Arcoiris TV

Chi è Online

267 utenti
Libri.itPHOTO ICONS. LA STORIA DI 50 FOTOGRAFIE STRAORDINARIE  - #BibliothecaUniversalisIL BACIOHELMUT NEWTON. SUMO. 20TH ANNIVERSARY EDITION (IEP) - XLIL LUPO CHE AVEVA PAURA DI TUTTOURBAN SKETCHING - COLORE

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!




Categoria: PACE - CONFLITTI - GUERRE

Totale: 263

"La Guerra Empeza De Aquì" (La guerra inizia da qui).

Traduzione e sottotitoli a cura della Biblioteca Autogestita Zarmu - Cagliari.
Video divulgato e proiettato dal Gruppo Lavoratori Portuali di Bilbao, Domenica 19 gennaio 2020 alle ore17,00 presso il C.A.P. (Circolo Autorità Portuale) di Genova, su invito del Collettivo Autonomo Lavoratori del Porto di Genova, durante l'incontro pubblico "La guerra comincia da qui".
Splendido video che spiega la lotta intrapresa dai Lavoratori Portuali di Bilbao province Basche - Spagna, insieme ad altre associazioni locali contro il movimento e la vendita di armi del governo spagnolo all'Arabia Saudita che le usa nella guerra contro lo Yemen.
Un boicottaggio in solidarietà con il popolo yemenita vittima dell'aggressione dell'Arabia Saudita la cui popolazione civile soffre indicibili sofferenze a causa di questa guerra meschina, su cui Stati Uniti d'America ed Unione Europea lucrano spaventosamente con la vendita di armi dagli effetti sempre più micidiali ed inumani che mai.
Un video di denuncia dell'ipocrisia di U.S.A. ed U.E. con la falsa politica di supporto alla democrazia ed ai diritti umani.
Un video che non ci esime dal riflettere sulla situazione attuale delle guerre nel mondo e sui pescecani che le alimentano traendone enormi profitti, infliggendo così alle popolazioni interessate enormi ed atroci sofferenze.
Meditiamo perciò su ciò che siamo realmente e che facciamo noi occidentali.

Visita: solidariosinfronteras.org

Empresas y paracos, asesinos de líderes

La íntima relación entre empresas colombianas y extranjeras y los grupos paramilitares sigue ocasionando el asesinato de opositores al modelo económico y político neoliberal, en una crisis humanitaria que ya cobró la vida de 20 líderes y lideresas sociales.
Sectores de la economía como el de la explotación de hidrocarburos, los monocultivos de caña de azúcar y palma aceitera, la ganadería extensiva junto a la producción de contenidos en medios de comunicación hegemónicos, colaboraron con grupos paramilitares y son responsables de su promoción y consolidación en toda Colombia desde hace más de dos décadas, señala un informe de la Universidad Javeriana.

Visita: surysurtv.com

Cementerio de falsos positivos

Comenzó en Colombia la exhumación de más de 50 cadáveres en una fosa común de un cementerio del municipio antioqueño de Dabeibal, que corresponden a los llamados "falsos positivos"; es decir, civiles asesinados por militares que el Ejército posteriormente reportó como guerrilleros muertos en combate.
Allí fueron enterrados hombres de entre 15 y 56 años de edad, según la Jurisdicción Especial de Paz.
El sitio fue localizado con la confesión de un militar.

Visita: surysurtv.net

Colombia: asesinan también candidatos

Siete candidatos a las elecciones territoriales, fueron asesinados y medio centenar han sido amenazados por grupos militares ilegales. En diez meses de registraron 364 hechos violentos con líderes políticos, sociales, comunales e indígenas, entre ellos 91 asesinatos.
Desde la firma del acuerdo con la guerrilla han sido asesinados 160 excombatientes de la FARC ante la pasividad del gobierno del ultraconservador Iván Duque.

Visita: surysurtv.net

Honduras: ¿Nadie se preocupa?

La situación en Honduras se torna cada día más difícil, se intensifica la militarización, y hay muchos muertos. Mientras, se repite un silencio total de los organismos internacionales que se abstienen de intervenir ante la situación desesperante para la población, denuncia César Jeovani Bernárdes, dirigente de la Organización Fraternal Negra Hondureña (OFRANEH).

2019 - 2024: Lo sconvolgimento geopolitico

Gli scenari di guerra futuri che potranno verificarsi se il mondo non prenderà coscienza dell'immane tragedia che potrebbe scaturirne

Visita: www.facebook.com

Il Comitato No Guerra No Nato alla Prima Conferenza Internazionale Contro le Basi Militari USA - NAT

Dal 16 al 18 novembre 2018 si è svolta a Dublino (Irlanda) la prima Conferenza Internazionale dei movimenti contro le basi U.S.A. e N.A.T.O. nel mondo ed in Europa, e contro le guerre interventiste U.S.A. e N.A.T.O. per fare il punto della situazione attuale, e trovare una strategia comune mondiale per scongiurare l'escalation militare che sempre più si affaccia all'orizzonte con le pesanti conseguenze di un'ennesima guerra mondiale.

Visita: www.facebook.com

USA, RUSSIA, CINA, LA NUOVA GUERRA (speriamo solo) FREDDA.

Una nuova guerra speriamo solo che sia fredda? Ma conviene ancora fare guerre fredde? Quali sono i motivi per cui oggi si cerca di ritornare al passato, quel passato che ormai sembrava archiviato ma che è improvvisamente ritornato d'attualità. Quali interessi muovono questa grande macchinazione mondiale e cosa si può fare in concreto per fermare quest'ennesima deriva bellica mondiale.

Visita: www.facebook.com

L'italia nella guerra fredda est, ovest, Cina.

Quale sarà il ruolo dell'Italia in questo nuovo e pericoloso scenario geopolitico militare internazionale in una probabile guerra Est, Ovest e Cina; ovvero USA da una parte e Russia e Cina dall'altra.

Visita: www.facebook.com

Siria, la battaglia finale di una guerra globale a pezzi.

Notizie e valutazioni sulla situazione in Siria da chi è stato in prima persona in questo paese martoriato da anni di aggressione terroristica. Con Fulvio Scaglione, ex vice-direttore di Famiglia Cristiana e corrispondente da Russia e Medio Oriente, e il prof. Pietro Ugolini dell'Università di Genova. Modera Sergio Contu, coordinatore di No Guerra No NATO Genova.

Visita: www.facebook.com