Arcoiris TV

Chi è Online

290 utenti
Libri.itREMBRANDT. COMPLETE DRAWINGS AND ETCHINGSPLAY WITH MEN.198 JOHNSTON MARKLEE (2005-2019)ALFRED HITCHCOCK: THE COMPLETE FILMSGEORGE HERRIMAN, THE COMPLETE KRAZY KAT IN COLOR 1935-1944

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: ARTE CULTURA E MEDIA

Totale: 165

Economie marginali in mostra

Arte al servizio delle economie informali. Autori guatemaltechi, israeliani,
colombiani, svizzeri che indagano nel mondo in cui l'economia classica salta,
esplode, si fa informale o illegale, oppure impazzisce e delira. La mostra
propone l'indagine fotografica , ma anche opere volutamente rpovocatorie:
banconote masticate e digerite, oppure ridotte a sabbia, espropri a fine
di sovvenzioni agli artisti, bandiere degli stati ricchi fatte con i cartoni
degli homeless, casalinghe americane che con cyclette depravate trasformano il loro grasso in altro cibo.
Ad Artandgallery di Milano, fino a fine febbraio .

Beso Animal



1996

con:
Claudia Vergara
Nestor Cantillana

Dirección
Eduardo Alamo

Texto
Eduardo Anguita

Producción
Marcela Kern F.

“Vigin parte per l’Australia” di Davide Lajolo

Sul tema delle migrazioni, a cui è costretta da sempre la povera gente, ecco un racconto di Davide Lajolo: Vigin, come tanti italiani, dovette emigrare dal suo amato paese di Vinchio nell’Astigiano verso l’Australia. Dice Vigin: “l’emigrazione è la condanna più ingiusta per l’uomo”.Il racconto è introdotto e letto da Valentina Archimede nipote di Davide Lajolo, il partigiano Ulisse, nato a Vinchio tra le verdi colline, che – lui diceva - si accavallano all’orizzonte come le onde del mare.L’evento si è svolto presso la quercia secolare in località La Ru nella Riserva Naturale della Val Sarmassa ed è stato organizzato dalla Associazione Culturale Davide LajoloVisita il sito: www.davidelajolo.it

P.A.P.I.C.

Una conversazione scellerata sul mondo, l'arte e la guerra
Con
Dragan Papic
di:Andrea Mainardi
Antonio Pirrone
Informazioni: mainardi.ics@virgilio.it
Informazioni: tonypirro@yahoo.it

Christian Boltanski a Milano

Al Pac di Milano 12 installazioni di uno degli artisti più interessanti del panorama contemporaneo. Segni essenziali, opere quasi evanescenti; non quadri né sculture né oggetti, ma emozioni, simboli visivi e sonori, che riportino l'uomo contemporaneo a uscire dalla fisicità e dal materialismo per interrogarsi sulla questione ultima dell'esistenza: lo scorrere della vita e la scadenza della morte: queste le intenzioni dell'artista parigino, che nel '68 abbandonò la pittura per trovare espressioni originalissime e tragiche attraverso lenzuola, lampadine, cornici, fotografie in bianco e nero.
La mostra resta aperta fino al 12 giugno 2005

Intervista a Anita Trivelli

Anita Trivelli, docente all'Università di Chieti, tiene su Cinemasessanta uno spazio sul cinema delle donne, commenta i film di questa edizione con una sottolineatura efficace del valore estetico.

Nicola Vitale - Lo stato attuale dell'arte tra decadenza e rinnovamento radicale - 1a parte

Come interpretare il percorso storico dell’arte per comprendere la decadenza del secondo Novecento. Per venire a capo dei motivi che hanno indotto le arti del Novecento alla decadenza contemporanea occorre abbandonare l’analisi dei linguaggi, per ritornare alle vecchie categorie nietzscheane di apollineo e dionisiaco, che interpretate e colte alla luce dell’esperienza concreta della pittura e della scultura ci consentono di comprendere il ciclico rinnovarsi e decadere dell’arte occidentale.Apollineo e dionisiaco sono infatti le uniche categorie che ci permettono di cogliere l’arte in un confronto tra linguaggio ed esperienza estetica, tra «interessante» e «bello», tra interpretazione e istinto, tra temporalità ed eternità, tra divenire ed essere.Milano 4 maggio 2009Guarda la seconda parte del dibattito

Visita il sito: www.casadellacultura.it

El pensamiento de Belgica Castro ...una mujer de teatro



Dirección
Mauricio Alamo

Cámara e Iluminación
Carolina Rivas

Sonido
Felipe García

L?Ultrapop in mostra

Popolare, slang, iperurbano e metropolitano, l'ultrapop deriva dalla pop art e ne porta all'estremo le conseguenze. Personaggi e oggetti attinti da tivù, giornali, pubblicità, videogiochi vengono trasformati in un trash crudele e spietato: con colori e forme ad effetto va in scena, in queste tele, la tragedia postmoderna.
Ai Musei di Porta Romana, a Milano

Radio Stentor



Historia de la radio Stentor desde los años 1930 hasta el presente.
Con material del Archivo Histórico de la Nación y aporte de los habitantes de la Ciudad de Lomas del Mirador- Pcia de Bs.As. Con relatos en off de Noe.

Fuente: Creación de Pablo Aleandro, La Matanza, Argentina
Fecha : Año 2005, Argentina

Contacto: pabloaleandro@speedy.com.ar


Visita el sitio: http://la-matanza.blogspot.com/