Chi è Online

132 utenti
Libri.itMERLINO VA AL MAREFRANCE AROUND 1900. A PORTRAIT IN COLOURTHE ADIDAS ARCHIVE. THE FOOTWEAR COLLECTIONIMPOSSIBILEGRAN VAMPIRO 2
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






22.748 filmati visualizzati 56.582.088 volte


Michael Moore Presents: Planet of the Humans

Michael Moore presents Planet of the Humans, a documentary that dares to say what no one else will this Earth Day -- that we are losing the battle to stop climate change on planet earth because we are following leaders who have taken us down the wrong road -- selling out the green movement to wealthy interests and corporate America. This film is the wake-up call to the reality we are afraid to face: that in the midst of a human-caused extinction event, the environmental movement's answer is to push for techno-fixes and band-aids. It's too little, too late.
  • Lingua: INGLESE | Sottotitoli: ITALIANO SPAGNOLO INGLESE FRANCESE PORTOGHESE | Licenza: Non commerciale - Non opere derivate - Licenza 3.0 | Condividi
  • Visualizzazioni: 3563
  • Fonte: Michael Moore | Durata: 100.02 min | Pubblicato il: 2020-05-15
  • Categoria: DOCUMENTARI
  • Scarica: MP3 | MP4 | alta risoluzione
  • Scarica i sottotitoli : ITALIANO SPAGNOLO INGLESE FRANCESE PORTOGHESE

El Valle Sagrado de los Incas - Al Sur del Mundo

En los Andes peruanos, se desarrolló uno de los imperios más grandes de América. El valle del río Vilcanota es la cuna del Imperio Incaico. Esconde numeroso secretos que deslindan entre la arqueología y la magia. El documental recorre El Cusco, Pisac, Ollantaytambo y termina en Machu Picchu en una masiva fiesta en homenaje al sol que se efectúa cada año durante el solsticio de invierno en Sacsayhuamán.

Dirección y Fotografía: Francisco Gedda
Asistente de Dirección y Sonido: Pablo Pinto
Montaje: Pedro Chaskel
Consultores: Pedro Tacca, Edgard Elorrieta, Fernando Elorrieta, Rubén Stehberg
Texto: Francisco Gedda
Producción: Ángeles Nuño
Música Original: José Miguel Miranda, José Miguel Tobar
Narración: Freddy Hube
© Sur Imagen 1994

More than twenty reloaded

More than twenty reloaded
Un film di Tommaso D’Elia e Silvia Bonanni

La storia della Rototom Crew dal 1991
un film di Tommaso D'Elia e Silvia Bonanni
Diretto da: Tommaso D'Elia, Silvia Bonanni
Montaggio ed elaborazione grafica: Simone Pallicca (AMC)
Edizione: Filippo Giunta
Produzione esecutiva: Claudio Giust
Prodotto da: Filippo Giunta per Rototom Sunsplash

Un piccolo gruppo tenuto insieme da grandi sentimenti Tanta fatica, pochi soldi, tanta musica. La provincia italiana. Una grande scommessa. L'associazione Rototom nasce nel 1991 dall'incontro di 4 persone e da allora ha gestito 2 discoteche, organizzato centinaia di concerti, occupato una fabbrica dismessa per farne un centro culturale, organizzato manifestazioni per la pace e inventato il festival reggae più grande del mondo, il Rototom Sunsplash, arrivato nel 2013 alla sua ventesima edizione. Il Rototom nasce su una scommessa: coniugare amicizia e lavoro, etica e progettualità. Fin dagli esordi tante sono state le difficoltà e le battaglie da sostenere per portare avanti il lavoro, fino all'ultima: dover lasciare l'Italia e emigrare in Spagna. Oggi, dopo più di 20 anni, il Rototom racconta come è nato, le scelte, i percorsi, le difficoltà e i successi, perchè il futuro è ancora da costruire. Ai ricordi degli organizzatori, di coloro che li hanno conosciuti in Italia e di tanti musicisti si affianca la riflessione di alcuni tra i maggiori organizzatori di eventi musicali italiani. Si compone così una storia su cui influiscono scelte individuali e collettive ma anche, prepotentemente, il panorama culturale e politico italiano. Il primo club a Gaio di Spilimbergo, la discoteca di Zoppola, i Sunsplash a Latisana, la manifestazione contro la guerra ad Aviano, l'occupazione dell'Ex Cerit, il festival in Brasile, dieci anni a Osoppo, la nuova vita a Benicassim, i Contest in America Latina, il futuro...

