport con bellesoddisfazioni e buoni risultati, poi il montagna persino sui valichihimalayani, le Ande e su sconosciuti ed impervi sentieri e pure dietro ai canida slitta, ... io che ho sempre avuto paura dei cani!
Sono poi ritornato a correre, dopo i miei 40 anni, dietroagli ideali dei miei 18 anni, in Africa, Asia America Latina  (dopo aver corsoper avidi e grassi padroni padani).
Ho incontrato nelle mie corse bella e brutta gente,onesta o furbastra, in prima linea o nascosta, originale o standardizzata,banale e un po' fessacchiotta; tra loro belle donne, colte o ignoranti, oinsipide, o saggie; donne profumate e altre che tentavano di profumarsiesagerando; oneste e mal-oneste, a volte troppo banali alcune anche volgari edaltre persin filosofe.
Da sempre ho corso e corro ancora dietro a mal-capiteutopie di Giustizia Sociale.
Ho corso per evitare gli intrasigenti militari tutzi nelBurundi, i crudeli miliziani hutu nel Rwanda; tra stoici missionari chevedevano Gesù come il Che, stakanoviste suore bianche in Africa e ubriachipreti neri alla caccia di soldi e di figa più che di anime; ho corso naibalcani per indicare la strada del campo profughi ai Kosovari in fuga dal Kosovo  o  aiprofughi serbi in Montenegro; correvo per concretizzare iniziative nel Mali enel Niger dove la fame faceva da padrona, nel Congo pazzo, ricco, strano con legente poverissima perche' iper-sfruttata; in Iraq sotto le bombe dei petrolieriamerikani e dei kamikaze musulmani; in Guinea, Centr'Africa, Togo e in Burkina(dove mi hanno fatto anche del male furbastri ladroni) ma dove ho trovato casa,amici sinceri e 2 figlie straordinarie ...
Ora corro ancora, con i miei 70 anni che non riescono afrenarmi: corro piu' rapido di un ghepardo per dare un futuro condito da unpaio di idee ribelli alle mie due giovanissime figlie mulatte in questo mondorazzista (o, peggio ancora, stupidamente buonista) e tentando di interpretare imiei 3 ragazzi, ora adulti e tosti.
Ultimamente mi ritrovo, nelle mie giornate africane, ascalpitare dietro ad un computer tra fredde tabelle in excel, riunioni barbose,lezioni a giovani studenti ed esami di logistica o di risorse umane  stampati con lo stile del ragioniere perchèle università (di cui alcune molte fanno parte integrante del club deiprovocatori dei disastri mondiali) si credono progressiste e moderne soloperché divulgano seriamente le loro prove di esame e le strategie del lorocorsi e non si avvedono neppure che milioni di esseri umani, alla faccia degliexcel, delle riunioni in giacca e cravatta, dei power point, dei "quadrilogici"  e delle pubblicazioni montatecon i copia/incolla, corrono ogni giorno alla ricerca di un tozzo di pane, diuna medicina, di un po' d'acqua potabile e spesso di un po' di pace per i lorofigli sperando, ogni attimo, in un domani senza il patema di aver fame, sete odi morire per una banale diarrea o per la puntura di una zanzara facilmentecurabili con un paio di euro ... o per una fucilata alle spalle.
... e corro, corro, corro anche per restare in piedi,perché se mi fermo, temo che potrei cadere senza più rialzarmi ...
Non posso permettermi di essere felice quando tocco conmano gli immensi disastri che subisce l'80% dell'umanità ... una volta risoltoquesto magari potro' passare al falco pellegrino o al simpatico criceto opersino al gatto furbacchione,  ma perora e sinceramente non lo trovo ancora per nulla onesto o serio ...
No penso che tu sia cattiva, anzi ... ma solo un po'"ingenuotta" (forse come il simpatico sig lena) ..e non volermene...amo anche scherzare con gli intelligenti ... ciao

pier sav mas e altri ...

19 Febbraio 2017 11:15

potrei sapere come vive se glielo chiedessi e quante e dove e quali siano le "azioni umanitarie" che pratica ogni giorno, oltre consultare quello che scrivo, se fosse sincero. Ma non le chiedo davvero niente, pensi pure quello che vuole e sia felice, nel senso più assoluto, o infelice perchè non ne può più e allora volti pagina, Pier Saverio Massimo...: io sono cattiva.

doriana goracci

18 Febbraio 2017 23:21

noi certa gente li chiamiamo i "radical chic", o, meglio ancora, i saibaba  (umanitari e animalisti per hobby nell'ora del te), con tanto di biscottino (anzi 2: l'altro al micio)..
buona pensione, nessun fastidio e, se ci son poveri nel mondo: saran bene "cazzi loro" ...
Tu non mi togli nulla bella mia, anzi mi procuri un po di sincere risate e un po' di pena   ... anche se vedo che la mia é una missione umpossibile ...  mai provato a rivogerti con la tua pensione ad esseri umani bisognosi e in terriible condizioni di vita?  conoscevo una donna che dopo il genocidio del rwanda proponeva davanti ad una parrocchia in liguria  di adottarre cagnolini a distanza, con tanto di foto!!  ... il prete, missionario in africa per 42 anni la mando a cacare durante la predica della messa grande ...  lei nonne capii neppure il motivo ...

saverio

18 Febbraio 2017 16:12

Sene deve fare una ragione Saverio...Pier...Massimo..., sono circa 10 anni che collaboro con le mie "lettere" ad Arcoiris, la Redazione l' ho conosciuta personalmente parecchi anni fa, convocata da loro: se per caso faccio un errore di scrittura non posso neanche cancellare, si figuri se posso decidere io chi accede, evidentemente lei non è gradito. A me fa pena ed è autenticamente infelice. Se solo si va a vedere settimane mesi anni passati troverà di tutto, sa non sono sfortunata come lei...sono in pensione e decido del mio tempo.Da ultimo una cosa gliela devo dire, si ricordi che i gatti come i cani...sono usati anche per bambini in chemioterapia o con altri problemi di salute, per non parlare degli anziani e dei malati mentali. Sicuramente animali più utili delle sue solite sparate da rivoluzionario non so di che.Spero che ritrovi la serenità che io le tolgo così spesso.http://www.arcoiris.tv/lettere/author/Doriana%20Goracci/

doriana

18 Febbraio 2017 09:52

ma sei te che deturtpi, non i gatti..!  ma non ti vergogni?  ..che guardi la sera? tele/gatto international? 
mai sentito parlare di guerre? di fame? di rigufiati? di esodi? di orfani, di anziani soli  e senza pensione, di disperati? di trump?  di inquinamenti? ... di mafie e terroristi? di beceri capitalisti? 
 .... si stanno passando gli argini ...ma ad arcoirs chi sono? un club per gestire le stupidaggini?
... e un po' di pietà per quei milioni di topi che muoioni uccisi dei gatti...  dio che pena!!! 
non se ne puo' più ................

saverio

COMMENTA