Mira la película en español

Chile: retorno a la política del odio

Un relato conservador a ultranza, que incorpora el negacionismo de consensos básicos de la civilización, desde los derechos humanos a las bases de la ciencia, del supremacismo blanco y la cultura occidental al odio al otro, representado por el migrante o los pueblos originarios, entre ellos los antivacunas, terraplanistas a milenaristas apocalípticos de diversas raigambres, se muestra en Chile.
Un grupo que es encendido y canalizado por figuras identificadas de la ultraderecha. Estos colectivos son peligrosos por el odio a los otros, por el desprecio, las humillaciones y las condenas.

Visita: surysurtv.net

Le donne vendono, vendi le donne

"LE DONNE VENDONO, VENDI LE DONNE" è il primo film di montaggio del collettivo Un Altro Genere di Comunicazione. In poco più di venti minuti, il tentativo è quello di raccontare lo sfruttamento dei corpi femminili e la loro oggettivizzazione in nome di mercato, profitti, audience.
Programmi di intrattenimento, spot pubblicitari, cartellonistica, carta stampata usano tutti gli stessi stereotipi come fossero rivolti evidentemente a un pubblico solo maschile ed eterosessuale.
Lo sguardo mediatico rende le donne oggetti di rappresentazioni alienanti, relegandole ad essere portatrici di carica erotica uniche responsabili della gestione di ambiti familiari e domestici, annientando tanto l'individualità che la collettività del genere femminile.
Spesso le critiche alle rappresentazioni mediatiche vengono poste in maniera sovrastrutturale, mirando solo ad evidenziare lo svilimento del corpo delle donne, l'uso massiccio che se ne fa, senza però sottolineare quale sia la struttura da decostruire, cioè il mercato economico che fa del corpo femminile un feticcio per vendere e riducendo esso stesso a merce. Questo è quello che tentiamo di evidenziare.
Alle nostre considerazioni in merito alla squallida imposizione dello sguardo maschile eterosessuale alle rappresentazioni femminili, spesso ci è stato risposto dandoci delle bigotte, come se il problema fossero le gambe scoperte delle Veline o il proliferare di culi e tette delle pubblicità.

Bolivia: dictadura y campesinado indígena

Reportaje sobre la situación campesina en Bolivia en el contexto de la pandemia de Covid-19 y la dictadura. Testimonios recogidos por la Federación Departamental de Mujeres Campesinas Originarias Indígenas de Cochabamba, Bartolina Sisa.

Visita: surysurtv.net

Filantropía (El negocio de la caridad)

Buscar donantes en las calles es mucho más efectivo que las que se envían por correo. Las ONG deben pagar 70 mil euros.
También está el "Turismo Humanitario", en principio tienes que trabajar, pero... tienes que pagar para ir, pero sólo una ínfima parte de lo que pagas llega al horfanato, la mayor parte de la torta va a la empresa internacional que organiza estos viajes.

El impacto de la ayuda humanitaria en la opinión pública es considerable, sobre todo para las grandes catástrofes humanitarias como el terremoto de Haití. Se donan miles de millones de euros al año convirtiéndose las ONGs en grandes actores financieros. Pero ni un solo país ha crecido gracias a la ayuda internacional y algunos estados están sumidos en la ayuda humanitaria crónica. ¿Adónde se dirige y cómo se utiliza el dinero recaudado?

Publicado por: Mega Social, el 8 de septiembre 2016

Covid-19: Testimonianze dal mondo - 74 GERMANIA (Norimberga)

Testimonianze dal mondo: Covid-19 è una rubrica realizzata dal gruppo di filmmaker Opponiamoci. Sono interviste e testimonianze realizzate nei cinque Continenti e avranno un pubblicazione quasi giornaliera sulla home page di Arcoiris.tv. In più le potrete ritrovare tutte insieme cliccando sul nuovo logo Opponiamoci Testimonianze dal mondo: Covid-19 che troverete fisso in home page.

Parla Dario De Santis, storico della scienza, divulgatore scientifico, università di Udine

In-Provideo

In-Provideo è un documentario biografico su Antonello Neri, pianista e compositore aquilano attivo dagli anni '70 ad oggi. La ricostruzione del suo lavoro e della sua vita avviene sia attraverso materiale di repertorio che grazie ai racconti dell’artista e quelli di molti suoi colleghi musicisti, attori, fotografi, mimi. Tra questi vi sono personalità illustri come Ennio Morricone Giorgio Battistelli, Giovanni Piazza, Luca Lombardi, Rossella Or e Simone Carella. Vengono raccontate la formazione di Antonello, la sua collaborazione col Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza, le esperienze interdisciplinari del teatro “Beat 72” e del “Teatro degli artisti”, e le sua ricerca più recente. Partendo dalla figura di Antonello Neri si approfondisce e si rivive, nel corso del film, un periodo di vivissimo fermento culturale in Italia. A legare i diversi momenti del racconto è una inedita improvvisazione dell'artista al pianoforte eseguita appositamente per il film. Da qui anche il titolo: Provideo in latino significa provvedere, vedere in lontananza.” Improvvisare vuol dire dunque vicinanza, attaccamento alle cose”.

diretto da Federico Neri
fotografia: Martina Cocco
producer: Federico Neri
montaggio: Giuseppe Boccassini
suono: David Matteucci
con: Antonello Neri, Ennio Morricone, Giorgio Battistelli, Luca Lombardi e altri

Agroecología en Cuba - (Lepore y van Caloen, 2017). Colectivo Semillas

En el marco del estreno mundial en redes de AGROECOLOGÍA EN CUBA, ponemos a disposición nuestra cuenta en Banco Nación para lxs que quieran donar en Argentina y la cuenta PAYPAL para el exterior, ya que luego de 3 años de proyecciones donde motivados por el amor a la Pachamama y creyendo en el cine como una poderosa herramienta de transformación social hemos proyectado en más de 200 oportunidades con sus respectivos debates al finalizar, los cuales han alimentado las ganas de creer en la Agroecología como un camino posible para construir otro mundo más justo y ecológicamente sustentable. Apelamos a su solidaridad y solamente para quienes estén en condiciones de donar, lo puedan hacer y darnos una mano para seguir adelante. Se lo agradecemos de todo corazón.

El film propone la agroecología como opción y necesidad en la construcción de Soberanía Alimentaria, tomando la experiencia de Cuba como referencia mundial e invitando a pensar que otro tipo de campo es posible. Agroecología en Cuba ha sido seleccionada en competencia para 10 festivales internacionales y proyectada más de 200 veces por toda Argentina y Chile. El jueves 24 de agosto 2017 se estrenó Agroecología en Cuba de Juan Pablo Lepore y Nicolas van Caloen. A 100 años de la revolución rusa, el film invita a pensar en la agroecología como opción y necesidad en la construcción de soberanía alimentaria...

Guión, dirección, producción: Juan Carlos Lepore y Nicolas van Caloen

cuba. Agricultura, ecología, sustentable

Invia il tuo filmato


Password dimenticata?

Inserisci dati richiesti

Scopri come funziona

Segui #ArcoirisTV

Tutte le Lettere ad Arcoiris

"Enorme Focolaio Covid-19 all'ex Ilva di Taranto..."

" Enorme Focolaio Covid-19 all'ex Ilva di Taranto..." forse con un titolo così i Genitori Tarantini avrebbero un lumino acceso sui loro problemi di salute in  famiglia?E' il 25 giugno 2020,notizia Agi: "Fila della vergogna davanti all'ospedale Moscati di Taranto. Decine di persone, pazienti oncologici, sono costretti a stazionare in piedi, e sotto il sole cocente, nell'attesa del ... Prosegui

Doriana Goracci
Sostieni Emergency

SurySur

Newsletter di ArcoirisTV

Libri.it

Scrivi ad Arcoiris

Le vignette di Arcoiris Tv

Guarda altre vignette di Marco Vuchich
Guarda altre vignette di Sebino Dispenza
Guarda altre vignette di Mauro Biani

Luogo Comune

Luogo Comune

Logos Library

Cerca il libro gratuito
www.logoslibrary.org

Logos Conjugator

Scarica adesso!

Consigliamo

Radio delle Donne

mamma

Occhio ai media

MAREA

casablanca

MuralesCarrasco